Posts tagged ‘Comieco’

Mag 4, 2012

Caroniadi: gara fra Napoli e Milano.

Milano e Napoli si sfidano ‘a colpi di cartone’. Dal primo maggio le due citta’ danno infatti il via alle Cartoniadi – il campionato della raccolta differenziata di carta e cartone – promosso in numerose localita’ italiane da Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica. I quartieri di Milano da una parte, e quelli di Napoli dall’altra, sono chiamati a differenziare nel mese di gara la maggiore quantita’ di carta e cartone per aggiudicarsi il titolo di Campione del Riciclo.

”Le Cartoniadi, nel mese di gara – afferma Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco – stimolano nei cittadini un aumento medio della raccolta di carta e cartone pari al 30%, una crescita che gradualmente si consolida tra il 15 e il 20% in piu’. Una ‘call to action’ che si rivela a maggior ragione necessaria ed utile nelle aree metropolitane: se e’ vero che nel 2010 le 7 grandi citta’ italiane – Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Firenze e Genova – hanno raccolto insieme circa l’11% del totale nazionale (362.770 tonnellate di carta e cartone su un totale di 3,1 milioni), confermandosi un fondamentale motore della raccolta, e’ anche vero che, proprio nelle citta’, esistono i maggiori margini di miglioramento, sia dal punto di vista delle quantita’ che della qualita’ raccolta”.

aprile 26, 2012

Riciclo carta, italiani virtuosi.

Bene il riciclo della carta, ma gli italiani non lo sanno. Secondo la fotografia scattata dal sondaggio di Ipsos per Comieco (Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica), sette italiani su dieci non sono consapevoli dell’eccellenza italiana nel settore.

Con quota tre milioni di tonnellate nella raccolta differenziata nel 2010, l’Italia e’ seconda solo alla Germania nella filiera della produzione e riciclo di carta e cartone, ma i cittadini dimostrano di avere a riguardo una conoscenza disomogenea e superficiale.

Mag 28, 2011

“Walk of life”: passeggiare nei parchi italiani per aiutare la ricerca (Telethon 2011)

walking_for_live

Sostenere la ricerca aiutando i cittadini a riscoprire l’amore per l’ambiente e la natura che ci circonda. Questo l’obiettivo di Walk of life, l’iniziativa di Telethon, realizzata grazie alla collaborazione con Federparchi-Europarc Italia e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

La manifestazione si terrà il prossimo weekend, a partire da domani, il 28 e 29 maggio, in 89 parchi italiani e grazie alla presenza di guide naturalistiche e ricercatori, i cittadini potranno camminare e visitare i parchi scegliendo tra oltre 340 passeggiate guidate e 186 itinerari.
Ma non è tutto, perché oltre alle escursioni naturalistiche, sono in programma altri 70 eventi e circa 300 punti di raccolta, allestiti per contribuire alla ricerca contro le malattie genetiche.

novembre 26, 2010

Aumenta il riciclo della carta.


Comieco“In questi 10 anni la percentuale di riciclo e’ passata dal 45,9% all’80% e nel 2009 l’industria cartaria italiana ha utilizzato oltre 5 milioni di tonnellate di macero, quasi il 60% della materia prima utilizzata”.
E’ quanto ha dichiarato Piero Attoma, presidente di Comieco, in occasione della presentazione di RicicloAperto
(Fonte: Ansa)

dicembre 20, 2009

A Natale differenziamo

Anche a Natale, come nel resto dell’anno, non bisogna dimenticare di fare una corretta raccolta differenziata: dagli avanzi della tavola ai tanti prodotti acquistati e consumati, ogni cosa va gettata nel posto giusto. Con ”semplici accorgimenti individuali” si eviterebbe cosi’ ”la costruzione di un’intera discarica”, raccogliendo circa 120.000 tonnellate di carta e cartone che tornerebbero a essere una risorsa per l’economia. E, visto il momento ‘delicato’ delle festivita’ natalizie, Comieco (Consorzio nazionale per recupero e il riciclo degli imballaggi a base cellulosica), ha preparato un vademecum con indicazioni per mettere a punto una differenziata di qualita’ sia per il pranzo di Natale sia per il cenone di Capodanno. Per fare una buona raccolta, oltre alla buona volonta’, e’ ”necessario imparare a gestirla correttamente”, come emerge da un recente sondaggio Ipsos-Comieco (8 italiani su 10 differenziano regolarmente carta e cartone ma molti non hanno ancora imparato a farla bene). Si parte dall’antipasto: se e’ a base di affettati o formaggi, la confezione in cui sono conservati si getta nell’indifferenziata. Eccoci ai primi: per il piu’ tradizionale come le lasagne al forno bisogna ricordare che la carta da forno va nell’indifferenziata cosi’ come tutti i tovaglioli usati e qualsiasi tipo di carta con residui di cibo o che sia sporca. Il secondo: cotechino o zampone che sia, e’ necessario separare la confezione di cartone dall’involucro che contiene la carne. E lo stesso passaggio vale per il dolce natalizio sia per il panettone sia per il pandoro. E, infine, si deve fare attenzione anche agli scontrini dei negozi in cui abbiamo acquistato le leccornie natalizie: il 75% degli italiani li manda nel raccoglitore della carta, quando invece essendo carta chimica dovrebbe essere gettata nell’indifferenziata.