Posts tagged ‘carta costituzionale’

marzo 10, 2020

Lettera di Risorgimento Socialista al Presidente della Repubblica.

Risultato immagini per risorgimento socialista

 

Al Presidente della Repubblica Italiana
On le Sergio Mattarella

Caro Presidente ,
In questi giorni, in cui la gravissima epidemia del coronavirus 19 minaccia la salute e la vita di centinaia di migliaia di Uomini e Donne , in Italia e nel Mondo , e piega le gambe al nostro sistema sanitario , ,ci raccontano di assenza di fondi e difficoltà nella reperibilità di mascherine per proteggerci dal virus e della mancanza di apparecchiature per allestire nuove sale di rianimazione.

E mentre tutto il paese sta dando con estrema generosità una grande prova di responsabilità e di sacrificio per combattere il pericolo che incombe, per evitare la diffusione del contagio ,e , per assistere al meglio le persone colpite dal male , noi constatiamo con sconcerto come , da Febbraio, stiano arrivando da oltre Atlantico uomini e dei mezzi per DEFENDER EUROPE 2020, la più grande esercitazione militare in 25 anni su suolo europeo e la terza dai tempi della Guerra Fredda.

Un’operazione che coinvolgerà 37.000 soldati fino a Giugno, con l’avvicendarsi di truppe da 18 paesi, e esercitazioni in altri 6 Paesi europei: Belgio, Olanda, Germania, Polonia, Lituania, Estonia e Lettonia.

Un’esercitazione globale, che coinvolge tutta Europa, messa a bilancio dagli USA nel 2019 assieme a fondi per l’Esercito pari al costo INCREDIBILE di 42 miliardi di dollari!

Mentre gli uomini comuni, e tutta la nostra società civile , combatte con sacrificio una battaglia difficile per la salute e la sicurezza della Vita , le strutture militari impiegano risorse ingenti ,economiche ,umane ed organizzative per rafforzare e rendere sempre più efficienti sistemi militari enormi , inutili e pericolosi , in un modo in cui non esiste più alcuna concreta minaccia militare globale al nostro paese ed al nostro continente , che possa giustificare una inutile mobilitazione di risorse di questa dimensione .

Noi non abbiamo nemici o guerre da combattere contro altri popoli o stati , noi abbiamo solo il dovere primario di tutelare la salute degli italiani , e di garantire la pace tra i popoli .
La nostra guerra ,come è scritto a chiare lettere nella nostra Costituzione Repubblicana , è alle diseguaglianze tra gli uomini , ed alle sofferenze morali e materiali che impediscono lo sviluppo della societa’ umana , libero , eguale e pacifico .

Il Risorgimento Socialista si oppone fermamente a questo costoso gioco di guerra: c’è un pericolo di contagio per tutti gli Stati partecipanti, e parliamo di uno spreco enorme di risorse, che dovrebbero essere destinate all’emergenza sanitaria che si sta vivendo in Italia, in Europa e nel mondo.

Il Risorgimento Socialista chiede al Presidente della Repubblica, in qualità di presidente del Consiglio supremo di difesa ,e di garante della Costituzione , di disporre la non partecipazione delle forze militari italiane a DEFENDER-EUROPE e la destinazione dell’eventuale contributo dell’Italia a questa operazione militare alla lotta al coronavirus, attraverso un diretto ed immediato investimento per il potenziamento di tutte le strutture di emergenza destinate alla terapia intensiva e d’urgenza dei cittadini colpiti in forma grave dalla malattia .

Con Stima e Lealtà repubblicana .

Franco Bartolomei
Coordinatore nazionale del
RISORGIMENTO SOCIALISTA

ottobre 12, 2013

Revelli: larghe intese per manomettere la democrazia


Siamo alla manomissione bipartisan della Costituzione. Pd e Pdl hanno tradito la saggezza dei nostri Padri costituenti facendo saltare quella fondamentale clausola di salvaguardia, vorrebbero cambiare decine di articoli della Carta e la stessa forma di governo: dalla democrazia parlamentare a un qualche tipo di presidenzialismo, d’altra parte g…Visualizza altro

— con Piccione 1° e Piccione 2°

dicembre 18, 2012

Vi è piaciuto Benigni?

A me Benigni ieri sera è piaciuto poco.  Ormai l’antiberlusconismo fatto dei soliti lughi comuni non fa ridere nessuno ed infatti nessuno rideva. E’ stato bello sentire evidenziare il valore della nostra Carta Costituzionale. Il fatto che nessuno lo dica e anzi c’è chi da ventanni predica che deve essere modificata in peggio è già un fatto politico importante ma non basta Benigni per onorare a nostra Carta.
e poi   comunismo e fascismo non sono eguali. Mi sarebbe piaciuto di più se oltre a dire che va onorata la Costituzione avrebbe potuto anche dire che in buona parte non è stata attuata, malgrado lo sforzo dei nostri padri costituenti. Avrebbe  potuto dirlo dall’alto della sua autorità  che oggi la Costituzione oltre ad essere “la più bella del mondo” è ancora in buona parte da realizzare.  Essere fieri di essere italiani non può far dimenticare lo scempio che una classe politica inetta e corrotta ha fatto non solo della Costituzione ma di tutte le leggi democratiche, accusando la magistratura di essere prepotente prevaricatrice. Insomma Benigni ci ha fatto vedere una comunità nazionale che non esiste ed in cui tutto va bene e sa benissimo che non è così. Avrebbe potuto spendere qualche parola per non far dimenticare agli italiani nemmeno per un’ora la situazione reale e del vilipendo della legge che giorno per giorno viene messo in atto.  E poi Vespa per par condicio ha ospitato LA Russa. Un vero democratico.

Un’ultima notazione  dove erano queste 12 milioni di persone che hanno seguito Benigni e ne sono rimasti estasiati quando negli ultimi 15 anni si è votato e ha vinto chi ripetava come un mantra “la Costituzione va modificata”, o dove sono ogni giorno quando la Costituzione viene ignorata a suon di licenziamenti facili e contratti precari, o dove saranno quando l’introduzione del pareggio di bilancio renderà vani almeno 50 articoli.
Guardare è facile, applaudire pure.

aprile 25, 2012

Il 25 aprile non è la festa di tutti!

Grazie a Walter Aloisi.

febbraio 20, 2011

Ruby, Napolitano: «Premier ha mezzi per difendersi Il processo si svolgerà secondo giustizia»

Silvio Berlusconi ha « le sue ragioni e buoni mezzi giuridici per difendersi contro le accuse. Sia la nostra Costituzione, sia le nostre leggi garantiscono che un procedimento come questo, in cui si sollevano gravi accuse che il Presidente del Consiglio respinge, si svolgerà e concluderà secondo giustizia. Confido nel nostro Stato di diritto».

Lo dice il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in un’intervista al giornale tedesco «Welt am sonntag» rilasciata alla vigilia del suo viaggio in Germania.
In Italia troppo spesso il dibattito politico ha toni «eccessivi» che lo portano a degenerare in «vera e propria guerriglia», continua Napolitano. «Troppo spesso – dice il capo dello Stato – si scelgono toni troppo clamorosi, troppo eccessivi, nel giudizio si manca di misura, molte analisi sono contraddistinte da un certo estremismo. Tutto questo contribuisce a inasprire la tensione politica. I partiti si scontrano, si dividono, tutto questo in un certo modo è normale in una democrazia. In Italia, tuttavia, ciò degenera in una vera e propria guerriglia politica».