Posts tagged ‘canale 5’

giugno 5, 2013

Crozza, quante ne combini!

briatore-crozza.JPG “A Ballarò c’è un gruppo di ritardati… paese malato”, scrive Flavio Briatore su Twitter. Il finto Briatore, Maurizio Crozza, aveva aperto la trasmissione con ironie su Matteo Renzi ad Amici (“se ci vai non sei di sinistra”) e sul suo standing come leader del futuro (“sindaco da sogno per un partito da incubo”).

giugno 5, 2013

Se avrei.

il sito di Ippo di Stefano Frassetto

Etichette:

marzo 29, 2013

Matteo Renzi superstar.

Ci sarà al 100%“. Sabato sera, 6 aprile. Canale 5. Me lo conferma Claudio Cerasa, redattore capo del Foglio. Mentre il Paese sprofonda nella non-governabilità. Mentre il suo nome viene invocato un giorno sì e l’altro pure. Per la prima stagionale del talent “Amici”, condotto da Maria De Filippi, l’ospite d’onore sarà proprio lui, il sindaco di Firenze: Matteo Renzi.

dicembre 18, 2012

Berlusconi ce l’ha piccolo.

Pubblicato da
ottobre 25, 2011

Berlusconi li vuole tutti così!

Sembra incredibile ma è possibile arrivare a cospargersi di benzina e a darsi fuoco per il solo fatto di non essere stati inseriti nel cast del Grande Fratello 12.
È quanto è accaduto a Cinecittà, dove Emilio Perrella -noto al pubblico televisivo anche come “Lo Stallone di Cercola” della trasmissione Tamarreide- è ricorso all’estremo gesto dopo aver avuto conferma della sua non-partecipazione al reality show di Canale 5. Grazie al tempestivo intervento dei presenti si è evitato il peggio e Perrella se lìè cavata con qualche bruciatura giudicata “non grave” dai medici.
Stando al suo racconto, il tutto ha avuto inizio quando un dirigente di Mediaset gli avrebbe assicurato la sua partecipazione al GF12. Lui eta talmente convinto di entrare nella casa da arrivare anche a farsi tatuare il biscione di Mediaset sul braccio.

luglio 2, 2011

Sky e mediaset se le danno di santa ragione.

Mediaset chiedera’ a Sky il risarcimento dei danni causati dalla “illegittima e inefficace risoluzione unilaterale di un contratto in vigore fino al termine del 2012″. E’ lo stesso gruppo televisivo di Cologno Monzese ad annunciarlo spiegando che “la nuova azione legale si va ad aggiungere alle ingiunzioni chieste da Mediaset al Tribunale di Milano per irregolari pagamenti da parte di Sky”.

CONTRATTI – “La volonta’, o la necessita’, di non onorare i corrispettivi pattuiti -sottolinea Mediaset- non puo’ esprimersi in atti arbitrari e pretestuosi, che vanamente si cerca di giustificare, come fa Sky, invocando l’adempimento di presunti impegni contrattuali in realta’ inesistenti”.Mediaset chiedera’ a Sky il risarcimento dei danni causati ‘dalla illegittima e inefficace risoluzione unilaterale di un contratto in vigore fino al termine del 2012′. Lo annuncia l’azienda di Cologno Monzese dopo la decisione dell’emettente satellitare di interrompere la trasmissione di Mediaset Plus.’La nuova azione legale – prosegue – si va ad aggiungere alle ingiunzioni chieste da Mediaset al Tribunale di Milano per irregolari pagamenti da parte di Sky.

marzo 28, 2011

Berlusconi in Tribunale e nessuno fuori.

Mario Mantovani, coordinatore regionale lombardo del Pdl, ha dichiarato: “Ho spedito circa 600 sms a militanti del Pdl, simpatizzanti, rappresentanti di lista. Il messaggio era questo: il presidente Berlusconi è a Milano. Mostriamogli, come sempre, il nostro affetto. I magistrati spesso esagerano con la persecuzione politica, ce l’hanno palesemente con il nostro grandissimo presidente del Consiglio”. Migliaia di messaggi erano stati inviati ai Promotori della libertà (leggi). L’appello, però, è caduto nel vuoto. E lo show mediatico non è riuscito. Oggi, nel momento di massima partecipazione, all’uscita di B. dal tribunale, i suoi sostenitori erano poco più di cento. Quanto basta per riempire le inquadrature da trasmettere in tv, ma troppo poco perché il premier possa sostenere di aver fatto un bagno di folla. Anche perché al suo arivo, intorno alle 9.30, i fan erano solo 49. Il Cavaliere, prima di andare a palazzo di giustizia, ha fatto un passaggio telefonico a Canale 5 per dire che il dibattimento “rientra come quelli precedenti in un tentativo che viene fatto per cercare di eliminare il maggiore ostacolo che la sinistra ha nella conquista del potere. Sono accuse infondate e ridicole”

aprile 2, 2010

Calabrià: verso il commissariamento della sanità.

Giuseppe Scopelliti conferma di voler chiedere il commissariamento per quanto riguarda la situazione della sanita’ nella sua regione, dove c’e’ un disavanzo molto forte e sono molti i problemi riguardo all’assistenza. Intervenendo questa mattina alla Telefonata, la rubrica di Maurizio Belpietro in onda all?interno di Mattino Cinque, Scopelliti sottolinea: “C’e’ un’anomalia da chiarire, una vicenda scabrosa sulla quale chiedero’ che sia fatta luce: il disavanzo era di 2 miliardi e 100 milioni di euro e sia il presidente Berlusconi, sia lo stesso ministro Sacconi, ancora prima di Fazio, avevano detto che questa sanita’ andava commissariata. Invece, il tavolo istituzionale che doveva stabilire il commissariamento decise inspiegabilmente di dare il via libera a un piano di rientro dal deficit. Un piano inattuabile, come hanno dimostrato i fatti. Qualcuno si piego’ al piano perverso di Loiero ed e’ un fatto gravissimo del quale chiedero’ conto”.(agi) Provi a chiedere alla criminalità organizzata.