Posts tagged ‘Canada’

giugno 15, 2012

Un bel gesto.

Funerale per una balena spiaggiata

Storia triste ma con immagini toccanti.

Siamo a White Rock , città del Canada, e molta gente si è riunita sulla spiaggia dopo la notizia di una balena spiaggiata. Un evento purtroppo che spesso non riesce ad avere un lieto fine e che è accaduto proprio la scorsa notte, il 12 giugno.

L’animale si è trovato nel luogo proprio nel momento della bassa marea e non è più riuscito a tornare al largo. La popolazione del posto ha quindi voluto celebrare un piccolo funerale intimo. Tra curiosi e ufficiali della polizia, c’è qualcuno che si è commosso e non è riuscito a trattenere le lacrime.

Funerale per una balena spiaggiata

Funerale per una balena spiaggiataFunerale per una balena spiaggiataFunerale per una balena spiaggiata

Continua a leggere: Funerale per la balena spiaggiata in Canada

febbraio 22, 2012

Otto Nobel a Ue, no a petrolio da sabbie bituminose.

Il petrolio estratto dalle sabbie bituminose e’ una minaccia per la salute del pianeta. Lo scrivono otto premi Nobel in una lettera alla Commissione Europea alla vigilia di un voto, il 23 febbraio, che dovrebbe classificare questo prodotto come piu’ inquinante di quello estratto dai normali giacimenti.

Il petrolio contenuto nelle sabbie bituminose e’ stato considerato solo recentemente come parte delle riserve mondiali, perche’ solo gli alti prezzi del greggio e alcune innovazioni tecnologiche hanno reso economicamente sostenibile la sua estrazione, che pero’ presenta gravi problemi, dalle alte emissioni di CO2 al rilascio nell’ambiente di sostanze cancerogene. Il Canada e’ uno dei primi paesi produttori, e ha gia’ minacciato ritorsioni se la legislazione Ue dovesse penalizzare questo tipo di petrolio:

dicembre 13, 2011

Clima: Canada si ritira da protocollo Kyoto.

Il ministro dell'Ambiente canadese Peter Kent ] Il ministro dell’Ambiente canadese Peter Kent ]

TORONTO  – Il Canada si ritira dal protocollo di Kyoto sui cambiamenti climatici: “Non funziona”, ha detto il ministro dell’ambiente canadese Peter Kent, aggiungendo: “Come abbiamo già detto, il Protocollo per noi è ilpassato”. Il ministro non ha precisato quando il Canada uscirà ufficialmente “da Kyoto”, diventando così il primo Paese a farlo, ma ha aggiunto che il suo governo farà ricorso al suo “diritto legale di ritirarsi formalmente dal Protocollo”. Il Canada rischierebbe di dover pagare altissime penalità se non si ritirasse da Protocollo, ha aggiunto il ministro, che così si è espresso al suo rientro da Durban, in Sudafrica, dove ha partecipato alla 17/ma conferenza mondiale sul clima.(ANSA).

marzo 18, 2011

Nucleare sicuro!

Non facciamoci prendere dalle emozioni a caldo. Le centrali nucleari sono talmente sicure che…

“Canada, guasto a centrale nucleare. Contaminato il lago Ontario” …e cazzo, fatemi almeno finire la battuta.

settembre 5, 2010

Dal Canada ecco la Kestrel, la “stupefacente” auto elettrica fatta di canapa.

 

Stupefacente”; “Avrà delle prestazioni da sballo”… I giochi di parole potranno sprecarsi. Ma sarà difficile negare che la Kestrel, la prima auto al mondo… fatta di canapa, non sia ecologica. Lo è, invece, e non solo per la particolare materia con la quale è stata realizzata, ma anche per il fatto che è green anche nel motore, rigorosamente elettrico.

Dalla canapa un… materiale composito

Vantaggi di questa pianta: è facilmente coltivabile, si “mescola” bene con altri materiali. E “costa” poco. Inoltre, contribuisce a conferire leggerezza al veicolo. E’ anche per questi motivi (non certo, o non solo, per una “insana” voglia di scandalizzare l’opinione pubblica) che la Motive Industries, un’azienda di Calgary, la maggiore città dello Stato canadese dell’Alberta, ha sviluppato e creato la Kestrel.

In realtà, i dirigenti dell’azienda cercavano un materiale composito che potesse unire doti di leggerezza e resistenza, per consentire alla vettura una maggiore velocità e più autonomia.

agosto 24, 2010

L’UE bandisce la caccia alle foche.

 

La caccia commerciale alle foche è regolarmente praticata in Russia, Groenlandia, Norvegia e Islanda ma è soprattutto in Canada dove avviene il maggior massacro di mammiferi marini (in media 200.000 l’anno, prevalentemente cuccioli tra le 2 e le 12 settimane di vita).

Foto di foche artiche

L’Unione Europea ha reso in questi giorni applicativo l’embargo deciso nel luglio del 2009 sui prodotti derivati dalla foca. I prodotti di foca vietati comprendono carne, olio, grasso, organi, pelli per pellicceria e articoli derivati, come le capsule di Omega 3 (in vendita da 10 anni in Canada, Europa e Asia).