Posts tagged ‘burlando’

Mag 11, 2010

REGIONE LIGURIA: PRESENTATA GIUNTA, ALL’IDV LA PRESIDENZA

  Il presidente della Giunta Claudio Burlando ha presentato la Giunta e il programma di legislatura. Il dibattito si terra’ nella prima seduta del Consiglio regionale dopo la presentazione del nuovo esecutivo. Le deleghe a porti e logistica rimangono al presidente Burlando che ha tenuto per se’ anche le competenze relative a pianificazione, controllo strategico, partecipazioni regionali, affari istituzionali, legislativi e legali, coordinamento relazioni internazionali e programmi comunitari, rapporti con il governo e l’Unione europea, informazione e comunicazione istituzionale, semplificazione normativa e amministrativa, informatica, coordinamento attivita’ di protezione civile. La vicepresidenza e un assessorato sono stati affidati all’Italia dei Valori, sei assessorati al Partito Democratico, uno all’Udc, uno al Pdci-Federazione della Sinistra, uno alla lista civica per Burlando, uno a una indipendente. Tre gli assessori uscenti riconfermati: Renzo Guccinelli (Pd), confermato assessore allo Sviluppo economico, industria, commercio, commercio equo e solidale, artigianato, tutela dei consumatori, ricerca e innovazione tecnologica, energia; Claudio Montaldo (Pd), confermato alla Salute, politiche della sicurezza dei cittadini; Giovanni Enrico Vesco (Pdci – Federazione Sinistra), confermato alle Politiche attive del lavoro e dell’occupazione, politiche dell’immigrazione e dell’emigrazione, trasporti. A Marylin Fusco (Idv) va la vicepresidenza e le competenze su Pianificazione territoriale e urbanistica. Gli altri assessori sono: Giovanni Barbagallo (Pd) Agricoltura, floricoltura, pesca (marittima) e acquacoltura; Angelo Berlangeri (Lista Civica per Burlando) Turismo, cultura, spettacolo; Giovanni Boitano (Udc) Politiche abitative ed edilizia, lavori pubblici; Renata Briano (Indipendente) Ambiente e sviluppo sostenibile, attivita’ di protezione civile, caccia e pesca acque interne, altra economia e stili di vita consapevoli; Gabriele Cascino (Idv) Sport e tempo libero, organizzazione e personale; Ezio Chiesa (Pd) Infrastrutture; Lorena Rambaudi (Pd) Politiche sociali, terzo settore, cooperazione allo sviluppo, politiche giovanili, pari opportunita’; Sergio Rossetti (Pd) Risorse finanziarie e controlli, patrimonio e amministrazione generale, istruzione, formazione, universita’. 

La maglia nera, a questo punto, va alla regione Campania che per una serie di veti incrociati non riescere a trovare il consenso necessario per varare la nuova giunta. Si parla  di appoggio esterno da parte del partito di Casini e De Mita.

Mag 9, 2010

REGIONE LIGURIA: PRIMA SEDUTA CONSIGLIO IX LEGISLATURA.

 La prima seduta della nona legislatura regionale si e’ aperta ufficialmente ieri mattina alle 10.30 nell’aula del Consiglio regionale. A presiedere l’Assemblea e’ stato il consigliere piu’ anziano, Aldo Siri (luglio 1942), coadiuvato dai consiglieri piu’ giovani in qualita’ di segretari, Maruska Piredda (aprile 1976) e Roberta Gasco (settembre 1976).
  Su 40 consiglieri ben 24 sono al primo mandato: si tratta di Raffaella Della Bianca (Pdl), Marylin Fusco (Idv), Roberta Gasco (Pdl), Raffaella Paita (Pd), Maruska Piredda (Idv), Lorena Rambaudi (Pd), Roberto Bagnasco (Pdl), Alessandro Benzi (Federazione della Sinistra), Armando Ezio Capurro (Noi con Claudio Burlando), Alessio Cavarra (Pd), Massimo Donzella (La Liguria di tutti), Valter Ferrando (Pd), Marco Limoncini (Udc), Giancarlo Manti (Pd), Marco Melgrati (Pdl), Stafano Quaini (Idv), Edoardo Rixi (Lega Nord), Sergio Rossetti (Pd), Matteo Rossi (Sinistra Ecologia e Liberta’), Marco Scajola (Pdl), Nicolo’ Scialfa (Idv), Sergio Scibilia (Pd), Aldo Siri (Pdl), Maurizio Torterolo (Lega Nord).

Inoltre con 25 voti Rosario Monteleone (Udc), candidato della maggioranza, e’ stato eletto Presidente del Consiglio Regionale della Liguria durante la prima seduta dell’assemblea nella nona legislatura.

marzo 30, 2010

Elezioni regionali 2010:questi i nuovi presidenti.

PIEMONTE: COTA +1,5%

LOMBARDIA: FORMIGONI +23,0%

 VENETO: ZAIA +31,0%

LIGURIA: BURLANDO +4,5%

EMILIA ROMAGNA: ERRANI +14%

TOSCANA: ROSSI +24,5%

MARCHE: SPACCA +11,5%

UMBRIA: MARINI +19,5%

LAZIO: POLVERINI +0,5%

CAMPANIA: CALDORO +10,5%

PUGLIA: VENDOLA +8,0%

BASILICATA: DE FILIPPO +34,5%

CALABRIA: SCOPELLITI + 29,0%

E finita come peggio non poteva finire. 7 presidenti per il centrosinistra e sei per il centrodesta.

marzo 10, 2010

Regionali 2010: come andrà a finire?

Mancano solo 18 giorni al voto per le elezioni regionali è il caos regna sovrano.Per il momento  sono soltanto sette le regioni italiane nelle quali si registra un deciso vantaggio di una delle due coalizioni: Lombardia, Veneto, Campania andrebbero all’asse PDL-Lega; Emilia-Romagna, Toscana, Marche e Basilicata al Centro-Sinistra. La partita per l’elezione dei governatori appare aperta nelle altre sei regioni. In Puglia e in Liguria sembrano prevalere i due candidati del centrosinistra Vendola e Burlando. Lieve prevalenza dei candidati del Centro-Destra in Calabria e dell’alleanza di Centro-Sinistra in Umbria e in Piemonte.

L’elettorato appare meno stabile del passato e il gioco per la conquista delle Regioni è, sotto molti aspetti, piuttosto aperto. In crescita, rispetto alle Politiche, appaiono Lega e Partito Democratico.

Il voto disgiunto e personale ai candidati presidenti potrebbe pesare nel Lazio (dove appare bidirezionale nella competizione tra Emma Bonino e Renata Polverini), anche se la vicenda delle lsite non ammesse potrebbe giocare un ruolo a favore del candidato Bonino. In Piemonte (dove oggi favorisce Mercedes Bresso) e a vantaggio di Niki Vendola in Puglia, regione nella quale sarà l’incognita Adriana Poli Bortone, candidata dell’UCD, a pesare sull’esito finale della sfida di Rocco Palese al governatore uscente. Decisamente più arduo, per la debolezza della coalizione di Centro-Sinistra, nonostante un consistente voto personale, sembra il recupero di Vincenzo De Luca in Campania.

Netta conferma alla guida dell’Emilia Romagna per Vasco Errani (PD) e per Vito De Filippo in Basilicata; elezione di Enrico Rossi (PD) in Toscana e di Gian Mario Spacca (PD) nelle Marche. Discreti margini di vantaggio per Giuseppe Scopelliti (PDL) in Calabria (sull’uscente Loiero) e per Catiuscia Marini (PD) in Umbria su Fiammetta Modena.

Il Mezzogiorno, dopo l’enorme astensione delle Europee, appare anche in queste elezioni diviso, instabile, con un elettorato sempre più liquido. La  Campania e la Calabria si apprestano a tornare a Destra, con Caldoro e Scopelliti. A meno di un miracolo da parte del candidato Presidente De Luca, nel caso della Campania, che ogni giorno riesce a conquistare adesioni al suo progetto politico erodendo consensi a danno del centrodestra.

marzo 5, 2010

Previsioni di voto regionali 2010 liguria:Burlando in testa.

 

Voto di Lista
(var. rispetto al 23 febbraio 2010)

 

CENTRO DESTRA: 48,0% (+1,0%)
– POPOLO DELLA LIBERTA’: 29,5% (+2,0%)
– LEGA NORD: 11,5% (-0,5%)
– Lista Civica del presidente Biasotti: 5,0% (INV)
– Altri CDX (Pens., Gente d’Italia) *: 2,0% (+0,5%)

CENTRO SINISTRA: 52,0% (+2,0%)
– PARTITO DEMOCRATICO: 29,5% (+1,0%)
– ITALIA DEI VALORI: 7,0% (+0,5%)
– UNIONE DI CENTRO: 4,0% (INV)

 

– FEDERAZ. DELLA SINISTRA (RC, PDCI): 3,5% (INV)
– Noi con Burlando: 3,0% (+0,5%)
– SINISTRA ECOLOGIA e LIBERTA’: 2,5% (INV)
– Altre Liste CSX (VERDI, Pensionati) : 2,5% (+1,0%)
Commento Partiti: il PD e’ affiancato al primo posto dal PDL. La Lega tiene. L’UDC resta basso, penalizzato dalla presenza delle liste Noi con Burlando e la Civica del presidente Biasotti che incanalano consensi civici e provenienti dai grandi partiti.

Candidati Presidente: 
Burlando (CSX+UDC): 51,5% (+1,5%)
Biasotti (CDX) 48,5% (+1,0%)

Commento Candidati: Biasotti e’ a 3 punti da Burlando.

febbraio 28, 2010

elezioni regionali 2010 previsioni di voto in liguria al 26 febbraio

Burlando prrende il volo nelle previsioni di voto.Forza Liguria, riprendiamoci la vita.
Voto di Lista
(var. rispetto al 11 febbraio 2009)
CENTRO DESTRA: 47,0% (-0,5%)
– POPOLO DELLA LIBERTA’: 27,5% (INV)
– LEGA NORD: 12,0% (-0,5%)
– Lista Civica del presidente Biasotti: 5,0% (INV)
– LA DESTRA, F.TRIC: 1,0% (INV)
– Altri CDX (Pens., NDC, NPSI): 1,5% (INV)

CENTRO SINISTRA: 50,0% (+0,5%)
– PARTITO DEMOCRATICO: 28,5% (+1,0%)
– ITALIA DEI VALORI: 6,5% (INV)
– Lista UNIONE DI CENTRO – API: 4,0% (-0,5%)

– COMUNISTI (RC, PDCI): 3,5% (+0,5%)
– Lista Civica del presidente Burlando: 2,5% (INV)
– SINISTRA ECOLOGIA e LIBERTA’: 2,5% (INV)
– VERDI: 1,5% (INV)
– SOCIALISTI: 1,0% (INV)
RADICALI: 1,5% (INV)
PCL: 1,0% (INV)
Altri (FN, Autonomisti): 0,5% (INV)
Commento Partiti: PDL e PD restano in corsa per il primato, con un allungo di quest’ultimo.La Lega si assesta. UDC in rotta.

Candidati Presidente: 
 Burlando (CSX+UDC): 50,0% (+0,5%)
Biasotti (CDX) 47,5% (-0,5%)
Viale (RAD): 1,5% (INV)
Sanguineti (PCL): 1,0% (INV)

Commento Candidati: Biasotti si allontana da Burlando che ora e’ a quasi tre punti di distanza e che potrebbe migliorare in caso di mancata corsa del candidato Radicale e del PCL. Biasotti ha ancora delle chance, ma il suo Competitor e’ senza dubbio il favorito. CSX favorito

febbraio 20, 2010

Elezioni regionali 2010. Chi vince e chi perde a un mese dalle elezioni.

Proviamo a fare un riepilogo globale, regione per regione, delle situazioni politiche e di schieramento sulle elezioni regionali del 28 marzo alla luce di tutti gli avvenimenti degli ultimi giorni e sulla base dei sondaggi sulle previsioni di voto.

 PIEMONTE

LISTE

Oggi le liste di CENTRO DESTRA viaggiano attorno al 50%, in crescita di mezzo punto percentuale rispetto ad una settimana fa, ed in linea con le Europee, avanti di circa 2-3 punti su quelle di CENTRO SINISTRA.

Il POPOLO DELLA LIBERTA’ viaggia attorno al 27% (circa 5 punti sotto le Europee), la LEGA NORD e’ molto vicina al 20% (+4%), il PARTITO DEMOCRATICO si attesta sui valori delle europee attorno al 24-25%, l’IDV e’ al 6-7% (-2%); l’UDC in questa fase perde consensi e dovrebbe attestarsi al 5-6%.

CANDIDATI

Resta l’Incertezza assoluta, trascurabile ed attorno al punto percentuale il vantaggio di Cota (CDX) che si attesta su 49-49,5% su Bresso (CSX+UDC) che e’ sul 48-48,5%. Importante capire se Bono e Rabellino riusciranno a raccogliere le firme, la defezione di uno dei due darebbe un vantaggio a Cota o alla Bresso.

AD OGGI SI CONFIGURA COME LA SFIDA PIU’ APPASSIONANTE ED INCERTA!

 LOMBARDIA

LISTE

Oggi le liste di CENTRO DESTRA viaggiano attorno al 57-58%, poco sotto il risultato delle Europee, avanti di ben oltre 25 punti su quelle di CENTRO SINISTRA, appena sopra al 30%

Il POPOLO DELLA LIBERTA’ viaggia attorno al 29% (circa 5 punti sotto le Europee), la LEGA NORD e’ sul 26% (+3/4%), il PARTITO DEMOCRATICO si attesta sui valori delle europee attorno al 21%, l’IDV e’ sul 5% scarso (-1%); l’UDC in corsa solitaria non va male e si piazza al 5-6%.

CANDIDATI

Corsa scontata con Formigoni (CDX) che si attesta sul 57%, Penati (CSX) che e’ poco sopra il 30%, Pezzotta (UDC) sopra al 6%, Agnoletto (COM) poco sopra al 3%, Cappato (RAD) sul 2% e Crimi (M5S) all’1%

Vince Formigoni

 VENETO

LISTE

Oggi le liste di CENTRO DESTRA viaggiano attorno al 57%, poco sotto il risultato delle Europee, avanti di poco meno di 25 punti su quelle di CENTRO SINISTRA, attorno al 32-33%

Il POPOLO DELLA LIBERTA’ viaggia attorno al 23-24% (-5/6% sulle Europee), la LEGA NORD e’ sul 31-32% (+3%), il PARTITO DEMOCRATICO poco sotto i valori delle europee attorno al 20%, l’IDV e’ sul 5% abbondante (-1/2%); l’UDC in corsa solitaria non va male e si piazza al 6-7%.

CANDIDATI

Corsa scontata con Zaia (CDX) che si attesta sul 56-57%, Bortolussi (CSX) che e’ in leggera ripresa al 32/33%, De Poli (UDC-LVR-IV) ultimamente un po’ in affanno sull’8-9%; agli altri le briciole

La LEGA NORD superera’ il POPOLO DELLA LIBERTA’ in regione in modo netto, anche se ad oggi e’ difficile dire se finira’ avanti di 5 punti o di 10 (dipende dalla campagna elettorale).

Vince Zaia

LIGURIA

LISTE

Liste di CENTRO DESTRA viaggiano attorno al 47/48%, un po’ sopra il risultato delle Europee, mentre quelli di CENTRO SINISTRA, attorno al 49-50%

Il POPOLO DELLA LIBERTA’ viaggia attorno al 27/28% (-6/7% sulle Europee), la LEGA NORD e’ sul 12-13% (+2/3%), il PARTITO DEMOCRATICO poco sotto i valori delle europee attorno al 27/28%, l’IDV e’ sul 6/7% (-2%); l’UDC va male sul 4%.

CANDIDATI

Corsa aperta con Burlando (CSX+UDC) che si attesta sul 49-50%, Biasotti (CDX) resta sul 48%; agli altri le briciole

Mi sbilancio, ma ad oggi reputo realistica alla fine una mobilitazione del classico elettorato di CSX, ed un vantaggio finale per Burlando seppur molto risicato.

Vince Burlando

 EMILIA ROMAGNA

LISTE

Oggi le liste di CENTRO DESTRA viaggiano attorno al 40%, poco sopra il risultato delle Europee, sotto di una dozzina di punti su quelle di CENTRO SINISTRA, attorno al 52%

Il POPOLO DELLA LIBERTA’ viaggia attorno al 23% (-4% sulle Europee), la LEGA NORD e’ sul 14-15% (+3/4%), il PARTITO DEMOCRATICO poco sui valori delle europee attorno al 39%, l’IDV e’ sul 5/6% abbondante (-2%); l’UDC in corsa solitaria tiene e si piazza al 4-5%.

CANDIDATI

Corsa scontata con Errani (CSX) che si attesta sul 54% in crescita, Bernini (CDX) che e’ in leggera flessione al 38/39%, Galletti (UDC) poco sotto il 5%; agli altri le briciole

Alla fine secondo me, il CSX riuscira’ a mobilitare il proprio elettorato, per cui mi sbilancio a dire che l’ottimo Errani (CSX) riuscira’ a traguardare il 55%, lasciando la Bernini (CDX) sotto il 38%.

Con un minor astensionismo la LEGA NORD alla fine si potrebbe piazzare al 13/14% ed il PARTITO DEMOCRATICO potrebbe anche vedere quota 40%.

Vince Errani

 TOSCANA

LISTE

Oggi le liste di CENTRO DESTRA viaggiano attorno al 37-38%, poco sopra il risultato delle Europee, sotto di oltre 15 punti da quelle di CENTRO SINISTRA, attorno al 55-56%

Il POPOLO DELLA LIBERTA’ viaggia attorno al 27-28% (-4% sulle Europee), la LEGA NORD e’ sopra al 7% (+3%), il PARTITO DEMOCRATICO poco sui valori delle europee attorno al 40%, l’IDV e’ sul 5 (-1/2%); l’UDC in corsa solitaria tiene e si piazza al 4-5%.

CANDIDATI

Corsa scontata con Rossi (CSX) che si attesta sul 55/56% in crescita, Faenzi (CDX) che e’ sul 37%, Bosi (UDC) poco sotto il 5%; agli altri le briciole

Alla fine secondo me Rossi (CSX) riscira’ a traguardare il 56/57%, lasciando la Faenzi (CDX) al 35-36%.

La LEGA NORD alla fine si potrebbe piazzare al 6/7% ed il PARTITO DEMOCRATICO superera’ di certo quota 40%.

Vince Rossi

 MARCHE

LISTE

Oggi le liste di CENTRO DESTRA sul 42%, in linea con le Europee, sotto di appena 5 punti da quelle di CENTRO SINISTRA, attorno al 47% (in calo nel periodo).

Il POPOLO DELLA LIBERTA’ viaggia attorno al 32% (-3% sulle Europee), la LEGA NORD e’ sul 7/8% (+2%), il PARTITO DEMOCRATICO sui valori delle europee attorno al 30%, l’IDV e’ sul 6/7 (-2%); l’UDC in corsa col CSX si piazza al 6/7%, in calo sulle europee.

CANDIDATI

Corsa aperta con Spacca (CSX + UDC) che si attesta sul 47% in calo, Marinelli (CDX) che e’ sul 41% abbondante, Rossi (COM + SEL) cresce al 9%%; agli altri le briciole.

VITTORIA SPACCA

 UMBRIA

LISTE

Oggi le liste di CENTRO DESTRA sul 41%, in linea con le Europee, l’UDC al 5-6%, quelle di CENTRO SINISTRA sopra al 50%

CANDIDATI

Corsa quasi chiusa con Marini (CSX) che si attesta sopra al 50%, Modena (CDX) che e’ sul 40-41%, Binetti (UDC) cresce al 6%%; agli altri le briciole.

 VITTORIA MARINI

LAZIO

LISTE

 CANDIDATI

Polverini (CDX) e’ avanti di 2-3 punti sulla Bonino (CSX).

Indecisa.

 CAMPANIA

LISTE

Oggi le liste di CENTRO DESTRA, che qui include l’ UDC sono sul 54%avanti di 9-10 punti sopra quelle di CENTRO SINISTRA.

CANDIDATI

Caldoro (CDX) e’ sul 53%, avanti di 7-8 punti dal teorico avversario di CSX, che ultimamente appare in ripresa.

VITTORIA CALDORO

PUGLIA

LISTE

Oggi le liste di CENTRO DESTRA viaggiano sul 45-46%, qui include l’ IO SUD + UDC sono sul 10-11%, quelle di CENTRO SINISTRA viaggiano sul 42-43%

CANDIDATI

Oggi Palese (CDX) e’ quasi al 44%, la Poli Bortone (IO SUD + UDC) sul’11-12%, quelle di Vendola (CSX) e’ quasi al 44%.

Palese (CDX) e’ avanti di qualche punto a Lecce e BAT, e di poco anche a Taranto. Vendola (CSX) e’ nettamente avanti a Foggia, ed in modo assai piu’ sfumato a Bari e Brindisi. La Poli Bortone (IO SUD + UDC) prende un ragguardevole 20% a Lecce, ma e’ assai piu’ debole nel resto della regione.

VITTORIA VENDOLA!

 BASILICATA

VITTORIA DE FILIPPO Per questa regione non c’e’ molto da aggiungere, visto che il CSX ha blindato la regione con l’accordo con l’ UDC. La distanza tra le 2 coalizioni dipende molto da logiche elettorali locali, che non sono facilmente decifrabili da chi non vive in loco; per cui non escludo che alla fine il margine sara’ di 15 punti o di 25 (oggi ne prevedo una ventina).

CALABRIA

LISTE

Oggi le liste di CENTRO DESTRA, che qui include l’ UDC sono sul 52%avanti di 4-5 punti da quelle di CENTRO SINISTRA.

CANDIDATI

Anche nell’ipotesi di scontro a 2 Scopelliti (CDX) e’ sul 53%, Avanti di 6-7 punti dal teorico avversario di CSX.

Nel caso di corsa a 3, l’ipotesi oggi sul tavolo e tutto sommato quella piu’ verosimile, Scopelliti (CDX) prenderebbe circa il 50%, Loiero (appoggiato dal PARTITO DEMOCRATICO e da una moltitudine di listarelle) arriverebbe al 30%, mentre Callipo (appoggiato dall’ITALIA DEI VALORI e da altre forze di CSX) sul 20%.

VITTORIA SCOPELLITI

 REGIONI

Ipotizziamo che le cose vadano così:

CDX : 4 regioni (Lombardia,Veneto,Calabria,Campania)

Incerta: 2 regioni(Piemonte,Lazio)

CSX : 7 regioni (Liguria,Emilia Romagna,Toscana,Umbria,Marche,Puglia, Basilicata)

 Nota: Se il CDX conquista il Piemonte, il vero stra-vincitore delle elezioni e’ Bossi, con le 2 regioni incamerate e la LEGA in forte crescita. Inevitabile un suo maggior peso su scala locale e nazionale.

febbraio 9, 2010

Sondaggi elettorali regione Liguria Febbraio 2010

Elezioni regionali per la Liguria ecco i primi dati di Febbraio:
febbraio 7, 2010

Previsioni elettorali per regione in Puglia, Marche,Emilia Romagna,Lombardia, Liguria,Piemonte

PUGLIA

 metodologia CATI su 800 elettori

 Chi votereste come governatore se le elezioni si svolgessero oggi?

Palese (CDX): 47,5%

Vendola (CSX): 42,1%

Poli Bortone (UDC+IO SUD): 10,1%

Altri: 0,3% 

 MARCHE

 metodologia CATI su 400 elettori

 Chi voteresti tra questi candidati alla carica di governatore?

 Spacca (CSX): 49,8%
Marinelli (CDX): 44,7%

Cand. Com (COM): 3,6%

Venturelli (PCL): 0,9%

Altri: 1,0%

 EMILIA ROMAGNA

 metodologia CATI su 800 elettori

 Chi voteresti tra questi candidati alla carica di governatore?

 Errani (CSX): 51% 

Bernini (CDX): 43%

Galletti (UDC): 4%

Altri: 2,0%

 LOMBARDIA

 metodologia CATI su 1000 elettori

 Chi voteresti tra questi candidati alla carica di governatore?

Formigoni (CDX): 60% 

Penati (CSX): 29% 

Pezzotta (UDC): 5%

Agnoletto (COM): 3%

Cappato (RAD): 1%

Altri: 2%

 LIGURIA

 metodologia CATI su 400 elettori

 Chi voteresti tra questi candidati alla carica di governatore?

 Biasotti (CDX): 48,5%

Burlando (CSX): 48,0% 

Viale (RAD): 1,5%

Sanguineti (PCL): 1,0%

Altri: 1,0%

 PIEMONTE

 metodologia CATI su 1000 elettori

 Chi voteresti tra questi candidati alla carica di governatore?

 Cota (CDX): 49,5%

Bresso (CSX): 49,0% 

Cand. PCL (PCL): 1,0%

Altri: 1,0%

,