Posts tagged ‘brambilla’

marzo 20, 2013

I signori cavalli!

 

La legislatura è cominciata da pochi giorni, ma i nostri parlamentari non hanno perso tempo: i progetti di legge depositati sono già 550. Vogliamo soffermarci sui più interessanti, perché una cosa è certa: le grandi battaglie di civiltà, non mancano. Si va dall’istituzione della regione “Principato di Salerno” alle norme “per la tutela della televisione da strada“, passando per presepi, cavalli, santità e festival lirici. Sì, è tutto vero.

– Luigi Dellai (Pd) vuole “l’apertura di una casa da gioco a Chianciano Terme” e si batte per la “valorizzazione e la salvaguardia della via Francigena“.

– Matteo Brigantini (Lega Nord) chiede “disposizioni per la celebrazione del festival lirico dell’Arena di Verona“.

– Edmondo Cirielli (Fratelli d’Italia) sta lavorando “all’istituzione della regione Principato di Salerno“.

 Domenico Scilipoti (PdL) chiede al Parlamento “il ripristino della sovranità monetaria dello Stato italiano nel rispetto dei trattati internazionali“. 

– Giovanni Burtone (Pd) combatte per l'”attribuzione della denominazione di ‘Città nazionale del presepe’ al Comune di Grassano“.

– Renate Gebhard (Svp) vuole ripristinare “la festività di San Giuseppe nella data del 19 marzo“.

– Pino Pisicchio (Centro Democratico) sogna una giornata “del rifiuto della povertà“.

– Roberta Pinotti (PD) vorrebbe una “giornata nazionale dell’Inno d’Italia“.

 Paola Binetti (UdC) chiede “disposizioni per la valorizzazione delle tifoserie e la partecipazione delle famiglie alle manifestazioni sportive nel calcio

– Susanna Cenni (Pd) propone l’”istituzione della giornata nazionale dedicata alla cultura del mondo contadino e della Rete italiana della memoria della civiltà contadina“.

– Sergio Divina (Lega Nord) vuole istiuire norme per la “tutela delle televisioni di strada“. 

– Michela Vittoria Brambilla (Pdl) vuole “il riconoscimento degli equini quali animali di affezione

giugno 13, 2012

Lista cani e gatti. Che invenzione!

Da “Forza Gnocca” a “Tutti per l’Italia“, da “Forza Lecco” all'”Italia Pulita” di Logiurato, dallo studio quotidiano del metodo-Beppe Grillo alla ribalta di Gerry Scotti. Certo che il Pdl in questi mesi ci ha dato grandi soddisfazioni, e siamo solo all’inizio. A breve potrebbero arrivare le liste civiche. Ve lo dico subito, le ipotesi sono da favola, dalla “Lista protezione civile” di Bertolaso alla “Lista Rivoluzionaria” di Vittorio Sgarbi. Ma il capolavoro è uno solo, probabilmente capitanato dall’ex Ministro Michela Vittoria Brambilla: la “Lista cani e gatti“. Fateci sognare.
giugno 23, 2011

Bisignani santo subito.

Proporrei una corsia privilegiata alla Congregazione delle Cause dei Santi a favore di Luigi Bisignani. La motivazione è semplice uno che definisce Berlusconi un deficiente, la Brambilla una grande zoccola e la Santanchè una grandissima figlia di zoccola, merita tutta la stima degli italiani e sicuramente almeno la Beatificazione.

marzo 10, 2010

Sfiducia nei confronti di Berlusconi

 

Record negativo di fiducia per Silvio Berlusconi, il Governo e il Pdl.
IL PREMIER: La fiducia nei confronti di Silvio Berlusconi scende di 2 punti, arrivando al 44%. Un differenziale che va a ingrossare proporzionalmente le file degli scontenti, che arrivano così al 54%.

IL GOVERNO: La fiducia nel governo scende anch’essa di 2 punti, arrivando al 38%. Gli sfiduciati salgono anch’essi di due punti, salendo al 58%.
I PARTITI: Il Pdl, che nelle due precedenti rilevazioni era stabile a quota 46%, perde stavolta 3 punti percentuali finendo ad un 43% di fiducia, che rappresenta anche il nuovo record negativo del partito del presidente del Consiglio.  Il Pd resta al secondo posto della classifica, fermo al 40%. Supera però l’Udc che prima era appaiato a quota 40%: il partito di Pier Ferdinando Casini è infatti l’unico, oltre al Pdl, a perdere punti di fiducia.
I MINISTRI: In vetta a questa classifica di fiducia resta Maurizio Sacconi con un 64% (+2 rispetto al mese scorso), seguito da quattro ministri al 59%, e cioé Roberto Maroni (-1%, che perde il secondo posto “solitario”), Angelino Alfano (+1%), Giulio Tremonti (+1%) e Claudio Scajola (+1%). Solo sette sono comunque i componenti della squadra di Governo al di sopra del 50% di fiducia. Oltre ai 5 già citati, sono Renato Brunetta (al 58%) e Mara Carfagna (al 55%), entrambi stabili. Dietro i 7 che superano la soglia del 50%, i rimanenti 16 ministri. Fanalino di coda resta il ministro del Turismo, Michaela Vittoria Brambilla, con un calo di ulteriori 3 punti.