Posts tagged ‘bmw’

luglio 1, 2013

Auto e emissioni di CO2, la Germania fa saltare l’accordo sui 95g/km.

Auto e emissioni di CO2, la Germania fa saltare l'accordo sui 95g/km

Sarà la Lituania nella prossima presidenza semestrale a dover riprendere i negoziati che porteranno al tavolo delle trattatice i costruttori di automobili con l’obiettiv di far abbassare il limite delle emissioni per le autovetture a 95 g/Km.

La Germania a questa tornata ha imposto la propria linea in maniera decisamente insolita e come ripora Euractiv:

La scelta della presidenza irlandese è stata dettata dai tedeschi: il cancelliere Merkel la telefonato al Taoiseach Enda Kenny sulla questione la sera prima del vertice dei leader dell’Unione europea. Sono stati trovati gli argomenti giusti” per ottenere questa flessibilità da parte della presidenza e l’Irlanda si è inchinata alla pressione.

In pratica le case di lusso Daimler e BMW si sono lamentate del fatto che gli obiettivi proposti sono ingiusti. Ma secondo l’ International Council on Clean Transportation le emissioni medie della Germania sono attestate a 147 g/Km ossia di circa 15g/km al di sopra della media Ue.

Perché? Come ha detto a EurActiv, Ivan Hodac, il segretario generale della European Automobile Manufacturers Association (ACEA), ha detto che i crediti sarebbero serviti a:

Le vetture a basse emissioni sono estremamente costose da sviluppare e non ci sono incentivi finanziari da parte dei governi dell’Unione europea.

febbraio 22, 2011

BMW i3 ed i8: auto elettriche nel 2013 e la Fiat resta a guardare…

la Bmw ha ufficializzato il nuovo brand “Bmw i” che, a partire dal 2013, identificherà le nuove auto elettriche e ibride. Si tratta delle i3 e i8. Nomi apparentemente da microprocessori, ma che seguiti dallo slogan “born electric” non lasciano adito a dubbi: la i3 sarà una citycar (già nota con il nome in codice di “progetto Megacity“) tutta elettrica e la i8 sarà una supersportiva ibrida.

Quest’ultima avrà caratteristiche tecniche notevoli: un motore termico turbo diesel 3 cilindri di 1,5 litri posteriore con coppia massima di 290NM e due motori elettrici. Quello anteriore da 25 KW (che per trenta secondi possono diventare 38) e quello posteriore da 60 KW (massimo 84). Batteria litio-polimeri al centro del telaio, per migliorare la distribuzione dei pesi, che si può ricaricare in modalità plug in (2 ore e mezza con la 220 Volt che scendono a 44 minuti se si ha a disposizione la 380 Volt).

Giusto per fare un paragone l’italiana (?) Fiat di Sergio Marchionne ha recentemente ufficializzato di non voler fare auto elettriche, facendo solo timide aperture all’ibrido. Durante la recente audizione alla Camera, infatti, Marchionne ha dichiarato:

Ogni volta che faccio i conti per l’auto elettrica, non riesco mai a farli quadrare

Evidentemente in Germania hanno calcolatrici migliori: per l’auto elettrica “Bmw i” la casa di Monaco sta investendo circa 400 milioni di euro, con una contropartita occupazionale pari a 800 tra operai e tecnici. Vallo a raccontare agli operai di Melfi, Pomigliano d’Arco, Mirafiori e Termini Imerese

novembre 5, 2010

Auto elettriche: Bmw mette 400 milioni sul piatto per il progetto Megacity

Auto elettriche: Bmw mette 400 milioni sul piatto per il progetto Megacity

Bmw inizia a fare sul serio nel campo delle auto elettriche: dopo l’accordo con SGL Automotive Carbon Fibers per la costruzione di uno stabilimento a Moses Lake, nello stato di Washington, dove verrà prodotta fibra di carbonio in esclusiva per le vetture della futura gamma Megacity, a breve investirà 400 milioni di euro per ampliare lo stabilimento di Lipsia, dove verrà costruita l’auto.

Ne frattempo inizia a trapelare qualche dettaglio in più sulla futura auto elettrica tedesca: dimensioni comprese tra quella della Mini e qelle della serie 1, quattro posti veri, motore elettrico da 134 cavalli alimentato da batterie ioni di litio e, forse, trazione posteriore.

Gira voce anche di una “opzione b”: piccolo motore a combustione interna utilizzato per tenere sempre cariche le batterie, secondo la filosofia introdotta da Chevrolet con la Volt. Il modello Bmw, però, porterebbe il doppio motore non su una berlina media, bensì su una citycar.