Posts tagged ‘blonde on blonde’

marzo 5, 2010

Blonde on blonde. Buonanotte compagni.

Per registrare questo album Dylan se ne va a vivere a Nashville. “Tutti devono essere fuori di testa” dice ai musicisti ingaggiati per registrare. Alcuni dicono che sia il più bell’album di Dylan.

Il disco è ritenuto il primo significativo album doppio della storia del Rock.[1] La quantità dei brani registrati da Dylan, costrinse la casa discografica a stampare il disco su due LP. I E’ la prima volta nella storia della musica.  L’album è importante perché coniuga il rock blues elettrico di Dylan, consolidatosi su Highway 61 Revisited, con delle sonorità maggiormente eclettiche e con testi ancora più surreali. Inoltre, sancisce la fine di un periodo importante nella carriera dell’artista, il quale, dopo l’uscita del disco, rimarrà coinvolto in un incidente motociclistico che gli causerà il ritiro dalle scene per ben due anni (e un radicale cambiamento del suo approccio musicale e del suo stile).

Registrato a Nashville, Tennessee, l’album fu prodotto da Bob Johnston. Raggiunse la nona posizione nella classifica di Billboard degli album Pop negli Stati Uniti, diventando doppio-platino, mentre raggiunse la terza posizione nel Regno Unito. L’album si è piazzato al nono posto nelle classifiche dei più grandi album di tutti i tempi sia di VH1 che di Rolling Stone. La foto di copertina, che occupa le due facciate esterne del doppio album, scattata da Jeffrey Schatzberg, raffigura Bob Dylan lievemente sfuocato appoggiato a un muro, con indosso una giacca di pelle scamosciata marrone e una sciarpa annodata al collo, mentre guarda intensamente in macchina con un’epressione leggermente infastidita.

Buonanotte compagni. Sarà un mese difficile e duro.