Posts tagged ‘bisignani’

giugno 24, 2011

D’Alema alla corte di Bisignani.

giugno 24, 2011

P4

giugno 24, 2011

siamo tutti sotto attacco informatico.

“Un sofisticato software”, lo definiscono, usato per prelevare dal computer della fidata segretaria di Luigi Bisignani, Rita Monteverde, tutti i documenti e i dati archiviati sul computer, senza procedere ad una perquisizione o ad un sequestro, che avrebbe obbligato i magistrati a ‘scoprire’ le carte con gli indagati. Così i pubblici ministeri Francesco Curcio e Henry John Woodcock hanno avuto accesso ai file riservati di quello che oggi sembra essere il cardine della famigerata P4.Come? In sostanza, con questo sistema di ‘monitoraggio a distanza’ – come hanno spiegato i magistrati – si consente all’ufficio non di conoscere la conformazione del computer ma di trasmettere degli impulsi via filo che introdurranno direttamente nei pc in esame un ripetitore di dati archiviati, grazie al quale e’ possibile ‘conoscere in modo riservato il contenuto dei files informatici di interesse, senza pregiudicare il futuro sviluppo delle indagini, posto che attraverso il citato meccanismo puo’ essere trasmessa sui pc in uso all’ufficio inquirente una copia dei files (gia’ memorizzati o che verranno memorizzati) nella disponibilita’ dell’indagato’. Ecco quello che e’ stato fatto dalla Guardia di Finanza di Napoli.COME CONTROLLARE – Ma quale software avranno usato i magistrati e i finanzieri per captare i file segreti di Bisignani? Forse un trojan, o cavallo di troia, particolare programma che permette a un hacker di eseguire comandi dal pc della vittima tramite un file server installato con l’inganno. Come? Un trojan può nascondersi in ogni tipo di file: immagini, video, film, qualsiasi cosa può nascondere la porta d’accesso al vostro pc. Cosa succede dopo? Chi controlla il server installato sul vostro pc può far fare alla macchina qualsiasi cosa: figurarsi copiare due file. Basta usare la giusta backdoor, eludere i sistemi di sicurezza del pc “ospite” e poi, semplicemente, fare quello che si vuole. Una cosa che accade ogni giorno, probabilmente anche nel vostro pc. E perché mai un hacker dovrebbe prendere possesso del vostro pc, vi chiederete. Semplice: per usarlo in un attacco Ddos, e non venire mai preso.

giugno 23, 2011

Bisignani santo subito.

Proporrei una corsia privilegiata alla Congregazione delle Cause dei Santi a favore di Luigi Bisignani. La motivazione è semplice uno che definisce Berlusconi un deficiente, la Brambilla una grande zoccola e la Santanchè una grandissima figlia di zoccola, merita tutta la stima degli italiani e sicuramente almeno la Beatificazione.

giugno 21, 2011

Un perfetto galantuomo! Forse!

marzo 5, 2011

Bisignani: la faccia nascosta del potere.

L’inchiesta sulla P4 condotta dai pm napoletani Henry John Woodcock e Francesco Curcio vede al centro del suo scenario un personaggio chiave: Luigi Bisignani. È lui che intrattiene rapporti con Masi e Adriano Santini, futuro direttore dell’Aise, il servizio segreto militare. Sulla querelle con Michele Santoro, consiglia il direttore generale della Rai come costruire un addebito disciplinare. Mentre, accompagna il futuro capo degli 007 dal presidente del Copasir: Massimo D’Alema. Stando all’indagine sulla P4, Bisignani ci prova, pur non avendo alcun titolo. Masi lo incontra costantemente. Parla con lui per la sue “esperienza” ma la Rai non è un’azienda privata: è pubblica. Ed è per questo motivo che, la scena in questione, il carteggio tra gli uomini vicini a Bisgnani e quelli vicini al dg, diventa rilevante. I due sembrano le facce della stessa medaglia. Se Masi è il volto del potere, Bisignani è il potere che non mostra il volto 

marzo 2, 2011

La “P4” e gli affari del consulente-ombra di Gianni Letta.

Altro che P2, P3, P4 e similari. L’indagine di Napoli condotta dai pm della Procura di Napoli, Francesco Curcio e Henry John Woodcock, ha afferrato un bandolo più concreto delle mille logge che affollano gli articoli dei cronisti pistaroli: un mazzetto di azioni di una società belga. Durante l’ultima perquisizione della scorsa settimana i finanzieri di Napoli hanno trovato 19 titoli al portatore che rappresentano il capitale di una società anonima riferibile secondo gli investigatori a Luigi Bisignani.