Posts tagged ‘Benjamin Netanyahu’

novembre 29, 2012

Una buona notizia.

Onu, l’Italia voterà sì alla Palestina “Stato osservatore non membro”

 

Palazzo Chigi ha sciolto le riserve: questa sera l’Italia voterà sì alla risoluzione per il riconoscimento della Palestina come Stato osservatore non membro. Il voto è previsto per questa sera alle 21 italiane. La risoluzione, con ogni probabilità, passerà nonostante l’opposizione di Israele e Stati Uniti. Il presidente palestinese, Abu Mazen, che la scorsa notte si è incontrato a New York con il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, e con emissari dell’amministrazione di Barack Obama, guida la delegazione che presenterà formalmente la risoluzione. I palestinesi sostengono di poter contare sul voto favorevole di almeno 140 dei 193 Paesi membri dell’assemblea e confidano di poter raccogliere ancora altri voti prima dell’inizio della sessione plenaria, che comincia alle 16 italiane. La riunione di oggi per far entrare la Palestina come osservatore non membro continua a provocare imbarazzi, prudenze, timori e mezze polemiche. Il voto è previsto per la serata italiana.

aprile 29, 2012

Ex-Israeli spy boss attacks Netanyahu and Barak over Iran.

Benjamin Netanyahu via AFP

PM and defense chief not fit to lead Israel and are misleading the public over Iran, warns former Shin Bet boss Yuval Diskin

Israel’s former security chief has censured the country’s “messianic” political leadership for talking up the prospects of a military stike on Iran’s nuclear programme.

In unusually candid comments set to ratchet up tensions over Iran at the top of Israel’s political establishment, Yuval Diskin, who retired as head of the internal intelligence agency Shin Bet last year, said he had “no faith” in the abilities of the prime minister, Binyamin Netanyahu, and the defence minister, Ehud Barak, to conduct a war.

The pair, who are the foremost advocates of military action against Iran’s nuclear programme, were “not fit to hold the steering wheel of power”, Diskin told a meeting on Friday night.

“My major problem is that I have no faith in the current leadership, which must lead us in an event on the scale of war with Iran or a regional war,” he said.

“I don’t believe in either the prime minister or the defence minister. I don’t believe in a leadership that makes decisions based on messianic feelings. Believe me, I have observed them from up close … They are not people who I, on a personal level, trust to lead Israel to an event on that scale and carry it off.

settembre 24, 2011

Free Palestine II°

aprile 16, 2011

Verso uno stato palestinese.

In Israele si guarda con apprensione alla prossima Assemblea Generale delle Nazioni Unite di settembre. All’ordine del giorno compare la questione del riconoscimento di uno stato palestinese secondo i confini del 1967. Già il settembre dello scorso anno fu definito di cruciale importanza dal ministro degli esteri Avigdor Lieberman per diversi motivi: era il mese dell’Assemblea Generale, coincideva con la scadenza della moratoria di 10 mesi sugli insediamenti e con un momento politico in cui il partito laburista guardava con attenzione alle mosse del primo ministro Benjamin Netanyahu per decidere se rimanere nel governo o meno.