Posts tagged ‘Benessere’

Mag 29, 2010

Le ricette anticellulite fai da te con le erbe officinali.

Le ricette anticellulite fai da te con le erbe officinaliPer combattere la cellulite ci sono molti rimedi, dalla dieta specifica, alla ginnastica rigenerate, ai massaggi e cosmetici di ogni tipo. Ci sono anche delle ricette anticellulite di tisane, decotti, macerati e infusi adatti al trattamento della cellulite, semplici da preparare ed efficaci a stimolare la diuresi, la circolazione (linfatica e sanguigna) e a depurare l’ organismo. Gli ingredienti delle ricette anticellulite sono le piante officinali che svolgono funzioni terapeutiche e sono facilmente reperibili in erboristeria.

Decotto di borragine anticellulite
Contro la cattiva circolazione, utile in caso di gambe e caviglie gonfie
Ingredienti: 10 g di borragine
Bollire la borragine per 5 minuti in un litro di acqua e quindi filtrare. Bere una tazza del decotto prima di coricarsi, ripetendo l’ assunzione per qualche giorno

Decotto disintossicante anticellulite
Ingredienti: 30 g di ortica in foglie, 20 g di betulla in foglie, 20 g di achillea, 20 g di cicoria, 20 g di frangola, 20 g di centaurea minore, 30 g di bardana in radice.
Bollire un cucchiaio della miscela in 25 centilitri di acqua per 6 minuti, quindi filtrare. Bere metà del decotto la mattina e metà la sera.

Infuso di sambuco anticellulite per favorire la diuresi
Ingredienti: 5 g di fiori di sambuco
Versare una tazza di acqua bollente sui fiori di sambuco e filtrare subito. Bere al mattino e alla sera.(mondo benessere blog)

Mag 21, 2010

Dimagrire per l’estate: sì, ma con giudizio.

Mangiare e sprecare meno, saper scegliere alimenti sani e ‘sicuri’, usare nuovi strumenti e tecniche di cottura ‘leggera’, muoversi di piu’. E’ questa la strategia suggerita dal congresso nazionale dell’Associazione nazionale dietisti (Andid), in corso a Milano. “Quando si vuole dimagrire”, ha spiegato la presidente Andid, Giovanna Cecchetto, “ci si sente in obbligo di eliminare non solo i cibi particolarmente sfiziosi, ma anche grandi gruppi di alimenti necessari (quali pane, pasta, ecc.) ed evitare occasioni e inviti. Imprese di questo tipo non possono che avere breve durata, pur dando nell’immediato risultati soddisfacenti, soprattutto in vista della prova costume.. La sfida, suggerisce l’Andid, e’ invece riuscire a mantenere o perdere peso “in modo duraturo salvaguardando serenita’ e un sano piacere nei confronti del cibo, anche attraverso il rispetto e l’ascolto del nostro corpo che, tramite i segnali fisiologici di fame e sazieta’, ci saprebbe indirizzare verso un’alimentazione spontaneamente regolare e controllata”. Ecco alcune regole d’oro: non saltare i pasti; inserire in ogni pasto una porzione di carboidrati; mangiare sempre una buona porzione di verdura; negli spuntini preferire la frutta; limitare la frequenza dei formaggi a 2-3 volte a settimana; consumare il pesce almeno due volte a settimana. E ancora: inserire almeno 2-3 volte a settimana, in uno dei pasti principali, piatti unici quali zuppa di legumi e cereali accompagnati da un contorno di verdura, ‘insalatona’ con uovo, prosciutto cotto magro o mozzarella o tonno accompagnata da una porzione di pane, pasta o riso freddo condito con verdure (pomodorini, basilico, piselli, carote, olive, capperi ecc.); preferire i condimenti vegetali ai primi piatti (pomodoro, zucchine, melanzane, broccoletti, ecc.); limitare i sughi ‘ricchi’; evitare la somma di alimenti con uguale funzione nutritiva; utilizzare metodi di cottura quali: bolliti, al vapore, in umido, alla griglia, brasati; privilegiare l’olio extravergine d’oliva; bere molto. –(agi salute)

Mag 7, 2010

Allarme obesità infantile.

Per la prima volta in Italia l’attesta di vita dei bambini in sovrappeso è inferiore a quella dei genitori. Questo è l’allarme che i pediatri hanno lanciato dal convegno Alimentazione, stili di vita e salute dei bambini, tenutosi a Roma e promosso dal Barilla Center for food nutrition.

Dai dati presentati durante il convegno è evidente come in Italia l’obesità infantile sia un problema sempre più diffuso, che colpisce quasi 100.000 bambini tra i 6 a gli 11 anni, cioè 1 su 3. Dai dati riportati è evidente un forte squilibrio tra le regioni italiane del Nord e del Sud: la maglia nera va alla Campania con un tasso di obesità infantile pari al 21%, seguono Molise, Sicilia e Calabria, con una media del 12%.

Un’alimentazione scorretta è non solo sbagliata per la fase di crescita del bambino, ma soprattutto carente di alcuni elementi nutritivi fondamentali, come vitamine e sali minerali. In più, problemi di sovrappeso ed obesità infantile possono non risolversi con la crescita e causare veri e proprie patologie croniche nella vita adulta: obesità, diabete 2, malattie cardiovascolari.

I dati del convegno di Roma, che hanno mostrato per la prima volta l’immagine di un’Italia a tavola non così sana come crediamo, rendono evidente come il nostro stile di vita influisca negativamente sui bambini, cartina al tornasole indifesa. Non lasciamo mangiare ai nostri figli il nostro stile di vita, noi non lo mangeremmo mai.(http://www.benessereblog.it/)

Mag 2, 2010

Andare in bicicletta, allena tutti i muscoli e fa bene al sesso.

Andare in bicicletta fa rima con salute, potenzia i muscoli, aiuta cuore e polmoni, allontana gli acciacchi dell’ età. Non solo, si mantiene la forma fisica e si dà una mano al buonumore. Spesso si pensa che la bicicletta alleni solo i muscoli delle gambe. Certo, quadricipiti e polpacci aumentano le proprie capacità funzionali, ma non solo. La muscolatura di tutto il corpo viene migliorata, grazie all’ impegno necessario per mantenere la postura corretta dalle spalle agli addominali.(mondobenessereblog)