Posts tagged ‘attentato a belpietro’

ottobre 5, 2010

L’attentato a Belpietro era un falso.

Una «fiction» a casa Belpietro. Con tanto di attore. Per ricostruire il racconto della «tutela» del direttore di «Libero» e del presunto attentato di cui avrebbe potuto restare vittima. Un «esperimento giudiziale» disposto dalla procura. Alle 22.30 di ieri sera il «ciak» per ripercorrere, secondo dopo secondo, i fotogrammi dell’agguato fallito via Monte di Pietà 19. Troppi i punti poco chiari nel racconto dell’agente scelto Alessandro N. (nessun testimone, telecamere che non hanno inquadrato il fuggitivo, nessuna impronta rilevata) che i magistrati vogliono approfondire. Le indagini sono state affidate alla Digos e non all’Antiterrorismo. Questo, per gli addetti ai lavori, significa che gli investigatori non pensano a un’azione studiata da qualche gruppo armato. «Potrebbe essere un Tartaglia armato», dice un detective. Anche se tra i poliziotti circola uno strano convincimento: che l’agente di tutela del direttore di «Libero» si sia inventato tutto.

ottobre 3, 2010

Chi alimenta il clima di odio?

“Queste invettive contribuiscono solo ad alimentare un clima di tensione che nuoce al Paese e si trascurano del tutto le reali emergenze del sistema giudiziario”. Lo afferma l’Associazione nazionale magistrati a proposito delle esternazioni del premier sulla giustizia. “Addirittura, oggi, secondo Berlusconi l’intera magistratura italiana, fino alle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, sarebbe parte di un’associazione a delinquere diretta a sovvertire l’ordinamento democratico dello Stato. E’ paradossale – prosegue l’Anm – che una carica dello Stato compia un’opera di delegittimazione e discredito di tale portata nei confronti di un’istituzione che, invece, dovrebbe essere supportata nell’azione di contrasto alle diverse forme di criminalità”.Una risposta contraria alle accuse di Berlusconi giunge anche da Oreste Dominioni, presidente dell’Unione delle camere penali italiane (in congresso da oggi a Palermo), “La mia risposta alla domanda se esista un’associazione a  delinquere in magistratura è negativa”. Dominioni precisa che “tutt’altra cosa è un’analisi che possa far  rilevare che ci sono correnti o meglio raggruppamenti che si  cimentano tra loro per legare plurime iniziative giudiziarie”, ragione per qui “c’è bisogno – conclude il leader dei penalisti- di riforme per rimediare situazioni di oggettivo squilibrio  nell’attività politica e giudiziaria”.

 

ottobre 2, 2010

L’attentatore di Belpietro è un iscritto del PD.

Alcuni indizi portano a pensare che l’attentatore sia del Pd: aveva un piano sballato, un’arma che non funziona, era travestito da finanziere ed è ancora in giro nonostante il fallimento.

ottobre 1, 2010

Attentato a Belpietro.

Belpietro ha rischiato di essere ucciso in casa sua.

Per una volta il maggiordomo sarebbe stato la vittima.