Posts tagged ‘amministrative2011’

giugno 1, 2011

Berlusconi se la prende con Tremonti.

 Mentre nel centrodestra parte la caccia ai colpevoli della sconfitta elettorale e si rimanda la verifica della maggioranza a dopo i referendum (leggi), Berlusconi riunisce il gran consiglio di famiglia per discutere la sentenza Mondadori che rischia di costare almeno mezzo miliardo di euro. Il Cavaliere teme che il suo rivale, Carlo de Benedetti, una volta incassato il risarcimento acquisti La 7 e si metta a fargli concorrenza. Del resto per lui tutto è sempre una questione di soldi (leggi). Anche il cappotto nelle urne. Per questo va in pressing su Tremonti: “Faremo la riforma del fisco”. E quando gli chiedono che cosa succederà se il ministro non aprirà i cordoni della borsa risponde: “Li faremo aprire. Non è lui che decide. Lui propone”. Con il titolare dell’Economia, proprio mentre l’Europa, la Corte dei Conti e Bankitalia chiedono maggiore rigore, torna il grande freddo (leggi). Tutt’altro clima, invece, con i Responsabili. Il Cavaliere passeggia a braccetto con Sardelli e di Scilipoti dice: “Non me lo toccate è veramente delizioso, una persona stupenda”

maggio 30, 2011

Pisapia è il nuovo sindaco di Milano!

Giuliano Pisapia, sostenuto dal centrosinistra, e’ il nuovo sindaco di Milano. Quando lo scrutinio e’ alle battute finali (1109 sezioni su 1.251) Pisapia ha infatti il 55.15% e Letizia Moratti, con il 44.85%, non puo’ piu’ raggiungerlo.

maggio 25, 2011

La Chiesa si schiera con Pisapia

– Intanto arriva un endorsement di rilievo per il candidato sindaco: “Milano non rischia nulla di terribile”, se vince Pisapia. Rischia piuttosto “se la polemica elettorale resta ferma all’anticomunismo, al taglio delle tasse (promesso da 17 anni), fino all’assurdo della cancellazione delle multe stradali”. Lo scrive Famiglia Cristiana che in vista dei ballottaggi, critica la campagna del sindaco Letizia Moratti e in particolare “le finte interviste” del premier Silvio Berlusconi denunciandone “l’arroganza delle forme e ridicolo delle sostanze”. L’articolo se la prende poi con “un sito di area cattolica” sul quale “e’ apparsa per l’avvocato Pisapia l’accusa di ‘Anticristo’”.¯ “Con questi atteggiamenti – conclude – si negano decenni di storia civile di Milano, una citta’ socialmente aperta e generosa sia sul piano pubblico sia su quello religioso cattolico”.

maggio 4, 2011

Smog, class-action contro Moratti e Formigoni.

milano anti-smog

Seimila euro a testa di danni per lo smog: è quanto chiedono al sindaco di Milano Letizia Moratti e al presidente della Lombardia Roberto Formigoni i 175 milanesi che, per la prima volta in Italia, hanno lanciato una class-action anti inquinamento contro le istituzioni locali.

L’iniziativa, patrocinata dall’avvocato Claudio Linzola, ha subito raccolto il sostegno dei Verdi tanto che il loro presidente, Angelo Bonelli, ha già annunciato che il caso di Milano non sarà isolato.

«L’inquinamento in molte città italiane – ha affermato – ha raggiunto i livelli di emergenza sanitaria: questa operazione-pilota lanciata a Milano, sarà presto replicata a Roma e a Napoli». Nell’atto di citazione, già depositato al Tribunale di Milano, i ricorrenti lamentano problemi alle vie respiratorie e al sistema cardiocircolatorio per «il gravissimo, perdurante inquinamento atmosferico che non accenna a diminuire».

Tutta l’attenzione è rivolta al famigerato Pm10, le polveri sottili contro le quali l’Unione Europea ha imposto ai Paesi membri dei rigidi vincoli. Proprio il mancato rispetto dell’obbligo comunitario, che concede ogni anno solo 35 giorni con concentrazioni di particolato oltre la soglia dei 50 microgrammi al metrocubo, è alla base della class-action milanese.