Posts tagged ‘America’

febbraio 22, 2015

Il presidente sudanese Bashir: “Ci sono Cia e Mossad dietro l’Isis e i gruppi jihadisti”

“Non c’è altra organizzazione o paese che ha un interesse affinché tali gruppi prosperino”

Altro…

gennaio 27, 2014

L’America è sempre più povera e diseguale………..mentre noi stiamo una bellezza!


Linkiesta.it – Meno posti di lavoro, e pagati peggio. La Grande crisi continua a mietere vittime
Federico Guerrini – Sono passati 50 anni dal discorso con cui il presidente Lyndon Johnson annunciò al Congresso l’inizio della grande “War on poverty”, la guerra alla povertà, in un America in cui, come disse poeticamente, troppe persone vivevano alla “perifeVisualizza altro

ottobre 2, 2013

L’America dichiara fallimento. E IN ITALIA …?

SCONTRO AL CONGRESSO USA: LO STATO PIU’ POTENTE DEL MONDO DICHIARA FALLIMENTO. E IN ITALIA …?

SERGIO DI CORI MODIGLIANI – Siamo al 70esimo posto al mondo come libertà di stampa, siamo considerati la seconda nazione più corrotta nel campo dell’informazione in tutta Europa, seconda soltanto alla Bulgaria. Ma siamo pur sempre la prima, come livello di piattezza, servilismo, mancanza di inforVisualizza altro

agosto 16, 2013

la tua vita.

         La tua vita è la tua vita.
Non lasciare che le batoste la sbattano
nella cantina dell’arrendevolezza.
Stai in guardia.
Ci sono delle uscite.
Da qualche parte c’è luce.
Forse non sarà una gran luce ma
la vince sulle tenebre.
La tua vita è la tua vita.
Sappilo finché
ce l’hai.
Tu sei meraviglioso.

Charles Bukowski

luglio 3, 2013

Adesso sei……

 

Adesso sei in autostrada e ti fai largo nel traffico, e vai verso qualcosa e insieme verso il nulla totale mentre premi il pulsante della radio e trovi Mozart, mica male, e in qualche modo riuscirai a superare i giorni vuoti e i giorni pieni e i giorni noiosi e i giorni detestabili e i giorni straordinari, tutti così piacevoli e così deludenti perchè noi siamo tutti così simili e così diversi.

Charles Bukowski

ottobre 7, 2011

Dieci anni di guerra in Afghanistan.

Il 7 ottobre del 2001, dieci anni fa, cominciava in Afghanistan una guerra dichiarata dagli Stati Uniti e dal Regno Unito allo scopo di combattere l’organizzazione terroristica al Qaida, che grazie al sostegno dei talebani aveva fatto del paese asiatico il suo rifugio e la sua base operativa. Meno di un mese prima gli Stati Uniti erano stati colpiti dal più grave attentato della loro storia, quando tre voli di linea erano stati dirottati e fatti schiantare sulle due torri del World Trade Center e sul Pentagono (un altro avrebbe dovuto colpire Washington ma si schiantò in Pennsylvania grazie all’intervento dei suoi passeggeri). Gli attentati erano stati organizzati e rivendicati da al Qaida e dal suo leader Osama bin Laden.

Alla missione partecipavano quindi decine di paesi, tra cui Germania, Francia, Italia, Polonia, Romania, Turchia, Australia, Spagna, Albania, Belgio, Canada, Repubblica Ceca, Norvegia.

Non esistono stime precise e univoche delle persone morte in Afghanistan dall’inizio della guerra a oggi. Il numero dei civili uccisi in dieci anni oscilla tra le 15 e i 35 mila. Un rapporto delle Nazioni Unite del 2009 dava ai talebani la responsabilità del 76 per cento dei civili uccisi in Afghanistan. Nel giugno del 2010 la guerra in Afghanistan è diventata la guerra più lunga mai combattuta dagli Stati Uniti, superando la durata della guerra in Vietnam. Dopo aver ultimato il ritiro delle truppe da combattimento in Iraq, Barack Obama ha fissato le date del ritiro anche per l’Afghanistan: 10.000 soldati americani dovrebbero lasciare l’Afghanistan entro la fine del 2011, altri 23.000 dovrebbero farlo entro la fine del 2012.

Fino alla prossima guerra.

aprile 11, 2011

Gli America a Roma.

Domenica 17 aprile, Sala Santa Cecilia, ore 21.00

Per informazioni:

Auditorium Parco della Musica

tel. 06-80241281

Scusate se faccio pubblicità, ma ne vale la pena.

dicembre 3, 2010

America – Ventura Highway (live 1974)

Gli America sono un gruppo musicale angloamericano caratterizzato da un rock leggero e vicino al sound della West Coast, molto popolari agli inizi degli anni settanta e degli anni ottanta soprattutto per alcuni successi quali A Horse with No Name, Sister Golden Hair e You Can Do Magic.

novembre 11, 2010

The platters – great pretender – Buonanotte compagni.

Nostalgia degli anni cinquanta. Ero un ragazzino e dormivo nella stessa stanza con mio zio Walter. Si usava così perchè allora non c’era  benessere.

Mio zio era solito ritirarsi a mezzanotte e prima di addormentarsi si stendeva sul suo lettino, accendeva l’ ultima sigaretta e inseriva nel mangiadischi una  canzone dei Platters.

Immancabilmente, si rivolgeva verso di me e  ogni sera la stessa frase “testone dormi? senti che musica!”.

….e sognava un viaggio in America che non avrebbe mai fatto.

novembre 1, 2010

Ray Stevens – Throw the Bums Out