Posts tagged ‘(Alaska)’

settembre 10, 2013

Multa a Shell di 1.1 milione di dollari per aver violato il Clean Air Act in Alaska

Scritto da Marina Perotta – martedì 10 settembre 2013

L’EPA eleva una multa da 1.1 milione di dollari a Shell per la sua attività estrattiva in Alaska, ma non basterà a fermare la multinazionale delpetrolio che prosegue con le sue devastante trivellazioni Continua…

agosto 31, 2012

Ok Usa a trivellazioni Shell in oceano Artico.

(Archivio) (Archivio)

ROMA – L’azienda petrolifera Shell potra’ iniziare le trivellazioni nell’oceano Artico. Il via libera preliminare, destinato a riaccendere le polemiche delle associazioni ambientaliste, e’ stato dato dal Ministero dell’Interno statunitense, e riguardera’ lo spazio davanti all’Alaska.

“La Shell puo’ iniziare le operazioni nel mare di Chukchi – ha spiegato il segretario agli Interni Ken Salazar durante una conferenza stampa – piazzando 500 metri di alloggiamenti per il sistema che previene le fuoriuscite di petrolio, un dispositivo che chiude il pozzo se si perde il controllo”.

aprile 10, 2012

Alaska, orsi polari perdono pelo, mistero su cause.

Alaska, orsi polari perdono pelo, mistero su cause Alaska, orsi polari perdono pelo, mistero su cause

Gli orsi bianchi dell’Alaska soffrono di alopecia, ovvero perdono il pelo, e di altre lesioni cutanee, ma gli scienziati non riescono a scoprirne la causa. Lo hanno scoperto ricercatori del Servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs) che nelle ultime due settimane hanno controllato e prelevato campioni di sangue da 33 orsi bianchi che vivono nella regione del Mare di Beaufort, nove dei quali presentavano segni di alopecia e lesioni alla pelle, riferisce l’Anchorage Daily News.

dicembre 1, 2011

Occupy Wall street bloccherà i porti della west coast.

Il movimento pacifico di protesta occupy Wall Street (OWS) bloccherà in maniera coordinata i porti della  costa occidentale degli Stati Uniti durante il  mese di dicembre secondo quanti si apprende da un comunicato del gruppo.
Per il  12 dicembre sono in programma eventi congiunti  Portland (Oregon), Tacoma e Seattle (Washington), oltre a Oakland e Los Angeles (California), secondo The Oakland Tribune.
Altri indignados  della West Coast, tra cui quelli di Anchorage (Alaska) e Vancouver (Canada), hanno in programma di aderire al blocco dei porti.
Circa tremila manifestanti si sono riuniti a Oakland il 2 novembre ed hanno  costretto alla chiusura delle operazioni del quinto porto più trafficato  degli Stati Uniti.
L’annuncio arriva durante un altro giorno di repressione, dove le forze di poliziahanno  smantellato campi di protesta a Los Angeles e Philadelphia.