Posts tagged ‘agenzia per la sicurezza nucleare’

novembre 6, 2010

Nucleare/ Cdm nomina componenti Agenzia, Veronesi presidente.

– Il consiglio dei ministri ha deliberato la nomina dei componenti del consiglio direttivo dell’Agenzia per la sicurezza nucleare. Alla presidenza è stato nominato, su indicazione della presidenza del consiglio dei ministri, il professor Umberto Veronesi. Gli altri componenti sono Maurizio Cumo e Marco Enrico Ricotti, indicati dal ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, e Michele Corradino e Stefano Dambruoso, indicati dal ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo. Le nomine sono state trasmesse alle Camere per i pareri di legge. “Con questo provvedimento – commentano i ministri Prestigiacomo e Romani – prende il via la fase operativa dell’istituzione dell’agenzia per la sicurezza nucleare, organismo che rappresenta uno snodo fondamentale nell’ambito del complesso iter che porterà l’Italia a integrare con il nucleare la sua strategia energetica nazionale”.

ottobre 7, 2010

Il ministro Romani accellera sul nucleare.

Le nomine dell’Agenzia per la sicurezza nucleare “sono all’ordine del giorno e verranno fatte assolutamente entro l’anno”. Lo ha assicurato il neoministro dello Sviluppo economico Paolo Romani, che ha incontrato, tra gli altri, l’amministratore delegato dell’Enel Fulvio Conti.

Romani si è dichiarato un “assertore convinto del 50-25-25 (il mix di combustibili per il 50% idrocarburi, per il 25% rinnovabili e per il 25% nucleare). L’Enel – ha proseguito è l’unica grande azienda energetica che ha a che fare con le tre tecnologie, l’americana, la francese e la russa. Abbiamo recuperato il disavanzo determinato dall’uscita dal nucleare e adesso ci sono alcune scadenze da rispettare”.

settembre 24, 2010

Siti nucleari: slittamento perchè non parte l’Agenzia. Berlusconi scrive alla Sogin.

  La conferma è arrivata dallo stesso Silvio Berlusconi: l’Agenzia per la sicurezza nucleare è ancora lontana. In una lettera scritta il 17 settembre a Francesco Mazzucca, commissario governativo che regge la Sogin, Berlusconi in qualità di ministro per lo Sviluppo Economico riconosce il lavoro fatto dalla stessa Sogin fino a questo momento ma mette le mani avanti per il futuro.

In pratica, secondo quanto riportano Il Velino e altre agenzie, il premier scrivendo alla Sogin ribadisce che l’Agenzia per la sicurezza nucleare, che è ancora lontana, causerà un “inevitabile slittamento dei termini previsti per l’identificazione delle aree”. Aree che dovranno ospitare il deposito permanente dei rifiuti radioattivi e il parco tecnologico nucleare.

Di aree a suo dire idonee la Sogin ne avrebbe già trovate una cinquantina ma, evidentemente, la lista se la dovrà tenere nel cassetto ancora per un po’. Nel frattempo, però, Berlusconi conferma a Mazzucca che si farà una campagna di informazione sul nucleare.