Posts tagged ‘afganistan’

marzo 7, 2020

8 marzo dedicato alle donne di Kobane!

L'immagine può contenere: 9 persone, persone in piedi e spazio all'aperto

dicembre 4, 2013

Evoluzione dei costumi.

aprile 19, 2013

A Kabul aereo italiano solidarieta’ consegna plasmaderivati.

Afghanistan e farmaci, aereo 'della solidarieta' consegna plasmaderivati Afghanistan e farmaci, aereo ‘della solidarieta’ consegna plasmaderivati

Nella giornata mondiale dell’emofilia arriva in Afghanistan l’aereo italiano della solidarieta’. E’ infatti atterrato alle 13.15 a Kabul un velivolo C130-J dell’Aeronautica Militare con a bordo un carico di circa 700 flaconi di prodotti plasmaderivati che saranno per la prima volta consegnati all’ospedale Esteqlal per curare i pazienti emofilici che – insieme a quelli di Egitto, India, Zambia, Eritrea e America Latina – attualmente non possono accedere ad un trattamento terapeutico e farmacologico adeguato.

”Siamo fieri di offrire il nostro contributo anche in missioni a carattere umanitario fuori dal territorio nazionale, oltre a quelle piu’ spiccatamente operative – ha dichiarato il Generale di brigata aerea Claudio Salerno durante l’incontro con la stampa avvenuto in occasione dell’Open Day che FedEmo (Federazione delle associazioni degli Emofilici) ha organizzato per celebrare la IX Giornata Mondiale di questa rara malattia genetica -. L’opportunita’ data di portare conforto a popolazioni in sofferenza e di salvare vite umane e’ importante e non e’ certamente il primo impegno di questo tipo per l’Aeronautica Militare”.

ottobre 6, 2011

Emergency e l’Afganistan.

Ricorre in questi giorni il decimo anniversario dell’ennesima aggressione militare in Afganistan. Quella cui orgogliosamente partecipa anche il nostro paese.
La casta politica italiana dal 2002 a oggi ha sempre approvato in modo bipartisan le spese per la guerra in Afganistan – camuffata da “missione di pace”. Per tenervi una media di 3.000 soldati, ha speso fino a ora quasi 4 miliardi di euro.
Il danaro delle nostre tasse per la guerra, contro la nostra Costituzione, contro le nostre coscienze.

In dieci anni Emergency ha speso in Afganistan 55 milioni di euro. Con poco più dell’1 per cento di quello che i governi italiani hanno speso per la guerra, Emergency ha realizzato 3 Centri chirurgici, un Centro di maternità, una rete di 29 Posti di primo soccorso e Centri sanitari, curando oltre 3 milioni di persone di tutti i gruppi sociali, di tutte le parti politiche, di tutti i credo religiosi.

Il lavoro di Emergency, non i blindati, è il pezzo di Italia che gli afgani apprezzano. Le vittime non capiranno mai le motivazioni di chi porta lutti e miseria, le ragioni di chi semina terrore per combattere il terrorismo, di chi pratica la guerra per fare finire la guerra.