Archive for ‘arte’

Mag 29, 2013

Ile de France.

Mag 5, 2013

Ciao Rossella.

E’ morta oggi a Roma Rossella Falk. Nata nella capitale 86 anni fa, attrice prediletta da Fellini e da Visconti, musa ispiratrice delle commedie di Giuseppe Patroni Griffi e di Diego Fabbri, compagna d’arte di Romolo Valli e Giorgo De Lullo, è stata definita “la Greta Garbo italiana”. Nata a Roma, il 10 novembre 1926, figlia di un colonnello, Rosellina Falzacappa (questo il vero nome) si formò all’Accademia d’Arte Drammatica, ai tempi in cui quella scuola era piena di talenti: De Lullo, Buazzelli, Manfredi, Sbragia, Ferzetti. Debuttò con Orazio Costa, regista e grande maestro di recitazione; si affermò sotto l’ala autoritario di Luchino Visconti, raggiungendo il suo posto unico nell’olimpo della scena accanto a Giorgio De Lullo e Romolo Valli e agli altri della Compagnia dei Giovani.

Mag 5, 2013

Città della Scienza, via alla ricostruzione.

Napoli. Via libera dalle istituzioni locali alla ricostruzione dello Science Centre di Città della Scienza, nello stesso luogo, a Bagnoli, dove si trovava prima dell’incendio doloso che l’ha distrutto. Soddisfatto il direttore e animatore dell’istituzione, Vittorio Silvestrini, presidente della Fondazione Idis Città della Scienza, annunciando l’esito positivo del coordinamento interistituzionale che ha deciso la ricostruzione del polo scientifico napoletano. Commenti favorevoli anche dalle istituzioni campane sul progetto che prevede una «soluzione mista»: la ricostruzione del museo, in parte dov’era prima e in parte in un’area interna confinante con il museo. L’augurio del sindaco Luigi de Magistris è che «I lavori possano iniziare in tempi brevi, sia per la ricostruzione della struttura museale sia per la riqualificazione e restituzione di una parte del litorale di Bagnoli ai cittadini».
Per quanto riguarda lo Science Center di Città della Scienza, ancora sotto sequestro dopo l’incendio,  «La prima cosa da fare è la messa in sicurezza e lo sgombero delle macerie. Ci sono già i fondi, grazie al Provveditorato alle Opere Pubbliche e al finanziamento stanziato dall’ex ministro Passera», ha detto Vittorio Silvestrini che ha accettato di rinunciare, come richiesto dal coordinamento, a circa 1.000 metri quadrati di superficie espositiva, ossia la porzione spiaggia bonificata di Bagnoli destinata a «ridare un po’ di acque pulite ai napoletani, città con il mare ingabbiato e inquinato».

settembre 17, 2012

Un poeta delle immagini:Steve MCCurry.

settembre 26, 2011

Addio Bonelli!!

Sergio Bonelli, l’editore di Tex, Dylan Dog e di tanti altri dei più amati personaggi del fumetto italiano, è morto questa mattina dopo una breve malattia. Nato nel 1932, figlio di Gian Luigi Bonelli (il creatore di Tex), è stato uno dei protagonisti della letteratura disegnata. A sua volta sceneggiatore, ha creato i personaggi di Zagor e Mister No. Sergio Bonelli era sposato con la signora Beatrice e aveva un figlio, Davide, che è responsabile marketing della casa editrice.

luglio 12, 2011

I migliori interpreti del Flamenco all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Dal 5 al 16 ottobre la Fondazione Musica di Roma presenta la quarta edizione di ¡FLAMENCO!, il Festival interamente dedicato a una delle culture più antiche e affascinanti, e nello stesso tempo sempre più attuale e spettacolare. Gli artisti più famosi, provenienti dalla Spagna, animeranno l’Auditorium con la loro arte profonda e  popolare.Il Festival è prodotto dalla Fondazione Musica per Roma, con la direzione artistica di Juan Angel Vela del Campo.

giugno 19, 2011

Art in the street: Banksy offre l’ingresso a tutti.

Ancora una volta la grande panoramica sulla street art dal Art in the Streets, fortemente voluta da Jeffrey Deitch nel suo MOCA di Los Angeles, torna a far parlare di sé. La mostra ha ricevuto critiche freddine da parte della stampa di settore ed in seguito la polizia losangelina ha attuato una dura politica di repressione contro gli street artist locali che in onore della grande mostra, avevano iniziato a creare le loro opere nei dintorni del museo “imbrattando i beni pubblici” o almeno questa è la tesi sostenuta delle autorità.

La street art, lo dice il termine, è una forma artistica nata per essere creata e fruita liberamente nel contesto urbano. Con le mostre nei musei però le cose cambiano, ad esempio il biglietto d’ingresso di Art in the Streets costa 10 dollari, una cifra che molto spesso non tutti possono permettersi, specialmente i più giovani. Ad ovviare a questo problema ci ha pensato Banksy, che in questi giorni ha compiuto una delle sue azioni ad effetto. Stavolta però il nostro beniamino non ha piazzato clandestinamente le sue opere dentro ad un museo e non ha nemmeno piratato i dischi di Paris Hilton ma ha compiuto una vera e propria opera pia per l’intera popolazione di Los Angeles. Banksy ha infatti effettuato una cospicua donazione al museo e l’ingente somma di denaro andrà a coprire il costo dei biglietti d’ingresso alla mostra.

Ogni lunedì fino alla chiusura (il museo è aperto dalle 11 di mattina alle 17) di Art in the Streets (prevista per il prossimo 8 agosto) il pubblico potrà quindi usufruire di un ingresso gratuito per ammirare le meraviglie di un’arte che in buona parte gli appartiene. Dopo la tappa losangelina, Art in the Streets viaggerà fino a New York dove inaugurerà il 30 marzo del 2012 al Brooklyn Museum. C’è già chi è pronto a giurare che anche nella Grande Mela, Banksy offrirà l’ingresso a tutti.

Mag 24, 2011

La provocazione di Jan Fabre alla Biennale di Venezia

Il volto della Madonna diventa un teschio e tra le sue braccia non più il Cristo morto, ma l’artista, vestito in abito da sera e avviato anch’esso a una rapida decomposizione, come testimoniano gli insetti, farfalle e scarabei, sul suo corpo, mentre una mano sorregge un cervello. E’ la “versione” della Pietà michelangiolesca dell’artista fiammingo Jan Fabre che fa già mostra di sé a Venezia alla Scuola Grande della Misericordia, parte di un’installazione di cinque sculture (le altre sono appunto cervelli ingranditi e percorsi da tartarughe rovesciate o da alberi bonsai) in marmo di Carrara poste su una grande pedana dorata, presentata in anteprima a pochi giorni dall’apertura della Biennale Arti Visive. Una scultura destinata a far discutere il suo Sogno compassionevole. Fabre, più volte presente a Venezia e alla Biennale, nega ogni intento blasfemo e afferma come si tratti di un’opera-performance che mette in scena i veri sentimenti di una madre che vuole sostituirsi al figlio morto.

agosto 26, 2010

Fotografia d’arte con una fotocamera IPhone

Il fotografo dell’associated Press,David Guttenfelder ha documentato  la guerra in Afghanistan non solo con le tradizionali macchine fotografiche digitali, ma  anche con  una fotocamera di iPhone, portata nella tasca della giacca antiproiettile, associata ad una pellicola Polaroid per fotografare la vita quotidiana dei marines, soldati afghani e compagni giornalisti durante l’offensiva militare in Marjah, Afghanistan.

giugno 4, 2010

Lalage.

Integer vitae scelerisque purus
non eget Mauris iaculis neque arcu
nec venenatis gravida sagittis,
     Fusce, pharetra,

sive per Syrtis iter aestuosas
sive facturus per inhospitalem
Caucasum vel quae loca fabulosus
     lambit Hydaspes.

namque me silva lupus in Sabina,
dum meam canto Lalagem et ultra
terminum curis vagor expeditis,
     fugit inermem;

quale portentum neque militaris
Daunias latis alit aesculetis
nec Iubae tellus generat, leonum
     arida nutrix.

pone me pigris ubi nulla campis
arbor aestiva recreatur aura,
quod latus mundi nebulae malusque
     Iuppiter urget;

pone sub curru nimium propinqui
solis in terra domibus negata:
dulce ridentem Lalagen amabo,
     dulce loquentem.

Tag: