Coronavirus a Napoli, quindicimila avvocati per il bonus di 600 euro: è già primato nazionale.

Più della metà degli avvocati napoletani ha fatto richiesta di accesso ai seicento euro governativi, al bonus messo a disposizione per fronteggiare l’emergenza economica post corona virus. Sono oltre 15.100 le istanze giunte alla cassa forense di piazza Cenni, in soli tre giorni: siamo al 56 per cento degli avvocati del distretto di corte di appello, un dato che proietta Napoli in testa (poi ci sono Roma, Milano, quarta Bari) nella triste classifica legata alle richieste di aiuto. Un boom di domande in pochissime ore, se si pensa che i tempi previsti per la presentazione delle istanze di bonus scadono il trenta aprile. Bastano pochi dati nudi per fotografare i danni economici subiti da una categoria professionale che ha sempre svolto un ruolo dinamico nell’economia cittadina. In sintesi, sono due le fasce di reddito che verranno tenute in considerazione dai ragionieri di Stato: può presentare domanda chi ha dichiarato finora un reddito inferiore ai 35mila euro; mentre per il reddito che va dai 35mila ai 50mila, bisogna dimostrare – conti alla mano – che c’è stata una flessione negli ultimi mesi determinata dall’avvento dell’emergenza sanitaria.
Spiega al Mattino il presidente dell’ordine degli avvocati Antonio Tafuri: «È un dato allarmante, dimostra che qui a Napoli, i professionisti vivono un momento di grande disagio, occorre lavorare per superare le difficoltà dell’intero contesto economico e intensificare i rapporti con il mercato. Ci aspettiamo soluzioni adeguate a far ripartire le attività in Tribunale, ovviamente nel rispetto delle esigenze di sicurezza per utenti e addetti ai lavori». Ma è un intero mondo professionale ad attendere un punto di svolta. Niente processi, economia ferma, studi professionali chiusi o ridotti al minimo, per evitare la diffusione del contagio. Sono pochissimi i processi che si celebrano in questi giorni e anche l’accesso in Tribunale deve essere giustificato dalla celebrazione di udienze e atti irrinunciabili.

Difficile commentare una notizia del genere. Non sarebbe stato meglio lasciare il bonus a chi ne ha veramente bisogno?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: