Nessuno griderà contro i giudici che hanno emesso questa sentenza.

Derivati Milano

Ubs, Deutsche Bank, Depfa Bank e Jp Morgan assolte per la truffa dei derivati ai danni del Comune di Milano. La Corte d’Appello di Milano ha ribaltato la sentenza con cui in primo grado le quattro banche erano state condannate al pagamento di un milione di euro di multa e alla confisca di 89 milioni di euro con l’accusa di aver violato la legge sulla responsabilità amministrativa degli enti. I giudici hanno assolto anche i nove dirigenti bancari condannati in primo grado per truffa sui contratti derivati stipulati da Palazzo Marino, “perché il fatto non sussiste”. Revocata anche la confisca di 89 milioni di euro decisa in primo grado.

Nel dicembre del 2012, il Tribunale di Milano aveva condannato i quattro istituti e i nove manager per truffa sui derivati stipulati dal Comune di Milano nell’anno 2005. Subito dopo la sentenza, le banche avevano respinto ogni accusa annunciando ricorso in appello.

Il procuratore aggiunto di Milano, Alfredo Robledo, aveva parlato di “sentenza storica con la quale si riconosce il principio fondamentale che ci deve essere trasparenza da parte delle banche nel contrattare con la pubblica amministrazione“.

Accogliamo con favore la sentenza emessa oggi dalla Corte d’Appello di Milano, che ha confermato che Deutsche Bank e i suoi dipendenti hanno agito correttamente e nel rispetto della legge”, scrive in una nota Deutsche Bank.

One Comment to “Nessuno griderà contro i giudici che hanno emesso questa sentenza.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: