C’è un giudice a Napoli.


Oggi il Giudice Savoja del Tribunale Monocratico ha introiettato la causa riservandosi di pronunciarsi sull’invio per questioni pregiudiziali (compatibilità della legge italiana con la normativa europea) alla Corte di giustizia dell’Unione Europea. I punti sollevati sono:
1) illegittimità delle soglie di acceso fissate dalla legge nazionale

2) discriminazione delle minoranze linguistiche diverse dalla francese della Val d’Aosta, tedesca di Bolzano e svlovena del Friuli Venezia Giulia. In particolare nella IV circoscrizione vi é la rilevante presenza della minoranza albanese Arbëreshë, rappresentata in giudizio dall’On. Mario Brunetti, massimo esponente della comunità.

3) illegittimità dell’esenzione dalla raccolta di firm delle liste collegate a gruppi presenti nel parlamento nazionale e/o europeo. 4) mancanza di norme sul riequilibrio della rappresentanza di genere. La causa é stata discussa dagli avvocati Besostri , Sarno, Di Giacomo, Cicchetti e Ricciuto. In sede di prima udienza era il massimo che ci si potesse spettare. Il Tribunale partenopeo si é rivelato all’altezza dell’auspicio di una Napoli per un giorno capitale del Diritto costituzionale europeo.

Napoli, 4 marzo 2014

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: