Api usano luce polarizzata per navigare

SYDNEY – Le api usano un tipo di luce polarizzata invisibile agli esseri umani per trovare una fonte di approvvigionamento per il miele, per poi comunicarlo alle compagne. La scoperta di scienziati del Queensland Brain Institute, guidati da Mandyam Srinivasan getta nuova luce sulle stupefacenti abilità di navigazione e di comunicazione di un insetto dal cervello piccolo quanto una capocchia di spillo. E anche su alcuni dei meccanismi di base del cervello stesso.

I ricercatori hanno concluso che anche in giorni senza sole le api possono navigare fino a una fonte di miele e trovarla interpretando la configurazione della luce polarizzata nel cielo. Quindi spiegano alle altre come trovarla con una ‘danza’ in cui dimenano l’addome.

“Le api comunicano fra loro dove si trova il nettare traducendo in danza la loro ‘mappa’ di luce polarizzata”, scrive Srinivasan sulla rivista Philosophical Transactions of the Royal Society. “Più aumentano le nostre conoscenze su come le api operano nell’ambiente, più siamo stupiti per la maniera elegante con cui risolvono problemi di navigazione molto complicati, per poi comunicare i dati alle altre”, spiega.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: