Non tradiamo le api.

In ex chiesa arnia con 50mila api In ex chiesa arnia con 50mila api

BRUXELLES – La Commissione europea manterrà la decisione di limitare, dal prossimo primo dicembre, l’utilizzo di alcuni ‘pesticidi-killer’ che rappresentano un rischio per la vita delle api, nonostante l’annuncio della multinazionale svizzera Syngenta e della tedesca Bayer, di attaccare il provvedimento alla Corte di giustizia dell’Ue.

Bruxelles oggi assicura che ”dal prossimo primo dicembre sarà limitato il loro utilizzo come previsto dal provvedimento della Commissione europea”. Nel mirino dell’Esecutivo Ue sono finiti i pesticidi thiamethoxam, imidacloprid e clothianidin prodotti da Syngenda e Bayer, e Fipronil della tedesca Basf.

Il provvedimento adottato nei mesi scorsi, tiene a precisare l’Esecutivo Ue, ”e’ basato su informazioni scientifiche e sulle conclusioni dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa)”.

Reagendo alla notizia, Greenpeace afferma che si continua ad ignorare le prove scientifiche che chiaramente collegano alcuni pesticidi alla mortalità delle api. ”Invece di portare la Commissione europea in tribunale – prosegue l’organizzazione ambientalista – dovrebbero agire in modo responsabile e fermare la commercializzazione di questi pesticidi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: