Archive for luglio 27th, 2013

luglio 27, 2013

Mina – Ancora ancora ancora.

Quella di 35 anni fa fu l’ultima estate con Mina. Quell’estate, RaiUno mandò da luglio a fine settembre il video di Ancora ancora ancora, sigla di Mille e una luce, gioco a squadre condotto da Claudio Lippi. Il brano era stato scritto da Cristiano Malgioglio. A fine agosto, poi, ci fu l’ultima apparizione live alla Bussoladomani, a Marina di Pietrasanta.

luglio 27, 2013

Ovviamente sorridiamo scettici.

luglio 27, 2013

Bevete acqua e mangiate frutta.

Niente di che, è solo successo che ‪#‎Orban‬, Primo Ministro ungherese, dopo aver cacciato il ‪#‎FMI‬, aver nazionalizzato la ‪#‎BancaCentrale‬, e vietato gli ‪#‎OGM‬, è rimasto coinvolto in un grave incidente…

Giusto qualche mese fa era trapelato che al ‪#‎Bilderberg‬ 2013 si era parlato di “colpire” il governo Orban.

Però qualcosa è andato storto, Orban è vivo e ha parlato alla nazione di ‪#‎NuovoOrdineMondiale‬.

Ma forse sono solo coincidenze, solo “complottismo”. Cerchiamo di rimanere seri: domani sarà una giornata molto afosa, bevete acqua e mangiate frutta.

luglio 27, 2013

Signor Ministro Quaderni socialisti è con lei.

Solidarietà a Kyenge dopo l'episodio delle banane:

”Il coraggio e l’ottimismo per cambiare le cose deve soprattutto partire dalla base e arrivare alle istituzioni”. E’ il tweet che il Ministro per l’Integrazione, Cecile Kyenge, ha pubblicato dopo l’increscioso episodio avvenuto ieri sera alla festa Pd di Cervia, dove durante il suo intervento qualcuno le ha lanciato due banane contro, che fortunatamente non hanno raggiunto il laco. ”Con la gente che muore di fame e la crisi sprecare cibo così è triste”, aveva commentato la Kyenge. Una replica sobria, distinta ed ironica quella del Ministro, come hanno sottolineato le varie personalità della politica italiana che in queste ore non hanno fatto mancare la propria solidarietà, specialmente su Twitter:  ”Brava Cecile, l’ironia è il grimaldello per scardinare il senso del ridicolo al quale si espongono gli stolti” scrive Mara Carfagna, portavoce del gruppo Pdl alla Camera. Gli fa eco Laura Boldrini: “Solidale e vicina alla ministra Kyenge. La sua risposta agli insulti prova che c’è sempre un’alternativa all’odio”, scrive la Presidente della Camera:

luglio 27, 2013

Contestato Epifani.

Non è stata una giornata semplice quella di venerdì per Guglielmo Epifani. Dopo la difficile direzione, durante la quale il Partito Democratico si è spaccata sulle regole del prossimo congresso, il segretario democratico ha passato una serata piuttosto movimentata.

Ospite della Festa Democratica di Roma, intervistato dal direttore del TG3, Bianca Berlinguer, è stato contestato da un gruppo di attiviste Notav.

Per la verità, più che una contestazione rivolta al segretario, si è trattata di una vera e propria irruzione, con cartelli, striscioni e megafoni, che è sembrata ai più fuori posto, e del tutto gratuita.

Le attiviste Notav, tutte donne, hanno fatto irruzione alla festa per contestare alcune dichiarazione del senatore democratico Stefano Esposito, noto per le sue posizioni a favore della Tav, e reo, secondo le contestatrici, di essersi schierato a favore della polizia negli ultimi scontri con i manifestanti Notav. In particolare sotto accusa, da parte delle attiviste, le parole di solidarietà di Esposito nei confronti della polizia, accusata da una manifestante di essere stata picchiata e palpeggiata da alcuni poliziotti.

luglio 27, 2013

Muore J.J. Cale, autore di “Cocaine” di Eric Clapton.

Muore J.J. Cale, autore di

J.J. Cale era l’autore di uno dei pezzi blues rock più famosi di sempre ovvero la “Cocaine” di Eric Clapton. Il musicista di Tulsa è morto ieri, come annuncia il suo management con un comunicato (via “La Bottega di Hamlin”) a causa di un infarto, all’età di 75 anni. Padre del Tulsa sound. Da non confondere con il John Cale dei Velvet Underground, il musicista americano, di cui non condivide certamente la fama, Cale è il classico musicista di provincia che unisce ottimo rockabilly a blues, jazz e che era riuscito a ritagliarsi un suo spazio non indifferente negli anni 70, quando scrisse per Clapton, appunto (per cui scrisse anche “After Midnight” e i Lynkyrd Skynyrd, Captain Beefheart, Santana e Tom Petty tra gli altri.

Ma J.J. Cale non scriveva solo per gli altri, ma è stato un prolifico solista con circa 15 album all’attivo e anche un po’ di successi, come Grasshoppers, mentre il suo ultimo album “Roll on” è del 2009.

luglio 27, 2013

Ma i ricchi quando piangono?

Stop al prelievo sulle pensioni d’oro: Inps restituisce le trattenute.

L’Inps dovrà restituire le trattenute sulle pensioni sopra i 90mila euro. Si tratta di circa 40 milioni di euro annui. L’annuncio arriva in seguito alla sentenza della Consulta che ha dichiarato l’illegittimità della normativa che ha istituito, dal primo agosto 2011 al 31 dicembre 2014, un contributo di perequazione sulle pensioni d’oro. Stop, quindi, al contributo e al via la restituzione dell’importo precedentemente trattenuto. La norma che è stata dichiarata illegittima dalla Corte costituzionale prevedeva che, a decorrere dal primo agosto 2011 e fino al 31 dicembre 2014, i trattamenti pensionistici, corrisposti da enti gestori di forme di previdenza obbligatorie i cui importi fossero superiori a 90mila euro lori annui, dovessero essere assoggettati a un contributo di perequazione pari al 5% della parte eccedente l’importo fino a 150mila euro, al 10% per la parte eccedente 150mila euro e al 15% per la parte eccedente 200mila euro. Ma questa norma è stata, appunto, giudicata dalla Consulta in contrasto con gli articoli 3 e 53 della Costituzione.

luglio 27, 2013

Al peggio non c’è mai fine.

 

luglio 27, 2013

Verso il naufragio del PD

 

    https://quadernisocialisti.files.wordpress.com/2013/07/8e07a-naufragium.jpg Forse con gli ultimi avvenimenti il Pd ha dimostrato di essere al passo con l’indecenza dei comportamenti generati dall’avvento della seconda repubblica. Volendo analizzare  quello che in casa PD e in area governativa è successo negli ultimi giorni  va osservato che la crisi del centrosinistra trova le sue radici nel  processo sostanzialmente mistificatorio della II° Repubblica.  La sinistra che doveva nascere dopo “mani pulite” era concepita  come la somma  di un postcomunismo senza identità ed un pezzo di ex DC che aveva individuato nell’Ulivo una scialuppa di salvataggio e di sopravvivenza politica.

Questo schema apparentemente funzionale agli avvenimenti  non avrebbe potuto mai produrre grandi progetti politici ma solo il piccolo cabotaggio del tirare a campare, mentre l’Italia viveva un processo di regressione involutiva mai registrata nella storia repubblicana.

A sinistra del Pd  ci sono stati fatti effimeri e sbagliati. Si è oscillato tra la sacra unione delle sinistre cosiddette radicali, ma in realtà archeologiche, seppellite dalla storia e la proposizione di una sorta di ulivismo di sinistra (Rodotà, De Gregorio) improduttivo ed evanescente.

La mistificazione che diede vita all’Ulivo si fondava su un elemento preciso: la demonizzazione e l’espulsione della tradizione socialista, ovvero dell’unica tradizione della sinistra italiana che aveva retto alle dure repliche della storia (come diceva Nenni), anche scontando la degenerazione politico-organizzativa del Psi anni 80 (ma le degenerazioni successive sono state ancora più gravi).

Iil PD, nonostante ormai sia all’impazzimento, reggerà fino a quando in campo ci sarà Berlusconi. Le conseguenze della deflagrazione, ormai imminente, sono inimmaginabili, ma certamente produrrà  uno scombussolamento generale del sistema politico generale. I socialisti non possono aspettare senza far nulla, né tantomeno continuare a navigare su una nave che va verso il naufragio. Purtroppo però le risorse politiche e culturali a sinistra del PD sono scarse. Per questi motivi SeL ed un Psi (libero da Nencini) dovrebbero  iniziare a ragionare insieme. Questa è l’unica strada per evitare  un nuovo Arcobaleno che occulterebbe ancor più le debolezze del PD e gli garantirebbe una ingiusta e dannosa sopravvivenza, condannando per altro verso il PSI a rimanere un satellite inerte del PD.

Beppe Sarno

luglio 27, 2013

Quando Craxi…….

Durante il processo Cusani, Bettino Craxi accusa l’allora Presidente della Camera Giorgio Napolitano di aver taciuto sul finanziamento illegale dell’Unione Sovietica verso il PCI.

Negli anni ’90, il dossier Mitrokhin ha confermato che solo negli anni 1971-1977 il PCI ricevette dall’Unione Sovietica 22 milioni di dollari.

Non mi risulta che Napolitano abbia mai fatto ammenda per il suo silenzio. Quest’uomo silenzioso oggi è Presidente della Repubblica, rispettato da tutti (giustamente visto il ruolo che ricopre) e da alcuni addirittura osannato.