Primo trapiantato di mano si fa amputare arto.

PRIMO TRAPIANTATO DI MANO SI FA AMPUTARE ARTO PRIMO TRAPIANTATO DI MANO SI FA AMPUTARE ARTO

Troppo forte il dolore, troppi i rischi: cosi’ Walter Visigalli ha deciso di farsi amputare la mano che nel 2000 a Monza si era fatto impiantare con un’operazione mai effettuata prima in Italia.

”A Marzo sono cominciate le crisi di rigetto piu’ intense – ha detto Pierangela Riboldi, la moglie di Visigalli – Da quel momento e’ stato un massacro di cortisone ma il rigetto non si e’ fermato. Alla fine, il bivio era tra cancrena e setticemia”.

”Dopo due episodi di rigetto molto importanti abbiamo deciso insieme (cosi’ come avevamo messo nel conto quando si fece il trapianto) che non era il caso di rischiare la vita e molto serenamente e’ stata asportata la mano ricevuta 13 anni prima”, ha spiegato Marco Lanzetta, il chirurgo che aveva realizzato l’intervento. ”Il tutto e’ durato poche decine di minuti – ha aggiunto – con una operazione in anestesia locale. Ora si apre una fase nuova”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: