Il Brasile non gioca più

 



Duecentomila persone sono scese in piazza il 17 giugno in molte città del Brasile per partecipare alle più grandi manifestazioni degli ultimi vent’anni.

Le proteste vanno in realtà avanti da mesi, nate per contestare gli sprechi e le spese eccessive sostenute dal governo per i Mondiali di calcio del 2014.
Visualizza altro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: