Auguri Giuseppe.

A confermarlo è stato il direttore sanitario Roberto Pederzini

Sono soddisfacenti le condizioni del brigadiere dei Carabinieri Giuseppe Giangrande, ricoverato una decina di giorni fa nell’Istituto per la riabilitazione di Montecatone, nei pressi di Imola. A confermarlo è stato il direttore sanitario Roberto Pederzini fornendo, in accordo con il paziente stesso e con i famigliari , gli “elementi sostanziali di evoluzione clinica” del paziente che il 28 aprile venne colpito da alcuni colpi di pistola mentre prestava servizio davanti a Palazzo Chigi .

Giangrande, ha spiegato il dott.Pederzini, “ha gradualmente riacquistato la completa capacità di respirazione autonoma senza necessità di ausili tecnologici, pur mantenendo al momento la cannula tracheostomica; è in grado di parlare ed è alimentato per via naturale”. In questa fase “il trattamento riabilitativo in terapia intensiva è’ stato focalizzato alla funzione respiratoria, alla mobilita’ passiva ed alla prevenzione di complicanze”. Nel corso della prossima settimana Giangrande verra’ trasferito nell’unita’ sub intensiva con “previsione di intensificare l’attivita’ riabilitativa”. La prognosi riabilitativa rimane riservata. .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: