Archive for marzo 10th, 2013

marzo 10, 2013

I socialisti e la mafia.


PLACIDO RIZZOTTO nasce a Corleone nel 1914.. PARTIGIANO SOCIALISTA NELLE Brigate Garibaldi.Rientrato a Corleone al termine della guerra, iniziò la sua attività politica e sindacale. Ricoprì l’incarico di Presidente dei reduci e combattenti dell’ANPI di Palermo e quello di segretario della Camera del lavoro di Corleone. Fu esponente di spicco del Partito Socialista Italiano e della CGIL. Venne rapito nella serata del 10 marzo 1948 E ASSASSINATO dalla mafia per il suo impegno a favore del movimento contadino per l’occupazione delle terre…..aveva 34 anni quando gli spensero la vita……

marzo 10, 2013

Uveite da uva.

berlusca-uveite-volpe-legittimo-impedimento-il-manifesto

Berlusconi, la visita fiscale (per l’uveite, un’infiammazione all’occhio) respinge il “legittimo impedimento”. Lavignetta oggi su il manifesto.
Sempre oggi su Il Misfatto de Il Fatto Quotidiano la vignetta Circonvenzione di Costituzione.
P.s. A proposito di Grillo, riflettevo sulla radice (il pregiudizio?) del mio “fastidio”. Satira, populismo, potere.Luttazzi spiegava “l’ambiguità” di Grillo nel 2007. E’ soprattutto il “Come”.
P.p.s. Ieri in serata leggo la risposta di Grillo all’appello di alcuni intellettuali. E penso: vedi? “L’ambiguità” continua (riferimento all’articolo di Luttazzi citato). Un ex Comico ora Politico che fa Satira sugli intellettuali, citando Gaber a pezzi. A pezzi proprio. Ma il punto è l’ambiguità. La satira al potere (perchè concorderete con me che avere il 25% dei suffragi è essere ormai potere) è un ossimoro. Anche parecchio rischioso.
Per finire, visto il clima avvelenatissimo, rivendico i miei two cents di profezia.

marzo 10, 2013

Berlusconi ha le emorroidi.

marzo 10, 2013

Il cieco di Arcore.

marzo 10, 2013

Visita fiscale.

marzo 10, 2013

Mick Jagger eletto Papa.

marzo 10, 2013

Il Pd cambia simbolo.

Visualizza simbolo PD.jpg in una presentazione

marzo 10, 2013

Il Congresso di Fiuggi stabilì:……….

“Dobbiamo dare senso politico ed essere chiari rispetto alle prossime scadenze elettorali nazionali. Quando si assume la decisione congressuale di presentare la lista socialista alle prossime elezioni politiche del 2013, così come è scritto nel documento congressuale unitario, non lo si fa per ragioni nostalgiche, ma si indica un percorso di lavoro su cui impegnare tutte le energie disponibili per raggiungere quell’obbiettivo. Garantendo peraltro, non ad un gruppo dirigente ristretto, ma ai territori la possibilità di giocarsi alla pari la carta di ritornare in parlamento. Ma se ci fossero elezioni anticipate? Se l’attuale maggioranza dovesse implodere? Vedremo. Ma intanto il Congresso dovrebbe vincolare il Partito a dire no a confluenze in altri simboli. No a candidati socialisti nelle liste del PD o in SEL. No ad alleanze in cui non sia visibile la nostra presenza o il nostro simbolo. Almeno questo non pregiudicherebbe il lavoro per la “ricostruzione socialista” che da domani siamo impegnati ad avviare.”

marzo 10, 2013

Non funziona. Meno male!

Uno studio del Pentagono rinfocola la polemica: “Difetti strutturali e non eliminabili”
Per il cacciabombardiere F-35 potrebbe essere la mazzata definitiva. C’è un nuovo rapporto del Pentagono secondo cui il jet da combattimento che dovrebbe equipaggiare anche l’Aeronautica italiana non funziona, e stavolta la bocciatura è più pesante di quella (sempre di origine americana) di qualche settimana fa, perché riguarda difetti strutturali e non problemi ordinari, di quelli che normalmente si scoprono e si risolvono nella fase di sviluppo di qualunque macchina. La critica all’F-35 è così radicale che il nuovo caccia viene definito per diversi aspetti peggiore dei velivoli più vecchi (più vecchi di decenni) che è destinato a sostituire.
marzo 10, 2013

Questa volta mi trasferisco davvero.

 Il partito laburista, guidato dal 38enne Joseph Muscat, ha vinto le elezioni generali a Malta.

Si tratta di una vittoria schiacciante contro il partito nazionalista, guidato dal premier uscente Lawrence Gonzi, al potere da 25 anni, il quale ha ammesso la sconfitta, di fronte al suo avversario Muscat, che guidera’ l’isola per i prossimi cinque anni. I laburisti hanno vinto le elezioni con una maggioranza di circa il 55% del voto; i risultati definitivi saranno noti nel pomeriggio.