Archive for marzo 1st, 2013

marzo 1, 2013

Il trasporto su gomma inquina e costa troppo, i dati choc dell’Agenzia per l’Ambiente europea.


L’inquinamento dell’aria causa in Europa 3 milioni di giorni di malattia e 350 mila morti all’anno gravando in costi sulla salute che vanno dai 43-46 miliardi di euro all’anno che costituiscono quali sa metà di quei 100 miliardi di euro che ci costa lo smog.

Sono cifre spaventose e allarmanti che in tempi di crisi evidentemente non possiamo permetterci. Peraltro noi in Italia incentiviamo il trasporto su gomma e i dati che sono contenuti nel rapporto Road user charges for heavy goods vehicles presentato dall’Agenzia Europea per l’Ambiente evidenziano l’insostenibilità di fatto di questo sistema.

Continua a leggere: Il trasporto su gomma inquina e costa troppo, i dati choc dell’Agenzia per l’Ambiente europea

marzo 1, 2013

Ponte sullo Stretto oggi l’addio definitivo.

Good Bye Ponte sullo stretto e non ci mancherai! Infatti oggi come ha avuto modo di spiegare il ministro per lo Sviluppo, Corrado Passera:

non sussistono le condizioni per la firma nei termini di legge (oggi 1 marzo NdR) dell’atto aggiuntivo al contratto tra Società Stretto di Messina e il contraente generale Eurolink, in assenza del quale decadranno tutti i rapporti contrattuali e si andrà alla liquidazione della concessionaria. A novembre è stato varato un decreto legge che fissava le condizioni in base alle quali si poteva tenere aperto il progetto. Ci si è dati più di quattro mesi per riformulare l’accordo purtroppo per ora non ci sono segnali concreti da parte del contraente generale di voler accedere a quanto disposto dalla legge.

Il Ponte sullo Stretto non ha ricevuto la proroga lo scorso 26 febbraio e ecco giungere oggi al capolinea la sua tormentata storia. Il Ponte era divenuto il simbolo della politica berlusconiana in merito alle grandi opere e di fatto ha visto spreco di denaro e alcune espropriazioni. La faraonica opera sarebbe stata lunga poco più di 3 km e mezzo e si sarebbe retto grazie a sue piloni e 4 cavi di acciaio del diametro di 1,24 metri; i livelli di passaggio sarebbero stati due incluso quello per le ferrovie per un costo di circa 8,5 miliardi di euro escluse le varianti eventuali al progetto.

marzo 1, 2013

Cosentino: pm Napoli,no a revoca arresti.

Procura di Napoli ha espresso due pareri negativi alle richieste di revoca delle misure cautelari nei confronti di Nicola Cosentino. Sia il pm Ardituro, titolare dell’inchiesta in cui l’ex deputato del Pdl è accusato di reimpiego illecito di capitali per agevolare il clan dei casalesi, sia il pm Milita,che rappresenta l’accusa nel processo in cui l’ex parlamentare e’ imputato di concorso esterno in associazione camorristica, ritengono che possa reiterare i reati e dunque vada arrestato.

marzo 1, 2013

Aumento dei disoccupato in Italia, seconda solo alla Spagna in europa.

Il numero di disoccupati a gennaio sfiora i 3 milioni. Lo rileva l’Istat, precisando che con un aumento di 110 mila unità (+3,8%) su dicembre si è arrivati 2 milioni 999 mila. Su base annua la crescita è di oltre mezzo milione di disoccupati (+22,7%, +554 mila unità)

Nel 2012 il numero dei precari ha toccato i massimi, con 2 milioni e 375.000 contratti a termine e 433.000 collaboratori: si tratta di 2,8 milioni di lavoratori senza posto fisso. Il livello di dipendenti a termine è il più alto dal 1993 e quello dei collaboratori dal 2004, cioé dall’inizio delle serie storiche relative.

La disoccupazione giovanile (15-24 anni) è salita a gennaio al 38,7%, il massimo dall’inizio delle serie storiche dell’Istat sia mensili (gennaio 2004) che trimestrali, ovvero dal quarto trimestre del 1992.

marzo 1, 2013

Furia Berlusconi sui pm. Chiesta condanna 4 anni.

La resa dei conti si avvicina. Il  Procuratore generale Laura Bertolé Viale presso la Corte d’appello di Milano  ha chiesto la conferma della condanna a 4 anni di reclusione per Silvio Berlusconi nel processo in appello sul caso Mediaset, ha altresì  chiesto la condanna a 3 anni e 4 mesi di carcere per Fedele Confalonieri. Confalonieri in primo grado era stato assolto.

Sergio De Gregorio è stato costretto a mentire. E’ quanto ha in sostanza affermato Silvio Berlusconi al termine delle sue dichiarazioni spontanee al processo Mediaset a Milano a proposito delle dichiarazioni rese dal parlamentare ex Idv e passato nel 2006 a Forza Italia al centro dell’inchiesta di Napoli.

“Io sono totalmente estraneo alla situazione che mi viene contestata, e nel periodo 2002/2003 ero presidente del Consiglio e non mi sono mai occupato di diritti televisivi” ha detto Berlusconi. L’ex premier ha spiegato di essere “trasecolato” dopo la condanna in primo grado.

Abbiamo fidocia nella giustizia e speriamo sinceramente che l’uomo che ha dichiarato che Mangano era un eroe e che Eluana EWnglaro poteva avere le mestru<zioni e rimanere incinta, venga condannato anche dalla corte d’appello di Milano. Beppe Grillo sarà tutto quello che di male ci si può aspettare, ma Berlusconi è il male assoluto.