Archive for febbraio, 2013

febbraio 28, 2013

Cortisone: aumenta i rischi di pancreatite acuta

Un nuovo studio dello svedese Karolinska Institutet suggerisce che l’uso del può aumentare del 70 per cento il rischio di sviluppare una , la più comune infiammazione del che può anche essere fatale.pancreas 300x229 Cortisone: aumenta i rischi di pancreatite acuta

Chi deve far uso, o usa, il per un qualsiasi motivo dovrebbe essere informato sui rischi che corre, ritengono gli del prestigioso Karolinska Institutet. Questo perché, come sottolineato da un nuovo studio, questo ormone può far aumentare in modo significativo il rischio di sviluppare una .

La è la forma di infiammazione più comune che interessa il . Tuttavia, il fatto che sia “comune” non significa che sia da sottovalutare. Molte forme di infatti possono mettere a rischio la vita del paziente.
Tra il 15% e il 20% delle persone sviluppa una forma di questa patologia, le cui cause sono principalmente attribuite ai calcoli biliari e il consumo massiccio di alcol. Molte altre manifestazioni di non sono tuttavia imputabili a causa conosciuta.
Questo studio, però, ora getta un po’ di e gli svedesi sono riusciti per la prima volta mostrare come vi sia una relazione tra il farmacologico e le pancreatiti acute.

Lo studio ha visto il coinvolgimento di 6.000 pazienti affetti da e altre 61mila persone che fungevano da gruppo di controllo. I partecipanti sono stati seguiti dal 2006 al 2008.
I dati raccolti hanno permesso di scoprire che le persone che assumevano il in compresse presentavano un rischio di del 70% maggiore, rispetto al gruppo di controllo. Questa connessione è stata osservata dopo tre giorni di terapia, comprovante l’evidenza che il fattore causale è stato il , piuttosto che la malattia trattata di per sé.

febbraio 28, 2013

Scoppia sigaretta alettronica, uomo ferito a un occhio.

una donna fuma una sigaretta elettronica una donna fuma una sigaretta elettronica

TORINO – Una sigaretta elettronica è esplosa in faccia a un informatico di Torino, ferito in modo lieve a un occhio, che la stava fumando. La vicenda, resa nota soltanto oggi, è stata denunciata domenica scorsa. I carabinieri del Nas hanno sequestrato i frammenti della sigaretta esplosa e si sono recati nel negozio che l’aveva venduta ritirando tutti i prodotti simili, di fabbricazione cinese. Gli atti sono stati trasmessi al pm Raffaele Guariniello, che ha aperto un’inchiesta sull’accaduto.

L’ipotesi di reato formulata dal magistrato, tuttora a carico di ignoti, è di lesioni colpose. Guariniello ha anche affidato una consulenza tecnica a un ingegnere del Politecnico di Torino al fine di stabile come sia potuta avvenire l’esplosione e se il tipo di sigaretta elettronica fumata dall’informatico sia effettivamente pericolosa.

febbraio 28, 2013

Ecodom, 3/4 Raee non arriva ai consorzi.

Un frigorifero assieme ad altri elettrodomestici abbandonati fra i rifiuti Un frigorifero assieme ad altri elettrodomestici abbandonati fra i rifiuti

BRUXELLES – Quasi tre quarti dei rifiuti elettrici ed elettronici generati ogni anno da ciascun cittadino in Italia finisce in canali di raccolta spesso fuorilegge. E’ questo l’allarme lanciato oggi a Bruxelles da Ecodom, uno dei principali consorzi di recupero italiani, in un convegno del WeeeForum, l’organizzazione che riunisce 39 consorzi che si occupano di recupero e di riciclo di rifiuti elettrici ed elettronici (Raee) in Europa.

Secondo i dati dell’indagine realizzata per Ecodom da United Nations University, in collaborazione con Ipsos e con il Politecnico di Milano, a fronte di una quantita’ di Raee generati in Italia pari a circa 16,3 Kg per abitante, solo poco piu’ di un quarto (4,29 kg) viene consegnato ai sistemi collettivi istituiti dai produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Troppe lavatrici, forni, ma anche piccoli elettrodomestici e apparecchi informatici, che hanno un contenuto di materie prime economicamente rilevante, finiscono in sistemi ”gestiti da soggetti che a volte non sono neppure in possesso delle necessarie autorizzazioni, che spesso non si curano dell’impatto ambientale della loro attivita’ e che non rendicontano mai alle autorita’ le quantita’ di Raee trattate” denuncia Ecodom.

febbraio 28, 2013

Il vino fa bene all’ambiente.

(Archivio) (Archivio)

ROMA – I vini green non sono soltanto quelli ”biologici”: in Franciacorta e’ in corso un progetto volto a ridurre le emissioni di gas serra durante la produzione dei vini. Il Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Universita’ di Milano e Sata, un gruppo di studio agronomico, hanno elaborato il modello Ita.Ca (Italian wine carbon calculator) per calcolare le emissioni di gas serra prodotte nei vigneti della regione. L’intento e’ quello di misurare l’intera impronta della produzione: il consumo medio di energia (idrica ed elettrica) impiegata per la produzione del vino, ma anche i cosiddetti valori di sequestro, le pressioni positive cioe’ che la fotosintesi genera in termini di riduzione dell’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

Le rilevazioni non solo hanno accertato che circa il 7% del fabbisogno energetico totale e’ prodotto da fonti rinnovabili come il fotovoltaico. Ma hanno anche stimato un credito medio di emissioni di quasi 12 tonnellate/ettaro per anno, relativi alla sola attivita’ di campo.

febbraio 28, 2013

Doppia delusione.

Doppia delusione oggi. Questa mattina mi ha chiamato nientedimeno che Huffington Post offrendomi un blog sul giornale per quanto riguarda l’elezione del nuovo Papa. Subito ho accettato e ho mandato un bel pezzo su quello che a mio avviso è stato il pontificato di Benedetto XVI°. Niente di fatto. Non so se è stato giudicato non all’altezza o sono stato licenziato prima di cominciare. Amen. Poi questa sera era convocata una riunione per fare un’analisi del voto e le iniziative da prendere. Altra delusione. Eravamo in tre: io, il segretario di sezione ed un altro compagno. Ci siomo arresi. Il glorioso partito Socialista è morto e la mazzata finale l’ha data Riccardo Nencini, che non si è candidato alle primarie e non ha presentato il simobolo del partito. Lui, però, è senatore.

Ebbene sì! Maledetto Carter mi hai scoperto un’altra volta! Recitava una pubblicità nei mitici anni ’60.

febbraio 28, 2013

Chiamate un esorcista.

Beppe Grillo mentre espone pacatamente le sue raffinate riflessioni politiche«Bersani è uno stalker politico. Da giorni sta importunando il M5S con proposte indecenti invece di dimettersi, come al suo posto farebbe chiunque altro. E’ riuscito persino a perdere vincendo. Ha superato la buonanima di Waterloo Veltroni (…) Ora questo smacchiatore fallito ha l’arroganza di chiedere il nostro sostegno.»

Per il momento, le boutade di questo rigurgito da bar ci sono costate già 17 miliardi euro, solo in conto titoli, e 22 milioni aggiuntivi di interessi da pagare sul debito. Il tutto in meno di due giorni, come se l’Italia potesse permettersi il lusso di pendere dai ruttini acidi del Grillo! Credevo che il senso di responsabilità prevalesse, ma così non è stato almeno per ora. Forse Grillo ritiene che sia più proficuo un asse Bersani-Berlusconi.Un pò come “Muoia Sansone con tutti i filistei.” Il primo effetto è che è risuscitato il criminale di guerra D’Alema.

E poi?

febbraio 27, 2013

Elezioni regonali 2013 i risultati della Lombardia.

24-25 febbraio 2013 Italia al voto

Elezioni Regionali 2013

Liste e risultati

Email
Lombardia
Presidente uscente
Roberto Formigoni (centrodestra), eletto al primo turno il 28 marzo 2010 con il 56,1%
Consiglieri da eleggere
85
Abitanti / Elettori
9.917.714 / 7.738.257
Aggiorna

Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2013 ore 08:04
9.233 sezioni su 9.233

Quando il risultato è ufficiale, la riga del candidato eletto presidente si colora di rosso

 
Candidati Voti % Partiti Voti % Seggi Seggi coal. Totale seggi
Roberto Maroni 2.456.921 42,81 Il Popolo della libertà (Pdl)
Lega Nord
Maroni Presidente
Fratelli d’Italia
Partito Pensionati
Tremonti – 3l
Alleanza Ecologica
904.858
700.973
552.924
83.813
50.851
27.376
8.270
16,73
12,96
10,22
1,54
0,94
0,50
0,15
19
15
11
2
1

48
Umberto Ambrosoli 2.194.169 38,24 Partito Democratico (Pd)
Patto Civico con Ambrosoli Presidente
Sinistra ecologia e libertà (Sel) [D]
Centro Popolare Lombardo
Etico a Sinistra
Italia dei valori (Idv)
Partito socialista italiano (Psi)
1.369.599
380.280
97.637
63.893
52.153
35.142
16.624
25,32
7,03
1,80
1,18
0,96
0,64
0,30
17
4




21
Silvana Carcano 782.007 13,62 Movimento 5 stelle – beppegrillo.it 775.317 14,33 9 9
Gabriele Albertini 236.597 4,12 Lombardia Civica
Unione di centro (Udc)
133.443
85.730
2,46
1,58

Carlo Maria Achille Pinardi 68.133 1,18 Fare per Fermare il Declino 68.476 1,26

Dalla lista contrassegnata dal carattere d e’ stato detratto un seggio a favore del candidato presidente collegato

febbraio 27, 2013

Se questi sono i temi si deve fare.

“L’acqua pubblica, la scuola pubblica, la sanità pubblica”.Siamo pronti a discutere sulla legge sul conflitto d’interessi – spiega il neo-deputato Alessandro Di Battista – e su un serio provvedimento sull’anticorruzione”.cambiamento della legge elettorale.Fondamentale la spending review finalizzata a dare più risorse allo stato sociale”.Se questi sono i temi siu quali trovare confluenza un accordo col movimento cinque stelle si può e si deve fare. D’altronde chi di noi non sottoscriverebbe la possibilità di fare delle leggi su questi problemi, considerando anche che l’alternativa è andare con berlusconi, che massacrerebbe il PD e le istituzioni n sei mesi?

febbraio 27, 2013

Siamo mica qui……

febbraio 26, 2013

Maradona Presidente della Repubblica Italiana..

Diego, il divino, l’unico il sublime è tornato.

facciamolo restare candidiamolo alla Presidenza della Repubblica. Non vedo perchè Silvio Berlusconi possa pretendere di farlo, Grillo lancia dario Fo, Napolitano nel bene o nel male se neva  e noi memori delle geste del Pibe de Oro, il più grande calciatore del mondo mai vissuto, meglio ‘e Pelè, che ha dato lo scudetto a Napoli non possa diventare Presidente della nostra sfangata Repubblica.

Forza Diego, sei tutti noi!