Il romanzo di un giovane povero.

Oscar Giannino è un giovane povero proveniente dalla banlieu torinese ed ha fatto una brutta fine proprio come l’eroe di Feuillet magistralmente interpretato da un giovane  Paolo Carlini quando di canali televisivi ce n’erano solo due e la televisione era in bianco e nero. Fino a pochi giorni fa era un estremista di destra travestito da economista. Mi piacerebbe sentire al proposito i commenti di Cesaratto, che l’economista lo fa sul serio. Da meridionale ricordo quando con la rabbia di un leghista della prima ora affermava solennemente che i problemi di Napoli deve risolverli il Vesuvio.

Oscar Giannino è certamente un personaggio discutibile e non certamente per il suo bizzarro abbigliamento, però non credo che il suo sodale, il famoso, ma per me famigerato, Chicago Boy Luigi Zingales sia tanto migliore di lui. Non so se qualcuno si sia reso conto quanto strana sia la circostanza che questo economista dal piglio Amerikano abbia scoperto, soltanto a cinque giorni prima del voto, di non potersi più accompagnare con un personaggio con il quale andava a cena da anni. Ancora più strana la circostanze è se si pensa che la lista di Giannino stava diventando un problema per Berlusconi, soprattutto in Lombardia e Veneto.

Non è un caso che la scoperta di Zingales  sia diventata il piatto forte per  il Giornale e Libero, che si sono tuffati sul caso come ai bei tempi della casa di Montecarlo e del caso Boffo.

E’ bello vedere come due giornali spazzatura,  che hanno fatto credere al popolo beato che Ruby fosse la nipote di Moubarak e hanno difeso perfino il Trota Bossi per la sua laurea taroccata in Albania, ora si scandalizzino per un master millantato, così come non rende più decente un economista per il quale il modello pensionistico ideale sarebbe quello instaurato in Cile da Pinochet. No riesco ad essere solidale con Giannino ma nessuno mi leva dalla testa che questo piatto era già pronto ed è stato servito al momento giusto. Col Pornonano non si scherza lui è un maestro in queste cose e sa fare molto male se si impegna. Anche per questo io spero che la Lombardia venga governata da una persona pulita come Ambrosoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: