Miracolo a Torino.

Prima rimozione al mondo di un trombo su una bimba di tre anni. L’ha eseguita l’equipe del professor Mauro Bergui al Regina Margherita di Torino. La bambina era colpita da ictus ischemico all’arteria basilare del cervello. Arrivata in ospedale tetraplegica, rischiava di morire. L’intervento è tecnicamente riuscito. La bimba, nata a Torino da genitori del Bangladesh, si è sentita male martedì. Dopo un primo ricovero al Maria Vittoria, è stata trasferita al Regina Margherita, dove le è stata effettuata la diagnosi dalla dottoressa Gabriella Agnoletti. A quel punto è subentrata l’equipe di Neuroradiologia dell’ospedale Molinette guidata dal professor Bergui, che ha deciso di eseguire la trombectomia con la tecnica della sonda. Attraverso un catetere installato all’altezza dell’inguine, i medici hanno raggiunto il cervello della piccola e hanno inserito uno stent nell’arteria. La bimba è ora ricoverata nel reparto di pediatria universitaria del Regina Margherita, diretto dal professor Luca Cordero, è sveglia, mangia e sta recuperando tutte le funzioni. Eccellwnza in un ospedale italiano, quella stessa eccellenza che il governo dei tecnici crca di scardinare in ogni modo riducendo la sanità ad un affare per privati, da sottomettere alle regole del mercato. Stanno costruendo un deserto  e negando il sacro diritto alla salute dei cittadini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: