Archive for gennaio 23rd, 2013

gennaio 23, 2013

Bill Brandt – Maestri della Fotografia

Bill Brandt nasce il 3 Maggio 1904 ad Amburgo in Germania.
Si interessa di fotografia intorno alla metà degli anni ’20, nel 1929 a Parigi lavora come assistente nelle studio di Man Ray, qui entra in contatto con il cinema surrealista.
Nel 1931 si trasferisce definitivamente a Londra e dal 1931 al 1935 realizza come fotografo freelance documenti fotografici della vita sociale degli Inglesi pubblicati nel 1936 nel libro “The English at Home“, in realtà è uscito per la prima volta nel 1935 ed urta la sensibilità britannica mostrando troppo esplicitamente le disparità di classe che la “Depressione” ha acuito. La mancanza di consenso è tale da farlo ritirare, ma la sua riedizione dopo un anno, in un mutato clima politico, fa del libro un trampolino di lancio per la carriera di Brandt.
Arts Métiers Graphiques nel 1938 pubblica il suo album fotografico “A Night in London” che diventa l’equivalente inglese del grande successo di Brassaï “Paris de Nuit” del 1932.
Durante la seconda guerra mondiale fotografa la gente che si rifugia nelle stazioni della metropolitana e nei rifugi antiaerei per proteggersi dai bombardamenti, realizza anche una serie durante il blackout, London by Moonlight, fotografa solo i silenzi e i chiari di luna, una popolazione nascosta e unita nella notte, che aspetta la pace. Ancora una volta si tratta di immagini evocative, non descrittive: Brandt non racconta la guerra, la evoca.
gennaio 23, 2013

Miso e salsa di soia: come usarli?

Nella cucina macrobiotica, per condimenti speciali a base di soia fermentata, si intendono principalmente il miso e la salsa di soia; condimenti fermentati, dal sapore molto particolare.Sono considerati condimenti “speciali” perchè arricchiscono i nostri piatti di sapore e di numerose sostanze benefiche, compresi i preziosi fermenti lattici, utili alla flora batterica intestinale.Spesso ci chiediamo come introdurre la soia in cucina, ebbene questo è un ottimo metodo per inserirla tutti i giorni in una forma altamente digeribile, arricchita di preziose sostanze.Per un’alimentazione naturale ed equilibrata è importante utilizzare quotidianamente questi condimenti speciali perché ci aiutano a rinforzare l’intestino e … Leggi di più

gennaio 23, 2013

Lui se la suona e lui se la canta.

Durante la giornata di oggi, Mario Monti, candidato per le prossime elezioni politiche per la coalizione di centro, è intervenuto al World Economic Forum di Davos, l’annuale forum economico al quale partecipano politici, finanzieri, economisti e imprenditori.

Monti è tornato a parlare dell’operato del suo governo tecnico. Secondo l’attuale leader dei centristi, la situazione del nostro paese è decisamente migliorata rispetto ad un anno fa e di conseguenza si può guardare con maggiore speranza e fiducia al futuro.

Queste sono state le sue principali dichiarazioni:

Oggi l’atmosfera verso l’Italia è cambiata. Non sento solo la vostra simpatia personale, ma credo che l’Italia ha riguadagnato fiducia nella stabilità. Penso che questo cambiamento sia avvenuto grazie al lavoro del governo con il Parlamento. Vedo concreto interesse per investimenti nel paese. L’Italia è un paese molto diverso da un anno fa.

Continua a leggere: Mario Monti al World Economic Forum di Davos: “Non si può più ridurre il debito con le tasse”

peccato che il professore dimentica che «A novembre 2012, il fatturato dell’industria italiana ha perso lo 0,2% rispetto a ottobre, e il 5,4% su base annua (dato corretto per effetti di calendario), con un calo dell’8,7% sul mercato interno e un aumento dell’1,5% su quello estero. Si tratta dell’undicesimo calo tendenziale consecutivo.»

  Sole 24 Ore
(18/01/2013)

gennaio 23, 2013

I disoccupati aumentano di 600.000 unità ma…..

«La riforma del mercato del lavoro favorisce una distribuzione più equa delle risorse, estendendo le garanzie a tutti e vi renderà liberi di scegliere il lavoro che volete.»(MARIO MONTI:)
(25/05/2012)

Il Lavoro rende Liberi

gennaio 23, 2013

kapò.

pomigliano-fiat-bracialetti

Pomigliano. Bracciali ai lavoratori Fiom reintegrati.

gennaio 23, 2013

….e lui??

Pubblicato da

gennaio 23, 2013

per fortuno c’è ” ‘a purpetta”

gennaio 23, 2013

Una piccola modifica e il problema è risolto.

gennaio 23, 2013

Liste pulite, un par di palle!

Abbiamo in mente un grande rinnovamento” … “il 90% delle liste sarà formato da chi non è mai stato parlamentare” … “Presenteremo persone affidabili che non debbano far soldi con la politica” … “Un bel mix tra innovazione ed esperienza, imprenditori, amministratori, professionisti, società civile … una bella squadra“. Certo, il Pdl ha lasciato fuori alcuni candidati scomodi, come Dell’Utri e Cosentino, ma sfogliando le “liste pulite” del “partito degli onesti” (cito) – che dovevano essere “rivoluzionarie” – sono comunque riuscito a trovare qualche nome interessante.

 

gennaio 23, 2013

Monti, Alesina, Giavazzi e le cure che uccidono.

monti-giavazzi

Francesco Giavazzi e Alberto Alesina ieri sul Corriere della Sera:

Senza austerità, in Italia come in altri Paesi europei, non vi sarebbe stata più crescita ma spread alle stelle, una probabile ristrutturazione del debito, scricchiolii nei bilanci delle banche: insomma, il rischio di un altro 2008.

In Grecia, con l’austerità, la ristrutturazione del debito (leggasi: default controllato) c’è stata ugualmente. Quanto agli “scricchiolii dei bilanci delle banche”, basti ricordare la disastrosa situazione delle banche in Spagna (altro paese che ha subito una cura da cavallo). L’Irlanda e il Portogallo – due campioni del rigore – sono sotto il piano d’aiuti della trojka. Se l’Italia se l’è cavata meglio è semplicemente perché era, ed è, di gran lunga meno indebitata con l’estero.

Continua a leggere »