Gabriele Albertini da di matto.

Gabriele Albertini, quello che mandava messaggi criptati al Celeste Formigoni, questa mattina ad Agorà ha detto.”Vendola che firma il referendum per ritornare all’articolo 18 degli anni di piombo – oppure firma un altro referendum per portare indietro gli orologi a prima della riforma pensionistica “. Affermazioni solo in parte rettificate in un secondo momento. Albertini, che si taccia di essere un moderato, dimentica che il padre dello statuto dei Lavoratori è stato Gino Giugni, senatore socialista che il 3 maggio 1983, mentre stava camminando a Roma, venne “gambizzato” da una donna. L’attentato fu rivendicato dalle Brigate Rosse, e fu anche il primo di un cambio di strategia da parte di quella organizzazione terroristica.Le bugie hanno le gambe corte caro Gabriele.

2 commenti to “Gabriele Albertini da di matto.”

  1. A volte succede che qualcuno insieme alla memoria perda anche la dignità! Peccato che qualcuno non sempre abbia il cervello collegato alla lingua ed alla bocca!!! Qualcuno dovrebbe dirglielo ad Albertini!!!

  2. Stiamo messi proprio male amico mio. Pur di offendere qualcuno si nega alche l’evidenza della storia. Che malinconia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: