Archive for gennaio 17th, 2013

gennaio 17, 2013

Incidenti nucleari: da Chernobyl a Fukushima, le cifre nascoste e l’addomesticamento del pubblico.

3 da Davide Mazzocco

È destinato a far molto rumore l’articolo sul dossier scientifico multimediale del CNRS (Centre National de la Recherche Scientifique), relativo al nucleare e rivolto al grande pubblico, diffuso ieri sulle pagine di Rue89 e firmato da Thierry Ribault. Nell’articolo Ribault fa subito una premessa spiegando di volersi dissociare dall’atteggiamento tenuto dal dossier “destinato ad addomesticare le masse e a tacere la vera situazione di Fukushima”.

L’aggettivo “scientifico”, relativamente al dossier, viene messo fra virgolette da Ribault che mette a confronto le cifre degli organismi mondiali deputati al controllo degli effetti dei disastri nucleari.

Continua a leggere: Incidenti nucleari: da Chernobyl a Fukushima, le cifre nascoste e l’addomesticamento del pubblico

gennaio 17, 2013

Tav a Firenze: sequestrata la talpa Monna Lisa e contestati reati ambientali.

La Procura di Firenze sta conducendo indagini in merito al passante dell’ Alta Velocità e da questa mattina i Ros e la Guardia Forestale stanno effettuando sequestri a Firenze, una trentina, contestando i reati di truffa, corruzione, gestione abusiva dei rifiuti e reati contro la pubblica amministrazione. In molte città d’Italia si stanno svolgendo perquisizioni. Le indagini sono coordinate dai pm Giulio Monferini e Gianni Tei che hanno già condotto inchieste in passato sulla Tav al Mugello e sui reati ambientali.

L’urgenza di queste operazioni, secondo quanto riporta La Nazione, incluso il sequestro della trivella conosciuta come Monna Lisa sarebbe dovuto alla necessità di preservare le aree di perquisizione e sequestro e per evitare pericolo nell’avanzare dei lavori.

Continua a leggere: Tav a Firenze: sequestrata la talpa Monna Lisa e contestati reati ambientali

gennaio 17, 2013

Maldive, l’atollo Kaafu verso l’autosufficienza energetica. Grazie a un progetto made in Italy.

È partito ufficialmente, negli scorsi giorni, all’Università di Milano-Bicocca, il progetto Benefici dall’uso delle rinnovabili che ha come obiettivo prioritario quello di ridurre la dipendenza dal combustibile fossile e garantire l’autosufficienza energetica all’atollo di Kaafu, nell’arcipelago delle Maldive. Il progetto avrà un costo complessivo di 210mila euro e cercherà di ottimizzare le risorse presenti sul territorio maldiviano. A coordinare il progetto sarà Paolo Galli, ricercatore del dipartimento di Biotecnologie e bioscienze dell’Ateneo.

Nei prossimi dodici mesi, dunque, il team dell’università milanese lavorerà in stretto contatto con la Caritas su tre specifiche attività: 1) l’installazione di moduli fotovoltaici tali da garantire una produzione giornaliera di 30 kWh dei 40-50 kWh richiesti, 2) l’installazione di lampadine a LED sia nei luoghi pubblici che nelle case private, per un totale di mille punti di illuminazione è un risparmio quotidiano di 20 kWh, 3) lo sviluppo di un percorso educativo articolato in seminari alle persone che si faranno portavoce della green revolution presso la comunità locale.

Continua a leggere: Maldive, l’atollo Kaafu verso l’autosufficienza energetica. Grazie a un progetto made in Italy