Mai fidarsi del cavaliere.

Servizio Pubblico, La7, ad un certo punto Silvio Berlusconi – maturo per un trattamento sanitario obbligatorio, ma indubbio vincitore della serata – si mette a leggere l’elenco delle condanne per diffamazione di Marco Travaglio, che incassa come mai nella sua vita. In una puntata tutto sommato piacevole, la tristezza prende di colpo il sopravvento. Minuti interminabili, Santoro s’infuria, prova a fermare il Cavaliere, e butta lì la vera bomba della serata:

“Basta! Lei non sta rispettando le regole che ci siamo dati! Con le persone che hanno concordato per lei avevamo deciso di non entrare nel merito dei processi!”

Ehm, cosa?

One Comment to “Mai fidarsi del cavaliere.”

  1. Per non parlare delle stragi del 1992/1993, ed anche dei motivi che lo indussero a fermare i killer che erano già a Roma per uccidere Giovanni Falcone, perché voleva per lui e per Borsellino non una morte semplice, ma una morte esemplare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: