Archive for gennaio 10th, 2013

gennaio 10, 2013

Sondaggi elezioni: tutti fasulli, siamo al 150% degli aventi diritto

 

Sapevate che in Italia il 150% dei cittadini ha diritto al voto? Se credete nei sondaggi, questo è il risultato a conti fatti. Ecco perché. Continua la lettura »

gennaio 10, 2013

I fattori psicologici che aggravano la crisi.

pigadi Gustavo Piga

Escono i dati Istat su risparmi, consumi e reddito. Dopo avere letto il comunicato che mi dice che:

a) dal terzo trimestre 2011 al terzo trimestre 2012, i redditi disponibili delle famiglie sono scesi di 1,9%;

b) dal terzo trimestre 2011 al terzo trimestre 2012, i consumi delle famiglie sono scesi del 2,2%;

c) dal terzo trimestre 2011 al terzo trimestre 2012, i risparmi delle famiglie sono cresciuti dello 0,3%.

a) ci ricorda che il 2012 è un anno di recessione. Nulla di nuovo in questo senso. Ma che tipo di recessione? E che tipo di aspettative paiono avere le famiglie che vengono rivelate da questi dati?

Normalmente se una recessione è intesa come passeggera e non permanente dovremmo vedere che il calo dei consumi odierni è minore del calo dei redditi: non vogliamo ridurre i tenori di consumo oggi così tanto e li scarichiamo in parte anche sui consumi futuri. Come? Risparmiando di meno o indebitandoci di più oggi. Continua a leggere »

gennaio 10, 2013

Nel mondo epidemia diabete, 4,6 mln morti l’anno.

Nel mondo epidemia diabete, 4,6 mln morti l'anno 

ROMA – Piu’ di 4,6 milioni di vittime nel solo 2011, 366 milioni di pazienti accertati piu’ quasi 200 milioni che non sanno di avere la malattia, una spesa sanitaria che e’ l’11% del totale mondiale. I numeri del diabete parlano di una vera e propria epidemia in corso, destinata a peggiorare a causa degli stili di vita sbagliati al punto che secondo le previsioni nel 2030 i malati saranno 552 milioni.

OLTRE 3,5 MLN ITALIANI COLPITI, NODO COSTI: gli italiani affetti da diabete sono oltre 3,5 mln e ogni anno nel nostro paese 27mila persone muoiono per patologie correlate al diabete.
Secondo le previsioni, nel 2030 i pazienti in Italia saranno oltre 5 mln. Questa ‘epidemia’ costa al nostro Servizio sanitario nazionale circa 10 mld di euro l’anno: il 7% della spesa e’ dato dai farmaci, mentre il resto e’ costituito dalla spesa per i ricoveri ospedalieri (68%) e per il trattamento delle complicanze (25%).

gennaio 10, 2013

Il pap test puo’ rilevare il tumore dell’utero e delle ovaie.

– Il pap test, esame di prevenzione che si usa per rilevare un eventuale cancro al collo e cervice dell’utero, puo’ anche rilevare quello dell’utero e delle ovaie.

I ricercatori infatti hanno trovato materiale genetico di questi altri due tumori nei campioni del test. Con un unico esame di routine e’ possibile rilevare ben tre tumori, dimostra uno studio pubblicato sulla rivista ‘Science Translational Medicine’. Tuttavia serviranno anni prima che lo studio possa essere usato nella pratica medica.

gennaio 10, 2013

Da miniera a parco fotovoltaico dell’anno.

Parco fotovoltaico
NOTIZIE

Canadian Solar, uno dei principali produttori al mondo di moduli solari, annuncia che il parco solare da 148 MW installato a Sud di Brandeburgo in Germania si è aggiudicato l’importante riconoscimento nella categoria “Progetto Fotovoltaico dell’Anno” in occasione del POWER-GEN International 2012. [LEGGI]

gennaio 10, 2013

Decreto 28 dicembre 2012: GSE e iscrizione registri incentivi.

Procedure per l'iscrizione ai registri
NORMATIVA

L’allegato IV “Procedure per l’iscrizione ai registri” del decreto del 28 dicembre 2012 gazzetta ufficiale n.1 del 2-1-2013 – Suppl. Ordinario n. 1, disciplina le procedure per l’iscrizione ai registri delle domande per l’ottenimento degli incentivi. [LEGGI]

gennaio 10, 2013

Crollano i consumi di gas in Italia.

Crollano i consumi di gas in Italia a causa della crisi ma gli italiani non smettono di riscaldarsi (e come potrebbero?) grazie alla legna da ardere. Un ritorno al passato dunque che però muove le importazioni tanto da farle crescere del 26%, facendoci diventare in Europa il primo paese importatore di legna da ardere. La legna è usata ovviamente per tenere accesi camini e stufe e se ne calcola che ne siano in funzione per quest’inverno oltre 6 milioni. Emissioni di C02 in atmosfera? Per ora il dato manca.

Ma in Italia come mai si è arrivati a un così grande import di legna da ardere? Sul nostro territorio sono presenti 10 milioni e 400 mila ettari di foreste che risultano essere in crescita negli ultimi 20 anni del 20%. Abbiamo circa 12 miliardi di alberi ovvero 200 alberi per ogni italiano e potrebbero essere il vero serbatoio, razionalizzato, del fabbisogno energetico. Ma la nostra gestione dei boschi è davvero in stato di abbandono.

Continua a leggere: Per la legna da ardere è l’Italia il primo importatore

gennaio 10, 2013

Alla fine qualcuno se n’è accorto.

La situazione della disoccupazione ”e’ drammatica, avevamo detto che l’euro avrebbe riequilibrato la societa’ e invece la disoccupazione aumenta”: lo ha detto il presidente dell’Eurogruppo Jean Claude Juncker al Parlamento Ue.

“Iniziamo il 2013 in una situazione nettamente migliore rispetto all’anno scorso, – ha aggiunto – il 2012 é stato un anno di risultati positivi per la zona euro”.

Secondo Juncker, bisogna ritrovare la dimensione sociale dell’unione economica e monetaria, ”con misure come il salario minimo in tutti i Paesi della zona euro, altrimenti perderemmo credibilità e approvazione della classe operaia, per dirla con Marx. I tempi che viviamo sono difficili, non dobbiamo dare all’opinione pubblica l’impressione che il peggio sia alle nostre spalle perché ci sono ancora cose da fare molto difficili”.

Nella Ue “non c’é accordo sulla strada da imboccare nei prossimi anni, gli Usa e gli altri ci interpellano a proposito e noi abbiamo solo risposte di cortissimo respiro”, ha detto ancora il presidente dell’Eurogruppo Jean Claude Juncker al parlamento Ue, lamentando come nell’ultimo vertice Ue i leader hanno fatto osservazioni discordanti sulla road map descritta dai 4 presidenti Draghi, Juncker, Van Rompuy e Barroso sul rafforzamento della governance.

gennaio 10, 2013

Politici onesti? Una leggenda metropolitana.

Quella del “politico onesto” è una leggenda metropolitana, un’antica figura mitologica che trae origini dai racconti di Omero – erano esseri  leggendari preposti a portare il benessere presso l’umanità – tornata in voga da quando qualcuno ha inventato il sistema politico italiano moderno.

Ancora oggi non si hanno prove certe dell’esistenza di questi esseri magici, sebbene molti possono giurare di aver visto qualche esemplare girare misteriosamente tra i locali di Montecitorio, per poi eclissarsi nel nulla, quasi ad emulare il più famoso “Belfagor”.

In Italia siamo persone realistiche e quindi dovremmo sapere con estrema certezza che i politici onesti sono creature leggendarie. Tuttavia c’è ancora chi casca nello scherzo. La burla viene perpetrata soprattutto ad ogni campagna elettorale da quei simpaticoni dei nostri politici, a cui piace migliorare l’umore dei cittadini con slogan e dichiarazioni senza senso.

Ma come esistono oratori balbuzienti, umoristi tristi e parrucchieri calvi, potrebbero esistere benissimo anche dei politici onesti…

Valterinik

gennaio 10, 2013

Vademecum ambientale per le prossime elezioni politiche.

Reblogged from Gruppo d’Intervento Giuridico onlus:

Click to visit the original postSardegna, ginepro sul mare

Riceviamo dal prof. Giorgio Nebbia, uno dei padri dell’ecologismo in Italia, e pubblichiamo molto volentieri.

Un vademecum ambientale per le prossime elezioni politiche che sottoscriviamo con convinzione.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Giorgio Nebbia

Anno nuovo, elezioni e ambiente. Giorgio Nebbia (anche su La Gazzetta del Mezzogiorno, 8 gennaio 2013)

Rebolgged barbustirolese.

Continua a leggere… 811 more words