Archive for gennaio 1st, 2013

gennaio 1, 2013

Reddito minimo o minimi salariali? Il caso tedesco.

schroeder
Con le riforme Hartz implementate dal governo socialdemocratico di Gerhard Schröder, il mercato del lavoro tedesco è profondamente cambiato: i lavori a tempo pieno e indeterminato hanno lasciato via via il posto a forme di impiego precarie e sottopagate, integrate dall’assistenza pubblica. Materia su cui riflettere attentamente anche in Italia quando si parla di “reddito minimo garantito” dallo stato e non di minimo salariale imposto per legge ai datori di lavoro. Da Voci dalla Germania
Continua a leggere »

gennaio 1, 2013

Due modi diversi di fare il banchiere centrale.

DRAGHI_BERNANKE_high_1352316798.43

Chiudiamo l’anno con la segnalazione di due articoli sui differenti comportamenti delle banche centrali in Europa e negli Stati Uniti. Un tema che tornerà sicuramente alla ribalta durante il 2013.

Continua a leggere »

gennaio 1, 2013

Stato laico…forse!

Se qualcuno ancora pensava di vivere
in uno stato laico, ci ha pensato Mario
a convincerlo del contrario.
Con lui la chiesa entra sfacciatamente
nella vita politica italiana.
Al potere religioso serve una nazione povera,
arretrata ed ignorante.
E’ proprio quello che ha fatto il governo
in questo suo sciagurato anno di vita.
gennaio 1, 2013

Scambio di persona.

il sito di Ippo di Stefano Frassetto

gennaio 1, 2013

Per fortuna almeno lui non ci sarà.

discorso-consuntivo-napolitano

gennaio 1, 2013

Nuove figure di riferimento.

gennaio 1, 2013

faccia di culo.

gennaio 1, 2013

Omeopatia, agopuntura e fitoterapia: in arrivo gli elenchi degli specialisti.

Un elenco specifico all’interno degli Ordini professionali e una serie di requisiti specifici per gli enti e i docenti che curano la formazione: così l’omeopatia, l’agopuntura e la fitoterapia avranno regole nazionali condivise, in accordo con l’Ordine dei medici, sulla falsariga dell’esperienza già avviata in Toscana.

La Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha approvato ieri il documento sulla regolamentazione della formazione in questo settore, proposto dal Gruppo tecnico interregionale medicine complementari, coordinato dalla Regione Toscana. Era lo scoglio principale sulla via per arrivare a una regolamentazione nazionale. Ora sarà la Conferenza Stato-Regioni a dover approvare l’intesa, probabilmente all’inizio del prossimo anno.

Il ruolo dell’Ordine dei medici viene rafforzato con la giustificazione della “tutela della salute del cittadino”: gli elenchi divisi per disciplina sono previsti su base territoriale e la valutazione dei titoli per l’ammissione sarà affidata ad apposite commissioni di esperti nominate dall’Ordine dei medici. L’accreditamento degli enti (pubblici o privati) per la formazione verrà rilasciato dalle Regioni in base alla sede legale dell’ente che ne fa richiesta.

gennaio 1, 2013

Il medico anti-alcol “ubriaco” per la scienza “Le pastiglie miracolose sono una bufala”.

Dieci bicchieri di vino e dodici prelievi per misurare il livello di alcolemia nel sangue da quindici minuti fino a quattro ore dopo aver bevuto il primo sorso: il Vice Presidente Nazionale della Società Italiana di Alcologia ha seguito alla lettere le istruzioni riportate sulla scatola di Etisorb, le pillole che promettevano di essere “il primo dispositivo medico per la riduzione dell’assorbimento di alcool fino al 60/70 per cento”.

E con un preciso piano organizzativo la vigilia di Natale alle 7.45, completamente digiuno, il dottor Testino ha bevuto cinque bicchieri di vino rosso con una gradazione alcolica pari al 13,5 per cento. Ieri mattina, seguendo le stesse modalità, ha prima ingurgitato le due pillole che avrebbero dovuto ridurre il tasso alcolico, poi ha bevuto altri cinque bicchieri di vino.

Il risultato? Ben lontano dalle attese che promettevano di neutralizzare gli effetti
dell’alcol per le sbronze del sabato sera” Con le pillole non ho mai raggiunto il tasso di 1.3 grammi di alcol nel sangue, sono rimasto stabile sull’1.2  –  racconta il Vice Presidente Nazionale della Società Italiana di Alcologia  –  Ma l’effetto si è protratto per più di quattro ore. In pratica senza le pillole il fegato è intervenuto più rapidamente mentre l’effetto delle pillole può essere paragonato a quello di una cena sostanziosa, sicuramente nulla di miracoloso tanto che l’effetto dell’alcol sul mio organismo non è assolutamente diminuito”.(fonte R)

gennaio 1, 2013

Balena spiaggiata a New York: eutanasia?

Ha commosso la Grande Mela, l’America ed il mondo intero il cetaceo arenatosi nei giorni scorsi nel Queens, a New York: il povero esemplare di balenottera maschio era stato ritrovata la mattina del 27 dicembre scorso dagli abitanti del Queens: lunga ben diciotto metri, la balena ha attirato la curiosità di centinaia di abitanti e dei media di tutto il mondo, che hanno assistito alle operazioni di soccorso delle ultime ore.

Purtroppo nonostante i numerosi tentativi di soccorso, l’enorme cetaceo non ce l’ha fatta ed è morto sotto lo sguardo dei curiosi e dei vigili del fuoco che in ogni modo hanno tentato di salvarle la vita.

Continua a leggere: Balena spiaggiata a New York: eutanasia?