Corleto Perticara un’oasi avvelenata.

Sul petrolio in Basilicata, in particolare di Eni, si è occupata la trasmissione Report domenica sera: inchieste, reportage giornalistici (sulla falsariga di un articolo pubblicato qualche settimana fa sul Guardian), interviste e “sviste”; l’inchiesta della trasmissione si è fermata ad un punto, fondamentale: a Corleto Perticara (Mt).

Corleto Perticara è un piccolo comune (2712 abitanti) in provincia di Matera, divenuto agli inizi degli anni ‘90 un’enorme discarica per fanghi petroliferi industriali: qui infatti si trovano 2000m³ di veleni provenienti dal giacimento Tempa Rossa 2 di proprietà della compagnia petrolifera Total,

un micidiale cocktail di idrocarburi e metalli pesanti, che vengono stoccati in un campo ubicato in contrada Serra d’Eboli

denuncia da tempo il segretario dei Radicali Lucani Maurizio Bolognetti.

Continua a leggere: Petrolio e veleni di Corleto Perticara: le “sviste” della tv

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: