Archive for novembre 6th, 2012

novembre 6, 2012

Il sindaco che ognuno vorrebbe.

Bertrand Delanoë sindaco di Parigi (nella foto in alto) ha deciso di intensificare la lotta all’inquinamento e al traffico della Ville Lumiere e dunque ha messo a punto un nuovo piano che andrà a presentare il prossimo 12 novembre. Sono 7 le nuove misure antismog che prevedono sostanzialmente una zona a traffico limitato che in francese è stata denominata Zapa (peraltro iniziativa generale sostenuta dal ministro all’Ecologia Delphine Batho) e l’abbassamento del limite di velocità entro le mura urbane a 30 Km/h. Sembra messo da parte, invece, il provvedimento per escludere tutte le auto a diesel. La riforma però va riconosciuto, è almeno politicamente coraggiosa: Delanoë è a fine mandato.

In pratica il sindaco va a proporre: 1) traffico limitato a 30 Km/h nelle “Zone 30″; 2) divieto di circolazione a partire dal settembre 2014 a tutte le autovetture di privati con più di 17 anni; 3) sempre da settembre 2014 divieto di circolazione alle due ruote motorizzate con più di 10 anni; 4) il perimetro della zona interdetta arriva fino all’autostrada A86, include la periferia e la tangenziale parigina; 5)installazione di un sistema di pagamento a chilometro sulle autostrade metropolitane; 6) limite di velocità sulle strade statali a 70 Km/h a posto degli 80 Km/h attuali; 7) controllo sulle due ruote a motore per abbassare l’inquinamento e sonoro.

Continua a leggere: A Parigi traffico a 30 Km/h contro lo smog

novembre 6, 2012

Finalmente qualcuno che non è moderato.

sea shepherd

Tolleranza zero è il nome scelto da Sea Shepherd per la nona campagna contro la caccia “scientifica” alle balene praticata dal Giappone. Una battaglia che si combatte in mare aperto da quasi dieci anni e che vede su fronti contrapposti gli attivisti e le baleniere, i primi interessati alla vita delle balene, le seconde alla loro morte. L’obiettivo di Sea Shepherd è di mandare a casa i cacciatori con un bottino sempre più magro rispetto alla quota consentita.

Quest’anno gli attivisti mirano ad un traguardo ancora più ambizioso: quello zero sta infatti ad indicare il numero delle balene che (non) dovrebbero perdere la vita durante la stagione della caccia. Non a caso le baleniere verranno intercettate ancor prima di raggiungere il santuario delle balene nell’Oceano Antartico. Gli attivisti proveranno infatti ad ostacolare le navi giapponesi già al largo delle coste del Paese, nell’Oceano Pacifico settentrionale.

Continua a leggere: Sea Shepherd lancia l’Operazione tolleranza zero per salvare le balene dalla caccia giapponese

novembre 6, 2012

Ilva, lo stato dell’arte in una Taranto dimenticata.

Il sequestro dell’area a caldo dell’Ilva, imposto dal 25 luglio scorso dalla Procura di Taranto, l’Aia firmata dal Ministero dell’Ambiente e il Piano di risanamento dell’azienda sono i tre elementi chiave attorno i quali ruota la soluzione, complessa e ancora in fase embrionale, del complicato rebus tarantino.

In questo quadro, la Procura continua a premere su Ilva per lo spegnimento dell’altoforno 5, l’impianto della discordia, quello additato come il più a rischio, cosa che l’azienda ha previsto non prima del luglio 2015, una tempistica che l’Aia (Autorizzazione Integrata Ambientale) ministeriale vorrebbe anticipata al luglio 2014 e che i magistrati auspicano entro e non oltre dicembre 2012.

Continua a leggere: Ilva, lo stato dell’arte in una Taranto dimenticata

Tag: , ,
novembre 6, 2012

Una persona molto autorevole.


Così viene introdotto su youtube un recente servizio del seguitissimo “Heute Show“, programma della televisione pubblica tedesca ZDF. Si parte con la domanda “ma dove sono finiti i politici onesti?“, poi la foto di Silvio. Un accenno alle leggi ad personam, alla prostituzione minorile e alle recenti dichiarazioni del nostro ex Presidente del Consiglio in materia di persecuzione giudiziaria.