Arri,arri, Ciucciariello!

Il mezzo più ecologico resta il pedibus, seguito a due ruote dalla bicicletta, ma a Guastalla in provincia di Reggio Emilia c’è chi riscopre anche animali dimenticati, un tempo vissuti a stretto contatto con l’uomo nelle piccole incombenze della vita quotidiana, come l’asino, ad esempio, che diventa un tacsi. Ne parlavamo anche qui, a proposito dell’asinobus per andare a scuola, l’anti-SUV, iniziativa di Godega Sant’Urbano, Comune in provincia di Treviso.

TACSI sta per Trasporto Asinino Con Spesa Intelligente. Aiuterà le persone anziane a portare a casa la spesa, grazie a speciali calzature degli zoccoli che scongiurano eventuali danni per l’animale dai sampietrini o da altri materiali inerti presenti sulle strade. L’iniziativa vuole sensibilizzare alla riscoperta del contatto con gli animali e di uno stile di vita lento, come spiega Massimo Montanari, ideatore del progetto:

Andare avanti piano e sicuri: l’asino è metafora del momento che stiamo vivendo, un rallentamento generale non è necessariamente negativo, anzi può essere, sarà, precursore di un nuovo stile di vita. Ci auguriamo che questa iniziativa, oltre a essere utile, sia anche un’occasione di riflessione, di ripensamento del nostro attuale modo di vivere e di recupero dei valori della semplicità e della lentezza.

Continua a leggere: La spesa a Guastalla si fa con l’asino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: