La fine ingloriosa delle Olimpiadi.

Le Olimpiadi occasione di sviluppo, ricchezza, eccetera eccetera? Si, è vero, si investono milioni di euro e si occupa tanto suolo ma poi gli edifici verrano riutilizzati, renderanno finalmente vivi quartieri periferici degradati, daranno lavoro risollevando, almeno parzialmente e temporaneamente dalla crisi, eccetera eccetera? L’ennesima favoletta per i polli che vanno a dormire presto e non tengono gli occhi ben aperti sul post-grande evento pseudogreen.

A tenere gli occhi e l’obiettivo ben aperto sono stati invece il fotografo Jon Pack ed il regista Gary Hustwit, con il loro progetto The Post-Olympic City che li ha portati in giro per il mondo, in diverse città che hanno ospitato le Olimpiadi in passato, a documentare che ne è stato dei buoni propositi di sostenibilità ambientale a lungo termine.

Degrado ambientale post-Olimpiadi Degrado ambientale post-Olimpiadi Degrado ambientale post-Olimpiadi Degrado ambientale post-Olimpiadi

Degrado ambientale post-Olimpiadi Degrado ambientale post-Olimpiadi

Continua a leggere: La fine ingloriosa delle Olimpiadi in diverse città, tra cementificazione e degrado ambientale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: