Il sindaco che ognuno vorrebbe.

 

Il sindaco di Marinaleda e deputato di Izquierda Unida guida le occupazioni delle terre e rifornisce le mense sociali espropriando la merce dei supermercati.  Nel suo comune il tasso di disoccupazione è allo 0% perchè tutti possono lavorare nelle cooperative comunali che lavorano le terre occupate e ora assegnate.

Immaginate se vi dicessero che c’è un paesino, nella Spagna andalusa soffocata dal caldo e dalla crisi, dove un signore di sessant’anni fa il sindaco da più di trenta. E ininterrottamente. Molti di voi si appellerebbero subito alla voracità della casta, chiamando in causa il tradizionale attaccamento alla poltrona: insomma, parole e musica del grillismo penetrerebbero come la lama nel burro. Ma Juan Manuel Sànchez Gordillo uomo della casta non lo è di certo. Dal 1979 sindaco di Marinaleda, ha accompagnato questo paesino dell’Andalusia in tutta la sua avventura post-franchista, riconfermandosi sindaco nel novembre dello scorso anno con il 65,6% dei voti. Il segreto del suo successo sta tutto nei numeri: a Marinaleda la disoccupazione non esiste e la casa è un diritto ottemperato, oltre che riconosciuto dalla Costituzione. Un successo costruito nel corso degli anni, passato attraverso l’espropriazione delle terre ai latifondisti e la costituzione di cooperative di braccianti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: