Quel rompipalle di Salvatore Borsellino.

A una settimana dalle commemorazioni della strage di via D’Amelio torna a parlare il fratello del giudice Borsellino, Salvatore. “Bisogna riaprire le indagini sull’agenda rossa. E Ayala sa qualcosa”
La classe politica italiana è affaccendata in altri e ben più seri affari e non ha tempo nè voglia di scoprire la verita sulla morte di Falcone e Borsellino, eppure nonostante questa deriva fascista sono in molti, tanti che vogliono sapere la verità.
Per ora il giudice Ingroia vola in Guatemala. La speranza è che il seme piantato da Falcone e Borsellino non abbia prodotto un solo albero ma una foresta. Questa è la speranza dei cittadini onesti che vorrebbero un’Italia come l’avevano pensata i nostri padri all’indomani della caduta del fascismo.
Per ora purtroppo dobbiamo registrare che la mafia e la camorra sono padrone in tutto il territorio nazionale, isole comprese come si soleva dire, fra l’indifferenza e la complicità dei poteri forti dello stato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: