Piccole cooperative crescono.

Non si arrendono. Non ci stanno a perdere il proprio posto di lavoro. Ma anche la propria professionalita’, acquisita nel corso degli anni. E, cosi’, decidono di mettersi in gioco, e di tentare il tutto per tutto, ‘cooperando’ tra loro e mettendo ‘a sistema’ le proprie competenze. Sono sempre di piu’, dall’inizio della crisi, infatti, i lavoratori di imprese in crisi, o a rischio chiusura, che scelgono di rilevare l’azienda, formando una cooperativa tra loro. Dando ‘un calcio’ alla crisi. “Il fenomeno e’ in crescita in questi ultimi anni”, racconta a LABITALIA Aldo Soldi, direttore generale di Coopfond, il fondo mutualistico di Legacoop, che sostiene lo sviluppo delle cooperative nel sistema economico. “Nella nostra attivita’ -spiega- c’e’ stata una forte accelerazione dal 2009 ad oggi, e cosi’ abbiamo contribuito a mettere in piedi una trentina di realta’ aziendali”. Imprese in cui “i lavoratori, o perche’ l’azienda e’ andata in crisi, o perche’ non c’e’ ricambio generazionale alla guida, decidono di rilevare la proprieta’ formando una cooperativa tra loro”. “E’ una scelta -aggiunge Soldi- che i lavoratori fanno per diversi motivi. Innanzitutto, per non perdere il posto di lavoro. Ma in molti casi abbiamo riscontrato che c’e’ anche la volonta’ di difendere la propria professionalita’, il proprio saper fare. I settori in cui operano le aziende che sono rilevate dai lavoratori sono i piu’ vari: si va dalla fabbricazione delle piastrelle fino a quella delle cravatte”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: