Non ditelo ai petrolieri.

Si chiama Eole water, a prima vista sembra una normale pala eolica, invece oltre a fare elettricità produce anche 62 litri di acqua potabile ogni ora. Una manna per le popolazioni del terzo mondo a cui servono sia una che l’altra risorsa.

Il primo prototipo è una pala di 24 metri nel deserto di Abu Dhabi, e funziona a meraviglia. Il funzionamento è semplice: attraverso apposite feritoie l’aria entra in un cono, viene riscaldata dal normale generatore che trasforma l’umidità in vapore denso, il vapore finisce in un compressore e quindi condensato in acqua pura.

L’impianto è autosufficiente perché la turbina eolica produce energia da sola senza bisogno di corrente esterna. La produzione di acqua potabile è in grado di sostenere quotidianamente un villaggio di 2000-3000 persone. La commercializzazione inizierà a fine 2012, ancora non si conosce il prezzo definitivo, ma qualunque esso sia varrà la pena spendere in una tecnologia che prende due piccioni con una fava.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: