D’Alema difende Marchionne.

Presidio davanti Montecitorio di una delegazione di lavoratori dell’Irisbus Valle Ufita. Durante la protesta degli operai, che hanno contestato incatenandosi davanti alla Camera, passa Massimo D’Alema del Pd. “Non serve a nulla, tutto questo non serve a nulla” – rimprovera il deputato del Pd, mentre si confronta con alcune tute blu visibilmente indignate. “Non state facendo nulla neanche voi” – risponde uno dei lavoratori. Un altro ancora, incatenato, grida: “Marchionne ha deciso di chiudere il nostro stabilimento e voi non avete detto niente. Avete paura di Marchionne, ma lo volete mandare affan…“. D’Alema abbozza sorrisi imbarazzati e risponde: “Ma se lo mandiamo affanc…quello chiude e non lo vediamo più”. L’operaio rincara la dose: “Non facciamo la passerella, D’Alema. Noi non ce la facciamo più”. Il politico non ci sta e reagisce con stizza. “Io sono venuto a parlare con voi” – replica – “Non c’era nessuna campagna elettorale, non piglio voti da voi altri e quindi non faccio passerelle. Vengo perché m’interessa il problema, hai capito? E smettila di dire cazzate”. Alla fine del vivace confronto con gli operai della Irisbus, il deputato, sollecitato dall’On. Francesco Barbato (Idv), partecipa alla colletta necessaria a pagare il viaggio di ritorno della delegazione degli operai campani.

La risposta deve essere una sola ritorno alle partecipazioni statali e nazionalizzazione delle industrie in crisi con un piano di reindustrializzazione del paese. Per fare questo occorre una sinistra unita capace di essere forte opposizione e forza di governo democratico.

3 commenti to “D’Alema difende Marchionne.”

  1. Che c’è di strano? Si tratta di un fascista che difende un altro fascista. A me sembra tutto logico.

  2. Di strano, Antonio c’è che uno che succhiato il latte con il PCI sia diventato un borghese nemico della classe operaia ed i suoi nemici li trova alla sua sinistra mai alla sua destra. “Non serve nulla”, sarebbe servito che da presidente del Consiglio lui avesse fatto qualcosa invece di andare a Mediaset a tranquillizzare Berlusconi che nessuno avrebbe toccato le sue reti. Almeno si vergognasse e tacesse invece di fare lo stronzo con gli operai che chiedono impegni politici!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: