Le banche innanzitutto.

L'Ultima Parola Claudio Messora Camerieri delle Banche Gianluigi Paragone Beatrice Lorenzin Stefano Pedica Antonio Misiani Rimborsi elettorali

Questo non è il governo delle banche, per carità! A forza di dirlo, forse sperano che finiremo anche per crederci. Ma intanto che lo dicono, piazzano l’ennesima norma salva-banche, mentre il paese si impicca. Hai un debito con il fisco? Se ti chiami signor Rossi, Attilio Befera di Equitalia te lo triplica e poi ti porta via la casa (con te dentro, non fa differenza), la macchina e da ultimo la vita. Se invece ti chiami Alessandro Profumo e la tua casa è Unicredit, il Governo approva una norma che depenalizza l’abuso di diritto, stralciando tutte le indagini in corso a tuo carico per ogni “allegra” denuncia dei redditi. E intanto gli anziani non autosufficienti che sono costretti a vivere all’ospizio (chiamiamolo con il loro nome) devono pagare l’IMU sulla loro abitazione rimasta vuota come se si trattasse della seconda casa, mentre le fondazioni bancarie, che sono notoriamente enti caritatevoli che non vedono il becco di un quattrino, ne sono totalmente esonerate, così come la Bocconi.LEGGI TUTTO…

3 commenti to “Le banche innanzitutto.”

  1. Nice weekends! Busy lives but daily relaxation moments are essential. Welcome to visit http://enjoyF.com everyday to relax comfortably!

  2. Ci sono dei lettori, dal tono berlusconiano, che difendono Equitalia dicendo che sono dei semplici esecutori. Evidentemente ignorano che i due presidenti, quello dell’Agenzia delle entrate proprietario al 51% e quello dell’INPS proprietario al 49%, per la riscossione, a volte duplicando o triplicando il debito, intascano ben il 9% di “agio”. Più di quanto guadagnavano i privati. Un’altra cosa che non sanno è che non hanno mai riscosso, per non dispiacere a Tremonti ed a Bossi, le multe per le quote latte, sino a quando erano di loro competenza ed avevano gli strumenti giuridici per farlo, gli stessi che applicano per i comuni mortali a volte mettendo all’asta una casa per un debito di mille euro!
    Un altrto carrozzone per fare arrotondare i già lauti stipendi ai due “eleganti” mangia pane a tradimento a danno dei poveri diavoli!
    Per i loro metodi nazisti meriterebbero di essere messi al muro!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: