Archive for aprile 28th, 2012

aprile 28, 2012

Monti santo protettore degli evasori.

Secondo gli ultimi rilevamenti Istat gran parte degli italiani è sulla soglia dell’impoverimento definitivo. In particolare il 50% delle pensioni è sotto i mille euro al mese… eppure il governo Monti destina i suoi aiuti a Manager e Superburocrati!!
Sono i provvedimenti nascosti nelle “varie riforme di struttura” come le chiama il governo. Provvedimenti ad personam per i quali improvvisamente Monti dimentica l’austerity… Favori insomma! E privilegi…
L’ultimo esempio è la delega fiscale al governo in cui ci si propone di depenalizzare l’elusione fiscale, di recente inserita dalla Cassazione tra i reati penali, aprendo sullo sfondo alla Sanatoria nei confronti di una serie di posizioni aperte, cioè di debiti pendenti col fisco, di stilisti come Dolce e Gabbana, o i manager delle principali  Banche italiane come Unicredit, i cui vertici sono stati rinviati a giudizio per aver sottratto al fisco 750 milioni di profitti…!!

aprile 28, 2012

Fornero ladra e bastarda.

Il ministro del Welfare Elsa Fornero scopre le carte, e sulla riforma del lavoro in via di approvazione fa delle ammissioni rivelatrici. Si era detto dell’involuzione dei diritti sul lavoro che il nuovo sistema avrebbe determinato, ma ora è la stessa Fornero a dirlo. “Forse è vero che stiamo togliendo qualcosa, stiamo togliendo una garanzia che attribuiva al giudice la possibilità di reintegrare il lavoratore licenziato”.
“Noi non abbiamo smantellato l’art. 18 ma abbiamo cercato di fare un ragionamento sul fatto che c’è un’area che fa impresa, che può avere in certi momenti un motivo economico vero per licenziare le persone e indennizzarle economicamente senza che intervenga il giudice che le fa reintegrare”.
Più chiaro di così. Il ministro conferma i peggiori sospetti, e ammette sostanzialmente quello che era stato denunciato più volte. Il vero obiettivo della Riforma Fornero è quello di garantire la facilità di licenziamento dei lavoratori. Altro che allargare la platea delle tutele e combattere la precarietà.
aprile 28, 2012

Calearo non si dimette e chi se ne frega.

Massimo Calearo, ex Pd, poi rutelliano, poi berlusconiano, ora onorevole scilipotiano. L’aveva sparata grossa. Aveva promesso di dimettersi. Ora si rimangia tutto. Se avete stomaco, ecco com’è andata.
30 marzo 2012, Calearo:

“Dall’inizio dell’anno alla Camera dei Deputati ci sono andato solo tre volte … è usurante. Anzi, credo che da questo momento fino alla fine della legislatura non ci andrò più … Con lo stipendio da parlamentare pago il mutuo della casa che ho comprato … sono 12mila euro al mese di mutuo, è una casa molto grande”.

1° aprile 2012, esplodono le contestazioni:

“Lo sa che le dico? Basta, mi dimetto. Così la finiamo con le polemiche. Aspetto solo che questi sciocchini del Pd la smettano di spararmi addosso, poi scrivo la lettera a Fini”.

“Dimissioni? Ci rifletterò in questi giorni … chiederò consiglio a chi mi è vicino. La settimana prossima o questa vado dal mio capogruppo e me ne torno a casa a fare l’imprenditore. Ho già parlato con Moffa per vedere cosa fare. Dal mese prossimo pagherò il mutuo con lo stipendio da imprenditore”.

23 aprile 2012, il capogruppo Moffa:

“Calearo è una persona molto seria e sa da solo come comportarsi. Ci siamo sentiti per telefono e gli ho solo detto di riflettere, invitandolo a continuare a svolgere la sua funzione di parlamentare … con la sua defezione il gruppo di Popolo e Territorio sarebbe sceso a quota 22 deputati, a rischio scioglimento”.

26 aprile 2012, il capogruppo Moffa a Calearo:

“Ma che cavolo ti dimetti? E’ sufficiente chiedere scusa, lascia passare la bufera, nessuno chiede la tua testa, riflettici” … “Calearo ha un profondo senso dello Stato”.

 27 aprile 2012, Calearo:

“Ho riflettuto, col cavolo che mi dimetto” … “Rimarrò in Parlamento fino al 2013. Il problema in Italia è l’invidia. Io resto, se na vadano gli indagati”.

aprile 28, 2012

Miracolo, miracolo! o no?

aprile 28, 2012

Cornuti e contenti.

Lo sporco gioco del governo – concordato
con i partiti – va avanti.
Un’ampia parte del paese è ormai alla fame
… e non siamo che all’inizio.
Una tassa al giorno, senza niente in cambio, se non per i padroni ed i ladri di stato, unici beneficiari dei nostri sacrifici sanguinosi.
E poi nonno Giorgio condanna l’antipolitica …
come dire: dovete essere cornuti e contenti
aprile 28, 2012

Vota e fai votare la fata turchina.

aprile 28, 2012

Rigor montis.


Il rigore di Monti è sempre più temuto da chi, vista la mala parata, non sa più a che santo votarsi per neutralizzare i tiri soprattutto mancini dell’insidioso ingannevole rigorista. Sono tiri davvero imparabili. Che effettivamente stendono.

aprile 28, 2012

Rigore e solidarietà.

aprile 28, 2012

Scoperto nuovo metodo per la corretta rigenerazione del tessuto cardiaco.

Un gruppo di scienziati del Duke University Medical Center ha dimostrato la capacita’ di trasformare il che si forma dopo un attacco in del .

 

I ricercatori hanno utilizzato un nuovo processo che sfrutta alcune proprieta’ delle molecole di per innescare la conversione del , eliminando cosi’ la necessita’ del trapianto di staminali al fine di produrre una rigenerazione tissutale. I dettagli della ricerca sono stati pubblicati su Circulation Research. Gli esperimenti sono stati effettuati su modelli animali ma se ulteriori studi confermeranno questa possibilita’ anche in fase clinica, questo nuovo approccio potrebbe rappresentare una svolta nel trattamento delle 23 milioni di persone che nel mondo soffrono di scompenso .

aprile 28, 2012

Da staminali embrionali possibili sostituti spermatozoi.

Ricercatori dello Shanghai Institute for Biological Sciences hanno messo a punto un nuovo metodo per la produzione di animali geneticamente modificati destinati all’uso nella ricerca scientifica.

 

Ma la novità è che i topolini in questione sono nati grazie a , invece dello paterno. Ecco quindi che la tecnica potrebbe in futuro essere impiegata anche nella fecondazione assistita umana, per le persone colpite da malattie genetiche.
Li Jinsong, Guo-Liang Xu e i loro colleghi hanno messo a punto un sistema per generare che possono essere utilizzate al posto dello , dando vita a roditori ‘semi-clonati’, in grado di trasmettere le caratteristiche genetiche contenute nella cellula a metà della loro prole.