Archive for aprile 25th, 2012

aprile 25, 2012

ECCO LA LISTA DEI PRODOTTI PER RECUPERARE OLTRE 1400 € SULLA SPESA.

Condividete sulle vostre bacheche questa nota

www.ioleggoletichetta.it

 

Lo sapevate ad esempio che i pannolini Coop sono prodotti da Huggies? Che il latte fresco Conad è prodotto dalla Granarolo? Che il caffè  Biologico Esselunga è prodotto da Pellini? E che lo yogurt Conad è prodotto dalla Vipiteno?

 

Volete recuperare oltre 1400 € all’anno sulla spesa? Allora seguite IO LEGGO L’ETICHETTA siamo già oltre 15.000 consumatori che condividono le loro segnalazioni  IO LEGGO L’ETICHETTA    Tramite l’etichetta infatti il consumatore può conoscere il nome e la sede del fabbricante o del confezionatore o del venditore di un alimento; a volte il nome dell’operatore è sostituito da un marchio depositato. Per legge va sempre indicata la sede dello stabilimento di produzione o di confezionamento: sono proprio queste indicazioni, ossia lo stabilimento di produzione con riferimento al suo indirizzo preciso, che rivelano l’origine del prodotto e la sua casa di provenienza, al di là del marchio che viene utilizzato per metterlo in vendita ad un prezzo più conveniente.Ti sei iscritto alla newsletter per rimanere sempre aggiornato? Basta compilare il form sul sito www.ioleggoletichetta.it

 

ECCO LA LISTA DEI PRODOTTI PER RECUPERARE OLTRE 1400 € SULLA SPESAETICHETTIAMOCI! IO LEGGO L’ETICHETTA è fatto da tutti voi, è un progetto collaborativo che vede la partecipazione di sempre più persone che hanno a cuore il risparmio in tempo di crisi e la ricerca di una maggiore consapevolezza nel consumo e nel fare la spesa. Questa lista, che continuerà ad essere aggiornata, (pertanto non consideratela mai definitiva) nasce dal contributo di tutti e dalle vostre segnalazioni. Ci potrebbero essere delle correzioni da apportare e delle verifiche da effettuare, in quanto i produttori potrebbero essere cambiati. Qualora trovaste una segnalazione errata comunicatecelo scrivendoci a info@ioleggoletichetta.it E ora continuate con le Vostre segnalazioni di prodotti fabbricati negli stessi stabilimenti, caricatndo le foto sul sito di  IO LEGGO L’ETICHETTA    o sulla pagina Facebook www.facebook.com/ioleggoletichetta    Iniziamo a risparmiare in maniera intelligente. Leggiamo le etichette! ETICHETTIAMOCI!

 

Raffaele Brogna – raffaele.brogna@ioleggoletichetta.it

aprile 25, 2012

LA BUNDESBANK DETTA LA LINEA ALL’EUROPA.

Messaggio chiaro per tutti, non c’è alternativa all’austerità in Europa. La Bundesbank, la banca centrale tedesca socio di maggioranza della BCE parla chiaro ribadendo ancora una volta che l’unico modo possibile per superare la crisi è il risparmio. «Questa crisi è una crisi di fiducia», ha detto Andreas Dombret, membro del consiglio di amministrazione della banca, in un discorso a Berlino. Nella crisi attuale il principale ostacolo alla crescita è la mancanza di fiducia nelle finanze pubbliche.«Così il consolidamento rafforzerà la fiducia  e aiuterà l’economia a crescere e ridurre il pericolo che la crisi straripi». Il manager ha respinto le posizioni di alcuni economisti e vari paesi dell’euro, secondo i quali le riforme strutturali e il risanamento delle finanze sono un onere supplementare per un’economia già fragile.

Altro che Eurobond, il capitalismo tedesco vuole il sangue dell’Europa ma non vuol cacciare un becco di un quattrino per salvarla.

aprile 25, 2012

Il 25 aprile non è la festa di tutti!

Grazie a Walter Aloisi.

aprile 25, 2012

Quando si parla di socialisti……………

aprile 25, 2012

Il nostro vero “Avanti.”

aprile 25, 2012

Francesco Guccini – Stagioni – Che Guevara

un piccolo  tributo al più grande Condottiero del XX secolo.

aprile 25, 2012

o partigiano portami via!

 Raccontate ancora del 25 aprile come Maria Giovanna Giudice staffetta partigiana oggi volata via

Sembra incredibile ma è notizia di oggi che “Morire nel giorno in cui si festeggia la Liberazione per cui lei ha lottato negli anni della Resistenza, è successo a Maria Giovanna Giudice, 110 anni, che si è  spenta all’alba nel novarese. Maria Giovanna Giudice, staffetta partigiana, era stata insignita della medaglia di bronzo al merito civile dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il 16 dicembre 2008. Volto storico della Resistenza novarese, era mondariso, quando scelse di impegnarsi nella lotta antifascista.”

E’ un appello a chi ha vissuto e vive ancora, di raccontare la propria storia, sempre e non solo il 25 aprile, perchè siamo destinati tutti a volare via…

Ciao  Bella ciao Maria Giovanna, cantano le mondine verrà un giorno che lavoreremo tutte in libertà…

Doriana Goracci

mondine in riso amaro Raccontate ancora del 25 aprile come Maria Giovanna Giudice staffetta partigiana oggi volata via
DAI RACCONTI DELLA STAFFETTA PARTIGIANA MARIA GIOVANNA GIUDICE

[…] Il mio compito era quello di fare da mangiare e lo portavo ai partigiani…nei boschi; portavo anche qualche bottiglia di vino e tutto quello che potevo mettere insieme.

Mio marito Pavlìn, Paolo Piatti, era quello che andava a portare i “biglietti” di notte. Io avevo paura che venisse catturato dai fascisti e allora gli ho detto: “Dalli a me, dalli a me, Pavlìn”; nascondevo i biglietti nel grembiule e andavo. Siccome avevo una sorella che abitava fuori dal paese di Cavaglio, loro non pensavano che io facevo la staffetta perchè erano convinti che andavo a trovare mia sorella.

[…] Ricordo che quando andavo a portare i “bigliettini” partivo dopo la mezzanotte per non essere vista; con il passare del tempo i fascisti sapevano del mio impegno, ma non sono mai riusciti a prendermi. Il loro desiderio era quello di farmela pagare, in un modo o nell’altro…

[…] Un’altra volta, ricordo che i fascisti sono venuti nel solaio dove c’era mio marito e gli hanno fatto bere l’olio di ricino; un bicchiere d’olio gli hanno dato! Perchè mio marito “era un uomo serio, si fidavano tutti di lui e i fascisti ne avevano paura”.

[…] Ne hanno ammazzati tanti a Cavaglio d’Agogna. Che io ricordo, ne hanno ammazzati sette; uno, povero ragazzo, l’hanno ammazzato là…in una chiesetta…stava mangiando una mela…aveva ancora un pezzo di mela in bocca…ma quel ragazzo non era di Cavaglio…hanno ammazzato anche alcuni partigiani di Novara.

[…] “Mamma mia! Quante paure e quante tremarelle che abbiamo preso!…Però, quanti ragazzi giovani hanno ammazzato”.
M.G. Giudice decorata Raccontate ancora del 25 aprile come Maria Giovanna Giudice staffetta partigiana oggi volata via

Capranica (Viterbo)
aprile 25, 2012

“Don Chisciotte” – ( Francesco Guccini )

con questo cuore puro, col mio scudo e Ronzinante,
colpirò con la mia lancia l’ingiustizia giorno e notte,
com’è vero nella Mancha che mi chiamo Don Chisciotte…

aprile 25, 2012

Francesco Guccini – Cirano.

“..dev’ esserci, lo sento, in terra o in cielo un posto

dove non soffriremo e tutto sarà giusto.

Non ridere, ti prego, di queste mie parole,

io sono solo un’ ombra e tu, Rossana, il sole,

ma tu, lo so, non ridi, dolcissima signora

ed io non mi nascondo sotto la tua dimora

perchè oramai lo sento, non ho sofferto invano,

se mi ami come sono, per sempre tuo, per sempre tuo, per sempre tuo…Cirano”

Tag: ,
aprile 25, 2012

le donne ci salveranno.

“Nella Resistenza la donna fu presente ovunque: sul campo di battaglia, come sul luogo di lavoro, nel chiuso della prigione come nella piazza o nell’intimità della casa. Non vi fu attività, lotta, organizzazione, collaborazione a cui ella non partecipasse. Come una spola in continuo movimento costruiva e teneva insieme, muovendo instancabile, il tessuto sotterraneo della guerra partigiana.”
Ada Gobetti, partigiana.